Come fare la porchetta in casa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chi è del Lazio conosce bene la porchetta, servita come secondo piatto o in un panino il risultato è lo stesso: un gusto genuino e delizioso! La porchetta si compone di carne di maiale aromatizzata con spezie ed aglio. Se non avete la fortuna di abitare nel Lazio per andarvela a gustare sul posto, magari visitando uno dei paesi scritti, potete sempre realizzarla in casa. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come fare la porchetta in casa. Ecco dunque come procedere.

27

Occorrente

  • Pancetta fresca con cotenna
  • 1 arista di maiale
  • carta forno
  • aromi vari: rosmarino, aglio, sale, pepe, salvia
37

Aromatizzare la pancetta e l'arista di maiale

La prima operazione da compiere per preparare la porchetta in casa, è prendere la pancetta ed aprirla sul piano di lavoro in modo da formare un rettangolo. Distribuite il sale e gli aromi quanto basta sulla pancetta. Lasciate uno dei lati con la sola pancetta, perché dopo andrà chiuso e legato insieme. Adesso prenderete l'arista di maiale e adagiatela sulla pancetta, posizionata a forma di libro aperto. Aromatizzate anche l'arista di maiale. Successivamente, cercate di arrotolare la pancetta e la carne insieme, fermando poi il tutto con dello spago da cucina. Prendete quindi un coltello e incidete la cotenna del maiale.

47

Avvolgere la porchetta nella carta di alluminio

Prendete ora della carta di alluminio e con questa avvolgete la vostra porchetta per mandarla in cottura. Prima di infornare la vostra porchetta però, sarà necessario metterla in frigo per una intera giornata, e un'ora in freezer prima della cottura, per far compattare per bene la carne. Arrivati a questo punto, procuratevi una teglia da forno, meglio se con i bordi rialzati e mettete la porchetta avvolta nella carta di alluminio all'interno. Successivamente, mettete nella pirofila un bicchiere di vino, un bicchiere di acqua, del rosmarino, della noce moscata e dell'aglio in polvere.

Continua la lettura
57

Cuocere e servire la porchetta

Inforniamo il tutto cercando di posizionare la pirofila sul primo ripiano del forno, partendo dal basso. Mettete il forno a 220° in modalità statica per circa sessanta minuti. Trascorsa l'ora, prendete la porchetta dalla teglia, stando ben attenti a non scottarvi e toglietele la carta di alluminio con cui l'avevate avvolta, girando la porchetta ogni mezz'ora circa, dopo averla cosparsa di sale grosso. Infornate di nuovo per circa due ore e trenta minuti a 200°, con il forno in modalità ventilata. Non appena sarà ben cotta, togliete la porchetta dal forno e fatela riposare per circa 10 minuti, dopodiché tagliatela a fette e servite in un piatto da portata. La vostra porchetta è finalmente pronta per essere gustata, deliziando il palato dei vostri ospiti.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come farcire e cuocere la porchetta

La porchetta è il maialino da latte disossato, insaporito con erbe aromatiche in abbondanza e cotto intero, allo spiedo o in forno a legna. È un piatto originario delle Marche molto diffuso anche in altre regioni limitrofe, soprattutto durante le sagre...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza con porchetta e patate

La pizza è il cibo preferito dagli italiani e non solo. Infatti molti paesi ce la invidiano e spesso vengono in Italia per assaggiare questa prelibatezza. Fare la pizza non è affatto semplice. Richiede molta manualità nel fare l'impasto e una buona...
Dolci

Ricetta arrosto di maiale alla danese

All'interno di questa guida spiegheremo passo per passo come realizzare la ricetta arrosto di maiale alla danese. La caratteristica di questo piatto è proprio la croccantezza dovuto alla presenza di una cotenna che durante il periodo della cottura migliora...
Antipasti

Come preparare le patate fisarmonica

Dalla loro scoperta in America ad oggi, le patate hanno avuto un ruolo fondamentale nell'alimentazione. Considerato un alimento povero, le patate sono ricche di carboidrati e hanno dato il loro supporto maggiore durante i tempi di carestia o di guerra....
Antipasti

Come preparare la frittata di finocchi

In cucina si possono usare tutte le parti del finocchio. Il grumolo bianco (erroneamente ritenuto un bulbo) del finocchio coltivato si può mangiare crudo nelle insalate oppure lessato e gratinato e si può aggiungere agli stufati. Per quanto riguarda...
Dolci

Come preparare le pupusas

Al giorno d'oggi siamo diventati sempre più curiosi in fatto di cucina e ci piace sperimentare anche pietanze che provengono da Paesi diversi. Ad esempio, anche in Italia sono approdate le pupusas, che sono originarie dello stato di El Salvador, che...
Primi Piatti

Come preparare la pasta all'arrabbiata

La cucina italiana presenta una grande quantità di tipologie di primi piatti, soprattutto a base di carne o pesce. Esempi di condimenti adoperati nella pasta sono il guanciale, la porchetta (anche come ripieno dei ravioli), la spigola, il tonno e i gamberi....
Antipasti

Come fare il purè di melanzane

Quando diciamo la parola purè siamo abituati a pensare al purè di patate dal momento che questo è un piatto che prepariamo più spesso e piace a grandi e piccini. Il purè, però, possiamo farlo anche con altre verdure o ortaggi che ben si prestano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.