Come fare la tempura di pesce alla giapponese

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi la cucina giapponese sta riscuotendo molto successo in numerose parti del mondo. Si tratta infatti di una tradizione culinaria caratterizzata da piatti davvero gustosi e leggeri e adatti per essere consumati in diverse occasioni. Una pietanza tipica della cucina giapponese è la tempura di pesce, ovvero la pastella solitamente adoperata per la frittura. Cucinare questo questo piatto potrebbe sembrare piuttosto complicato per i meno esperti ma in realtà non lo è affatto: basta infatti solamente seguire alcuni fondamentali accorgimenti. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare.

26

Occorrente

  • 500 g di gamberi rossi non troppo grandi
  • 400 g di calamari medio - piccoli
  • 100 g zucchine
  • 100 g carote
  • 1 uovo
  • 1 litro di acqua frizzante
  • Farina di riso q.b.
  • Salsa di soia giapponese per guarnire
  • Olio di semi di soia per friggere q.b.
36

Procurarsi gli ingredienti

Per realizzare un ottimo piatto di tempura alla giapponese avrete bisogno di pesce fresco: in questa preparazione infatti il pesce è il protagonista e la frittura delicata deve esaltare il gusto della materia prima. I gamberi e i calamari devono essere, oltre che freschi, di dimensioni medio-piccole. Stessa cosa per le verdure, sia le zucchine che le carote, tagliate a listarelle abbastanza sottili. Dopodiché riponete in frigo i pezzi da friggere fino a che non sarete pronti con la vostra pastella.

46

Formare l'impasto

Gli ingredienti necessari per realizzare la pastella sono l'uovo, la farina di riso e l'acqua frizzante. La farina di riso viene utilizzata poiché ha un sapore molto più delicato di quella di grano duro, l'acqua frizzante rende la pastella notevolmente leggera dopo la cottura. Prima di iniziare a formare l'impasto, mettete per almeno un'ora tutti gli ingredienti in frigo: più freddi saranno, migliore sarà la frittura. Passando alla preparazione sbattete l'uovo, aggiungete l'acqua frizzante molto fredda ed infine la farina di riso setacciata. Mescolate fino ad ottenere un composto liscio e non troppo denso. Una volta pronto, mettete il vostro composto a riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Continua la lettura
56

Cuocere

In una padella dai bordi alti mettete a scaldare dell'olio di semi di soia: utilizzerete questo tipo di olio in quanto ha un sapore delicato. A parte, recuperate la vostra pastella ed immergetevi prima il pesce e poi le verdure, "inzuppandole" con una forchettina a manico lungo in tutta la loro superficie. Immergeteli nell'olio bollente e togliete quando la tempura sarà appena dorata. Scolate ed asciugate con della carta assorbente. Servite al centro del piatto con qualche goccia di salsa di soia alla giapponese che sgrasserà la vostra frittura: la tempura alla giapponese è pronta da gustare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: tempura mista di pesce e verdure

La cultura orientale in Italia sta entrando sempre più nella vita quotidiana delle persone e ciò avviene soprattutto nell'ambito culinario. La gastronomia dei giapponesi riesce ad abbinare i prodotti del mare a quelli di terra riuscendone a dare il...
Cucina Etnica

Come preparare la pastella per la tempura

La tempura è una piatto della tradizione giapponese che consiste nell'impastellare e friggere verdure, code di gambero o calamari. Nonostante si tratti di frittura, il piatto è fresco e delicato, grazie soprattutto alla pastella molto leggera e croccante....
Cucina Etnica

Come preparare le seppie in tempura al pepe

Il pesce come tutti sanno, è un ingrediente dalle grandi proprietà, dal sapore piacevole e dal gusto raffinato, soprattutto se viene preparato nella maniera giusta. Esistono molte ricette che prevedono la cottura del pesce in olio bollente, che regalano...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura di polpo e salsa piccante

Se per deliziare il palato dei vostri familiari o di eventuali ospiti che avete invitato a cena, intendete preparare qualche ricetta particolare e nel contempo gustosa, allora vi conviene optare per una tempura di polpo e salsa piccante. Si tratta di...
Cucina Etnica

Condimenti comuni nella cucina giapponese

La cucina giapponese non è solo a base di sushi. In realtà, essa si fonda principalmente sui condimenti e sulla loro varietà; questi, infatti, si possono preparare in tantissimi modi, usando prodotto naturali e senza conservanti. Se siete in procinto...
Cucina Etnica

5 ricette vegetariane di cucina giapponese

La cucina giapponese è molto varia e complessa, ma estremamente vicina alla cultura vegetariana. Basti pensare al mondo Zen e alle sue preparazioni vegane e vegetariane, come per esempio il "seitan". Quest'ultimo è un alimento ricco di proteine e senza...
Cucina Etnica

Ricetta giapponese: tonno tataki

Se siete alla ricerca di un piatto che si contraddistingua per la sua freschezza ed originalità, il tonno tataki fa davvero al caso vostro. Una specialità culinaria giapponese che vi conquisterà per il suo sapore e la sua bontà. Preparare questo piatto...
Cucina Etnica

Come fare i bocconcini di pesce in salsa curcuma

Ecco qui pronta, per tutti i nostri cari lettori, che amano cucinare nella propria cucina il pesce, una nuova ricetta, del tutto particolare, tramite cui portare in tavola e servire ai propri ospiti, un buonissimo piatto a base di pesce.Cercheremo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.