Come fare la tiropita con feta e spinaci

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare la tiropita con feta e spinaci
15

Introduzione

Una delle cose più buone che ho avuto modo di assaggiare durante il mio soggiorno ad atene è certamente la tiropita, servita nei ristoranti ateniesi con tzatziki e insalata greca. La tiropita è un antipasto greco che consiste in una deliziosa sfoglia fatta di pasta fillo e farcita a piacere che si presenta come un fagottino ripieno. Una volta preparata può essere congelata e conservata per averla sempre pronta da cuocere al forno quando serve. Semplice da preparare e veloce da mangiare, è l'ideale per una veloce pausa pranzo o come pranzo a sacco durante una gita o un'escursione. Per tutti quelli tra di voi che hanno già l'acquolina in bocca termina qui il supplizio ed incomincia la guida su come preparare una deliziosa variante di questa ricetta molto apprezzata in pochi semplici passi: Ecco come fare la tiropita con feta e spinaci!

25

Occorrente

  • Pasta fillo (250 g)
  • Spinaci (300g)
  • Feta (250 g)
  • Aneto (1 cucchiaio)
  • Olio extravergine d'oliva (4 cucchiai)
  • Sale (quanto basta)
35

Il ripieno: Come prima cosa mettete gli spinaci a bollire, nel frattempo prendete della feta e sbriciolatela in un contenitore. Una volta cotti gli spinaci (e raffreddati naturalmente) tritateli finemente col coltello ed impastateli a mano con la feta, cercate di ottenere un impasto piuttosto omogeneo ed infine aggiungete un cucchiaio di aneto per aromatizzare mescolando il tutto.

45

La Sfoglia: Prendete la pasta fillo (per chi non lo sapesse la pasta fillo è quella che si usa per fare gli involtini primavera ed i samosa indiani, potete comprarla pronta o farla direttamente in casa) e stendetela sul vostro piano di lavoro, tagliate via i bordi rovinati col coltello e cercate di ricavare tre rettangoli che abbiano la stessa dimensione. A questo punto sovrapponete i tre strati di pasta avendo cura di spennellare un po' d'olio d'oliva tra uno strato e l'altro.

Continua la lettura
55

Ritagliate col coltello dei quadratini di sfoglia grandi circa 5 centimetri e posizionatevi sull'angolo più vicino a voi un mucchietto di farcitura. Iniziate quindi ad arrotolare in maniera trasversale la sfoglia facendole compiere soltanto un giro, al termine del quale dovrete ripiegare verso l'interno gli angoli che stanno ai lati del vostro rotolo. Munitevi nuovamente del pennello ed ungete la parte di pasta sfoglia rimanente con l'olio d'oliva prima di compiere il secondo giro che chiuderà definitivamente la vostra tiropita. Ripetete il procedimento per tutte le altre tiropite ed infornatele in un forno preriscaldato a 180° C per circa 15-20 minuti o comunque fino a quando le tiropite non avranno preso assunto un'invitante doratura. Servite quindi a tavola calde o fredde e buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

I migliori piatti con la feta

La feta è un formaggio bianco di origine greca a base di latte di pecora o di una miscela di latte pecorino e caprino. Spesso viene conservato in salamoia o olio, ed ha un sapore piuttosto salato. Viene utilizzato per fare brio al couscous, alle insalate,...
Consigli di Cucina

5 piatti della tradizione greca

In questa guida vi elencherò 5 piatti tipici della tradizione Greca, si tratta di bontà che in Italia non sono molto conosciute ma che meritano di essere diffuse, i piatti sono molto spesso a base di pane,carne, salse, e condimenti vari. Se vi trovate...
Antipasti

Ricetta: insalata con pinoli tostati e pomodorini

In questa guida imparerete come preparare una ricetta davvero gustosa. Parlo dell'insalata con pinoli tostati e pomodorini. Questa insalata è adatta per tutte le stagioni. Potrete gustarla d'estate per tenervi freschi e dissetati. Potrete assaporarla...
Consigli di Cucina

10 utilizzi della feta greca

La feta greca è un formaggio semimolle caratteristico della Grecia, dal colore bianco candido. Una volta fatte le forme di feta, si fanno riposare in salamoia per qualche mese. Ciò spiega il suo sapore delicatamente salato. Ha una consistenza friabile...
Antipasti

3 ricette con la feta

Quando l'estate è alle porte il nostro regime alimentare subisce un cambiamento. Niente ricette elaborate e troppo pesanti, ma solo piatti freschi che si preparano con rapidità. La feta è un ingrediente versatile e gustoso, adatto soprattutto per il...
Primi Piatti

Come preparare la feta

Se pensiamo alla Grecia viene subito in mente lei: la feta! La feta è il tipico formaggio greco. Di colore bianchissimo, ha un sapore molto particolare. Fresco, leggero e salato, è il formaggio perfetto per un pranzo estivo leggero e gustosto. Si trova...
Antipasti

Feta greca al forno

Chi non conosce la feta? Questo formaggio gustosissimo proviene dalla Grecia. Si tratta di un formaggio a base di latte di mucca e di capra. Al gusto la feta è piuttosto salata e la consistenza farinosa.Si tratta di un ingrediente sfizioso e freschissimo....
Pizze e Focacce

Ricetta: pane con olive nere e feta

Il pane con olive nere e feta è una ricetta tipica greca. Infatti la feta è un formaggio tradizionale greco prodotto con latte di pecora. È un formaggio a pasta dura, bianco e leggermente salato. È sicuramente una ricetta unica nel suo genere. Ciò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.