17

Come fare la salsa burro e salvia

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Uno dei piatti più gustosi ed amati della nostra fantastica tradizione culinaria italiana sono i tortellini burro e salvia. Infatti anche i meno esperti in cucina possono mettersi alla prova e creare un piatto davvero unico con questo condimento facilmente realizzabile. A tale proposito nella seguente breve e semplicissima guida, passo dopo passo, vi illustreremo proprio come fare la salsa burro e salvia.

27

Occorrente

  • 400 gr di pasta
  • sale
  • 15 gr di burro
  • 8 foglie piccole di salvia
  • 1 cucchiaio di mascarpone
  • 100 ml di latte
  • 50 ml di panna da cucina
  • pepe a piacere
  • peperoncino a piacere
  • parmigiano
  • 1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
37

La posizione luminosa

La salvia viene molto usata in cucina non solo per il suo fantastico e gustosissimo sapore, ma anche per le sue proprietà diuretiche ed anti-infiammatorie. Fin dai tempi più antichi come il medioevo, veniva considerata non solo come pianta aromatica ma anche come medicinale negli infusi contro tosse, raffreddore ed infezioni intestinali. In particolare in Cina, invece, con la salvia si produce un olio balsamico utilizzato anche come cosmetico.

47

La pasta

La prima cosa che dovrete fare sarà quella di mettere a cuocere 400 gr di pasta, senza salare troppo l'acqua. Nel frattempo fate sciogliere 15 gr di burro in una padella, poi aggiungetevi circa 8 foglie di salvia ben lavate e asciugate. Ovviamente potrete decidere se utilizzare più o meno salvia anche in base a quanto forte volete che sia il sapore della salsa. Questo buonissimo ed economico condimento è perfetto per qualsiasi tipo di pasta ed è semplicissimo da preparare.

Continua la lettura
57

Il sapore della salsa

Tenete il fuoco basso fino a far dorare leggermente la salvia, facendo molta attenzione a non bruciare né le foglie né il burro, o rovinerete il sapore della salsa. Aggiungete 1 cucchiaio di mascarpone, 100 ml di latte e 50 ml di panna da cucina, un pizzico di sale, e mescolate. Alzate la fiamma e fate cuocere il tutto per circa 5 minuti mescolando di tanto in tanto per evitare che si possa attaccare al fondo della pentola o possa bruciare.

67

Il condimento

Scolate quindi la pasta e versatela all'interno della salsa al burro e salvia. Arricchite il tutto con il pepe e il peperoncino. Tenendo la fiamma alta e mescolando il tutto fate cuocere ancora per qualche secondo di modo che la salsa si rapprenda un po' ed insaporisca bene tutta la pasta. Servite con abbondante formaggio grattugiato (personalmente consiglio di utilizzare il parmiggiano fresco di ottima qualità). Un altro spunto originale può essere quello di preparare questa stessa pasta cucinata al forno. Invece di servire la pasta, versatela in una pirofila unta e cosparsa di parmigiano, mettetela in forno a 200° circa e fatela gratinare per circa 10 minuti (a seconda della potenza del vostro forno). Otterrete così delle deliziose lasagne di pasta al burro e salvia, che verranno sicuramente apprezzate dai vostri cari ospiti. Se volete provare una variante potete aggiungere, a questo punto, anche della pancetta a dadini. La pancetta a dadini, rosolandola, diventerà croccante e si sposerà perfettamente con la consistenza morbida della salsa alla salvia. Inoltre se non amate i sughi bianchi potrete aggiungere anche un cucchiaio circa di triplo concentrato di pomodoro per rendere il sugo rosso ed estremamente saporito. Infine se cercate altre curiose varianti ricordate che potrete sempre farvi un giro all'interno di qualche sito specifico di cucina tipo il famosissimo "Giallo zafferano".

16

Ricetta: ravioli di sogliola burro e salvia

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

La sogliola è un pesce che in cucina è molto apprezzato per la carne saporita, perché ha pochi grassi. Un alimento perfetto pertanto per le diete ipocaloriche, ricco di proteine e sali minerali in particolare fosforo e potassio. In questa guida verrà indicato come preparare un primo gustoso e profumato, i ravioli di sogliola con burro e salvia, una ricetta perfetta nelle occasioni speciali.

