Come fare la vellutata di asparagi e rapa rossa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questa guida vedremo come fare la vellutata di asparagi e rapa rossa, una ricetta molto deliziosa e gustosa sopratutto nel periodo primaverile. Inoltre, questo piatto saporito è, altresì, un toccasana per la nostra salute con un basso apporto calorico e moltissime proprietà che vanno dall'apporto di ferro all'organismo, tipico della rapa, alla ricchezza di fibre e vitamine dato dagli asparagi. Infine, il rapporto qualità/prezzo è senza dubbio eccezzionale.

27

Occorrente

  • 1 rapa rossa
  • 300 gr di asparagi
  • 250 ml di panna di soia
  • per il brodo: 1 cipolla, 1 patata, 2 pomodori, 1 gambo di sedano
  • pepe qb
  • sale fino qb
37

Preparazione rapa rossa

Innanzitutto, dopo aver lavato per bene la rapa rossa mettiamola con tutta la buccia in una pentola con l'acqua salata e lasciamola cuocere quasi del tutto a fuoco basso. Una volta terminata la cottura, passiamola velocemente sotto l'acqua corrente e priviamola di tutta la buccia, dopodichè tagliamola a tocchetti e lasciamola raffreddare del tutto a temperatura ambiente.

47

Preparazione asparagi

Adesso puliamo gli asparagi eliminandone le parti più dure del gambo e poniamoli in un pentolino con acqua salata e lasciamo bollirli per 5 o 6 minuti, se saranno teneri basterà poco, invece, per quelli da coltivazione in serra occorrerà qualche minuto in più per farli scottare a puntino. Nell'acqua di cottura si potrà anche versare una o due gocce di aceto di sidro di mele per insaporirli ancora di più.

Continua la lettura
57

Preparazione del brodo

Nel frattempo procediamo col preparare il brodo di che ci servirà per la realizzazione della nostra vellutata, in una pentola con dell'acqua aggiungiamo 1 patata già sbucciata e resa a tronchetti, 1 o 2 carote pulite, 1 o 2 pomodorini, 1 gambo di prezzemolo o di sedano e lasciamo cuocere a fuoco lento aggiungendo 1 filo di olio extravergine d'oliva. Una volta pronto provvederemo a filtrarlo così da usarlo nel passo successivo.

67

Realizzazione vellutata

In un wok da cucina antiaderente aggiungiamo un filo di olio extravergine d'oliva, la rapa rossa e gli asparagi, facciamo soffriggere delicatamente girando il tutto e sfumiamo col vino bianco. Aggiungiamo ora il brodo già preparato e lasciamo cuocere per qualche minuto. Quando l'acqua inizierà ad asciugarsi un po', aggiungiamo la panna vegetale di soia, un pizzico di pepe ed aggiustiamo di sale. Copriamo con un coperchio e lasciamo finire la cottura a fuoco lento.

77

Accostamento

La vellutata è pronta per essere gustata, si potrà servire a tavola ancora ben calda su di un letto di crostini di pane, ad esempio, oppure assaporata come un contorno di pesce al vapore, due sapori delicati insieme ottimi per una cena non molto pesante. Ottimo l'accostamento con un vino bianco leggermente frizzantino da servire a temperatura ambiente per i più grandi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare vellutata di fagioli cannellini e cardo vegetariana

Le proteine dei fagioli sono fondamentali per la nostra routine. In molte diete moderne ipocaloriche, vegane o vegetariane, i fagioli sono dei legumi che la fanno da padroni perché spesso sostituiscono piatti importanti per la salute come la carne rossa....
Cucina Etnica

Ricetta: zucca al latte di cocco

Le vellutate hanno qualcosa di magico, nascosto nella cremosa consistenza che le rende uniche e prelibate! Morbide, sfiziose ed eleganti sanno rendere preziose le nostre cene. Per "coccolare" il palato dei nostri ospiti, lasciamoci ispirare dai sentori...
Cucina Etnica

Come tagliare le verdure per il pinzimonio

Il pinzimonio è un insieme di verdure crude o leggermente scottate. Spesso servite come aperitivo o come accompagnamento a piatti di carne. Una vasta gamma di di verdure crude aggiunge un tocco di colore ad un picnic, ad un buffet o ad un cocktail party....
Cucina Etnica

5 piatti tipici da mangiare in Puglia

La Puglia è una regione incantevole che affascina italiani e turisti di tutto il mondo, oltre che per i suoi paesaggi ed il suo patrimonio artistico, anche per la sua cucina semplice e gustosa. La gastronomia del tacco d'Italia è caratterizzata da...
Cucina Etnica

5 varianti del riso alla cantonese

Tra il migliori piatti della tradizione cinese è indispensabile senza dubbio elencare il famoso sorriso alla cantonese. Si tratta di un riso classico della cucina cinese, preparato attraverso l'utilizzo di pochissimi ingredienti base come i piselli,...
Cucina Etnica

Gazpacho di frutta e verdura estiva

L'estate è la stagione perfetta per portare in tavola ricette freschissime e sfiziose! Per un pranzo all'aperto, perché non lasciarci ispirare dalla "caliente" Spagna? Il gazpacho è una zuppa fredda totalmente "green", perfetta per combattere il caldo...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura giapponese senza glutine

Ultimamente va molto di moda frequentare nuove tipologie di cucine, per provare sapori nuovi e diversi dalle nostre classiche tradizioni. Sicuramente una cucina che sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni è quella giapponese. Come ben si sa...
Cucina Etnica

Come utilizzare la salsa tandoori masala

La salsa tandoori masala è una preparazione tipica della cucina indiana, e si ottiene dal mix di yogurt bianco e una miscela di spezie molto utilizzate in Asia e in Medio Oriente. Una delle spezie principali è il chili rosso, che da anche la tipica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.