Come fare la zuppa di avena

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La zuppa di avena, conosciuta in Inghilterra come porridge, è diventata molto virali sulle reti sociali, in quanto si tratta di un'alternativa salutare e nutritiva per iniziare la giornata, che ci fornirà le fibre e l'energie necessarie per affrontarla al meglio.
I benefici dell'avena sulla salute vengono moltiplicate in questo alimento, alla quale si può aggiungere della frutta secca per potenziare il suo valore nutrizionale.  

26

Occorrente

  • 1 l d'acqua
  • 180 gr di farina d'avena
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • Zucchero di canna
  • Panna
  • Mandorle e noci
36

Ma prima di iniziare soffermiamoci un attimo sui suoi benefici. La zuppa di avena contiene la fibra che aiuta il vostro organismo in molteplici modi. Ad esempio aiuta il transito intestinale e combatte la stitichezza. Vi fa sentire sazi per più tempo, effetto che si accentua se al piatto aggiungete anche della frutta secca. Con questa colazione sarete apposto per tutta la mattinata. Inoltre questo cereale aiuta a combattere le malattie cardiache, oltre a ridurre il grasso e il colesterolo accumulato dal corpo.
E infine lo zucchero presente nella frutta vi da una botta di energia che ci aiuta a risvegliarci.

46

Ora che abbiamo visto i molteplici benefici della zuppa di avena possiamo passare alla scelta degli ingredienti.
Per preparare la zuppa di avena avrete bisogno di un litro d'acqua, 180 grami di farina di avena, acquistabile presso un qualsiasi centro commerciale, 1/4 di cucchiaino di sale, zucchero di canna, anch'esso acquistabile presso ogni centro commerciale, e della panna.
Inoltre se vi piace la frutta secca potete optare per delle mandorle o noci.
Ora che vi siete procurati tutti gli ingredienti necessari per preparare la zuppa di avena possiamo iniziare a spiegare il procedimento per prepararla.

Continua la lettura
56

Scegliete la pentola di dimensioni adatte, versateci dentro dell'acqua fresca, e lasciatela sul fornello fino a portarla a bollire. Una volta che l'acqua ha iniziato a bollire potete iniziare a versare la farina di avena dentro. Fatelo con la modalità a pioggia per evitare che si formino dei grumi. Mettete in seguito 1/4 di cucchiaino di sale e lasciate cuocere tutto a fiamma bassa per circa 30 minuti. Ogni tanto mescolate. Una volta pronta arricchitela secondo i propri gusti con della panna e zucchero di canna.
Se volete aggiungere della frutta secca, come le noci o le mandorle, dovrete prima lavarle e poi tritarle a piccoli pezzi facili da mangiare in un sol boccone.
Servitela in un piatto profondo.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungere secondo i propri gusti della mandorla e noci

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

3 ricette di pasta fresca con la farina di avena

Negli ultimi anni il proliferare di nuove diete salutiste, che pongono l'accento su un'alimentazione a base di prodotti poco raffinati e più "integrali", ha dato nuovo lustro ad ingredienti che sembravano persi per sempre. Tra questi figura sicuramente...
Primi Piatti

Come fare la zuppa di orzo e miglio

Mangiare sano è sicuramente un'abitudine ottima per proteggere il proprio organismo da possibili carenze vitaminiche o possibili malattie. Quando si sceglie di seguire una dieta alimentare a base di frutta, di verdura e di alimenti sani, è importante...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di cereali al cumino e paprika piccante

Enunceremo passo dopo passo la ricetta: gli ingredienti da utilizzare, i tempi di cottura e tutto il procedimento per realizzare una zuppa ai cereali davvero gustosissima. Il tempo necessario per la realizzazione di questa zuppa di cereali al cumino...
Primi Piatti

Rucetta: zuppa al pomodoro

La zuppa al pomodoro è un piatto irrinunciabile per gli amanti della tradizione culinaria italiana. Si tratta di una ricetta semplice, ma di grande gusto. La qualità degli ingredienti, primo fra tutti il pomodoro, è fondamentale per la buona riuscita...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di lenticchie e broccoli

Durante le fredde giornate del periodo invernale, non c’è niente di meglio che rinsavire un po' gustando una deliziosa zuppa calda. Un’ottima scelta è la zuppa di lenticchie e broccoli, un piatto che unisce salute e bontà. È inoltre molto semplice...
Primi Piatti

Zuppa polacca ai cetrioli in salamoia

L'inverno è la stagione perfetta per preparare e gustare in compagnia un'ottima zuppa calda, ricca di sostanze nutrienti per l'organismo e, naturalmente, di sapori e profumi inebrianti. Ecco una ricetta inusuale ed originale per una zuppa dai sapori...
Primi Piatti

Zuppa di patate e funghi

Se l'inverno è alle porte e volete gustare qualcosa di buono e tradizionale del periodo non vi resta che preparare una bella zuppa. In particolare l'autunno è il periodo dei funghi e non c'è niente di meglio che una bella zuppa di patate e funghi....
Primi Piatti

Come preparare la zuppa alla birra

La zuppa alla Birra è una ricetta non molto conosciuta ma sicuramente sfiziosa e particolare. La preparazione è molto semplice infatti richiede circa tra i venti e venticinque minuti. Per la preparazione non ci vogliono chissà quali ingredienti costosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.