26

Occorrente

  • 400 g di farina
  • 4 uova
  • 4 o 5 cucchiai di latte
  • sale
  • 400 g di polpa di sogliola lessata
  • 2 uova
  • 1 rametto di salvia
  • noce moscata
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • burro
  • sale
36

Andremo a preparare un tipo di pasta per i ravioli, che si adatti perfettamente ad un ripieno delicato come quello a base di pesce. In una ciotola lavorare la farina con i tuorli. Aggiungere qualche cucchiaio di latte, sale e continuare a mescolare. Una volta ottenuto un impasto omogeneo e liscio, lasciarlo riposare per almeno mezz'ora coperto da un canovaccio. Successivamente mettete l'impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato. Lavorarlo con le mani e preparare una sfoglia molto sottile, aiutandovi con un matterello. Possiamo ottenere una pasta per ravioli più gustosa utilizzando una bustina di nero di seppia oppure 80 grammi di spinaci lessati, strizzati e frullati. Un'ottima idea è quella di aggiungere il nero di seppia ad una parte dell'impasto, e gli spinaci alla parte restante. In tal modo andremo a gustare ravioli neri e verdi.

46

Per preparare il ripieno prendere la sogliola e pulirla. Inciderla sotto la testa, all'altezza dell'occhio, e togliere le viscere e le lische. Quindi, provocare una seconda incisione all'altezza dell'occhio e togliere la pelle. A questo punto lavare e lessare la sogliola. Amalgamare la polpa finemente tritata con le uova, il sale, una generosa dose di parmigiano grattugiato e un pizzico di noce moscata. Distribuire il ripieno a mucchietti, su metà della pasta tirata. Coprire con l'altra metà della sfoglia e ritagliare i ravioli con l'apposita rotella, oppure con gli stampini, dopo aver schiacciato per bene i bordi accanto al ripieno.

Continua la lettura
56

Per preparare il condimento lavate e asciugate una decina di foglie di salvia. Mettete in una padella qualche noce di burro e la salvia. Fate sciogliere il burro a fuoco basso, poi mettete un coperchio e lasciate a fuoco spento. Lessate i ravioli in acqua salata per circa 4 o 5 minuti. Quando i ravioli vengono a galla scolarli e versarli nella pentola con il burro e la salvia. Fate saltare i ravioli per un minuto, mescolando per bene. Trasferite il tutto in un piatto da portata e servite ben caldi. Per esaltare il gusto dei ravioli, possiamo aggiungere alla salvia un cucchiaio di pistacchi tritati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'aggiunta di pistacchi esalta il gusto dei ravioli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
17

Ricetta: ravioli burro e salvia

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

All'interno di questa guida vi illustreremo tutti i passaggi nei dettagli di tale ricetta, per poter preparare con facilità i ravioli giusti per tutte le occasioni. I ravioli burro e salvia rappresentano un primo piatto veramente leggero ma anche sfizioso al tempo stesso. Grazie al gusto inconfondibile della salvia, questa è una pasta molto gustosa che vi conquisterà per il suo profumo inebriante, ed anche per la sua semplicità negli ingredienti.

27

Occorrente

  • 200 g di spinaci, 200 g di ricotta o stracchino, 50 g di parmigiano, 2 uova, un pizzico di sale e pepe, 200 g di farina, burro q.b., salvia q.b.
37

Preparare il ripieno

Vi spiegheremo la ricetta partendo dalla preparazione dal ripieno. Cominciate pulendo gli asparagi per bene, poi dovrete far bollire in acqua calda per dieci minuti. Dovrete andare ora ad aggiungere inoltre, verso metà della cottura, un pizzico di sale. Una volta cotti gli asparagi, li dovrete strizzare, poi aiutandovi con una mezzaluna, li dovrete tagliare in modo parecchio sottile. Ora dovrete incorporarli dentro ad una terrina alla ricotta, all'uovo, al parmigiano ed a un pizzico di sale, e di pepe. Amalgamate tutto quanto per bene tutti gli ingredienti, poi prima di passare alla farcitura dei ravioli, vi dovrete ricordare di tenere il composto sempre dentro al frigorifero per una mezz'oretta circa, in modo che si rassodi per bene.

47

Preparare la pasta

In questo frangente di tempo dovrete approfittarne per dedicarvi alla preparazione della pasta. Per far questo, dovrete andare a setacciare la farina dentro ad una ciotola, unite un pizzico di sale, poi cominciate a preparare la fontana classica di farina. Una volta che internamente avrete un uovo ed un filo d'olio extra vergine d'oliva, dovrete lavorare il composto in modo energico, fino a formare un impasto compatto ed omogeneo. Ora lo dovrete lasciare riposare sotto ad un canovaccio, ed in seguito lo dovrete stendere insieme alla pasta in modo sottile dividendola in due parti. A questo punto distribuite il ripieno di ricotta e spinaci sulla sfoglia distanziato di vari centimetri, poi dovrete stendere sopra il secondo foglio ricoprendola. Ora dovrete premere attorno al ripieno, tenendo i ravioli con un tagliapasta possibilmente a lama ondulata.

