Come fare la scarpaccia viareggina

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Una delle ricette tipiche della tradizione viareggina, è la scarpaccia. Si tratta di una torta sottile molto delicata a base di zucchine tenere. La scarpaccia è un dolce che può essere servito come antipasto originale in tavola, perché ha un sapore davvero particolare. Il nome "scarpaccia" è stato attribuito a questo dolce, proprio perché il suo aspetto ricorda la soletta di una scarpa. Si tratta di un piatto antico molto povero, che richiede pochissimo tempo e una preparazione veramente semplice e alla portata di tutti. Siete curiosi di scoprire come fare questa delizia? Ecco come procedere.

27

Occorrente

  • 30 g di burro fuso o di margarina
  • 5 g di livito per dolci
  • 1 uovo
  • 80 g di farina 00
  • 70 g di latte freddo
  • 90 g di zucchero semolato
  • 1 bacca di vaniglia
  • 300 g di zucchine piccole
37

Preparare le zucchine

Per prima cosa per fare un'ottima scarpaccia senza errare, dovrete selezionare le zucchine giuste. È sicuramente indicato, scegliere zucchine di piccole dimensioni. Sono sicuramente più adatte le zucchine bianche dette "mignon" spesso in vendita con il fiore. Una volta acquistate le zucchine giuste, dovrete tagliarle rimuovendo inizialmente le estremità e poi dovrete tagliarle a fettine di circa mezzo centimetro. Potete tagliare le zucchine con un coltello o aiutarvi con una mandolina per facilitarvi l'operazione e accelerare i tempi. Ponete tutte le zucchine tagliate dentro una ciotola e mettetele in frigorifero.

47

Creare l'impasto

Per formare la scarpaccia, è necessario procedere con la preparazione dell'impasto, che servirà a legare le zucchine e a formare la torta. In una ciotola ampia, mescolate il burro fuso con un uovo sbattuto e lo zucchero. Non esagerate mai con le quantità di zucchero, perché le zucchine daranno già la giusta dolcezza al piatto. Aggiungete poco per volta la farina con un setaccio, il lievito in polvere e il baccello di vaniglia. Solo alla fine, aggiungete il latte rigorosamente freddo e mescolate tutto con una frusta, in modo tale da non formare grumi fastidiosi. Quando l'impasto sarà omogeneo, aggiungete le zucchine.

Continua la lettura
57

Cuocere la scarpaccia

Quando tutti gli ingredienti saranno ben mescolati tra loro, versate tutto all'intero di una teglia a cerniera ricoperta di burro e farina. È importate sempre imburrare e infarinare la teglia per evitare che la torta si attacchi durante la cottura. Prima di infornare la torta, aggiungete delle foglioline di basilico o di menta e un filo d'olio extravergine d'oliva, per non fare seccare la superficie. Cuocete tutto a 180° per 40 minuti, monitorando spesso la cottura. Quando la torta diventerà dorata, uscitela dal forno e servitela fredda o un po' tiepida, in base ai gusti dei vostri ospiti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate solo zucchine tenerissme e fresche.
  • Se non trovate la bacca di vaniglia, usate il lievito vanigliato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.