Continua la lettura
57

Bollire i ravioli

Quando saranno pronti i vostri ravioli, li dovrete portare a far bollire nell'acqua in una pentola di dimensioni medie, poi dovrete aggiungere un pizzico di sale e mettete i vostri ravioli internamente. Fate sciogliere al tempo stesso a parte un panetto di burro, poi dovrete aggiungere dei pezzetti di salvia fresca lavata e tritata in precedenza. Quando i ravioli saranno cotti, li dovrete subito far saltare in padella direttamente con il burro e la salvia per qualche minuto. Abbellite il piatto con delle foglie di salvia intere e servite la vostra meraviglia in tavola ancora ben calda, facendola assaporare nel migliore dei modi. Terminate la vostra preparazione cospargendo la pasta con delle scaglie di parmigiano fresco grattugiato, granella di noci, o pinoli tritati.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungete anche qualche scaglia di tartufo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
17

Gnocchetti di ricotta con burro e salvia

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Gli gnocchi, sono un piatto tipico appartenente alla tradizione culinaria italiana. A seconda delle regioni di provenienza, possiamo trovarne differenti varianti e sperimentare l'uso di ingredienti insoliti. Vengono tradizionalmente preparati con un impasto a base di patate, farina e uova. In questa guida, vediamo come realizzare dei gustosi gnocchetti di ricotta, insaporiti da un semplice condimento a base di burro e salvia, in grado di esaltarne il sapore.

27

Occorrente

  • 500 g di ricotta
  • 2 uova
  • 150 g di parmigiano grattugiato
  • 250 g di farina 00
  • Sale q.b.
  • Burro
  • 10 foglie di salvia
  • Noce moscata
  • Pepe
37

Come primo passo, è consigliabile avere tutto a portata di mano. Iniziamo dunque a preparare e dosare i singoli ingredienti e riponiamoli su un piano da lavoro adatto. Pesiamo dunque la ricotta, che rappresenta il nostro ingrediente principale. Fondamentale, per la buona riuscita degli gnocchetti, è assicurarci che la ricotta non risulti eccessivamente umida. Per questa ragione dobbiamo riporla in un colino e poggiarvi sopra un peso, in modo da permettere all'acqua in eccesso di scolare. Un'alternativa è usare della carta assorbente. Gli gnocchetti devono infatti risultare delicati e teneri, ma devono essere al tempo stesso compatti e non sfaldarsi durante la cottura. Prendiamo una ciotola o una terrina e iniziamo ad amalgamare la ricotta con il parmigiano, le uova, il sale, il pepe e la noce moscata. Con un setaccio, aggiungiamo la farina necessaria. Un consiglio è quello di non versare tutta la farina, ma lasciarne una parte da usare nella fase successiva. Versiamo quindi circa 3/4 della farina e conserviamo la parte restante.

47

Usare un setaccio per la farina è importante al fine di evitare che si formino grumi. Dobbiamo infatti ottenere un impasto perfettamente liscio ed omogeneo. A questo punto, cospargiamo il piano da lavoro di farina e iniziamo a lavorare delicatamente l'impasto. Aggiungiamo la farina poco alla volta, per evitare di ottenere un impasto troppo appiccicoso o duro. Separiamo ora l'impasto in modo da ricavarne 3 palline di dimensioni ridotte. Procediamo quindi a stenderlo, dandogli la forma di un lungo rotolo dal diametro di circa 1,5 cm. Per lo spessore, possiamo regolarci in base ai nostri gusti. Tuttavia è necessario che gli gnocchetti siano tutti della stessa dimensione. Una volta terminato, con l'aiuto di un coltello adatto, procediamo a ricavarne gli gnocchetti. Incidiamo quindi i rotoli trasversalmente per creare gli gnocchetti. In questo passaggio, è utile infarinare la parte adiacente al taglio, per evitare che si incollino fra loro. Continuiamo a tagliare l'impasto, mettendo gli gnocchetti su un vassoio leggermente infarinato. Una volta finito, riponiamolo in frigorifero fino al momento della cottura.

Continua la lettura
57

Per cuocere gli gnocchetti, dobbiamo portare ad ebollizione una grande pentola con acqua salata. Usiamo una pentola grande, per evitare che si incollino durante la cottura. Una volta raggiungo il bollore, versiamoci delicatamente gli gnocchetti e lasciamolo cuocere fino a quando non salgono a galla. Per scolarli è preferibile utilizzare una schiumarola, che ci permette di essere più delicati. Per quanto riguarda il condimento, prima di procedere con la cottura degli gnocchi, dobbiamo lasciar sciogliere il burro a bagnomaria. Aggiungiamo quindi qualche foglia di salvia e il parmigiano. Versiamo quindi gli gnocchetti in una ciotola e versiamoci sopra il condimento. Con un mestolo, giriamoli dolcemente e serviamoli ben caldi. Possiamo condire i nostri gnocchetti con la salsa che preferiamo, un ottimo abbinamento è rappresentato da pomodorini freschi e asparagi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non esageriamo con la farina, per non appesantire troppo l'impasto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.