Come fare la zuppa imperiale

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare la zuppa imperiale
17

Introduzione

La zuppa imperiale (o zuppa di semolino) è un primo piatto tipico di Bologna e della zona di Ravenna. Si tratta di una minestra formata da una sorta di pastella a base di uova, parmigiano grattugiato, farina, burro fuso e noce moscata, che viene fatta cuocere due volte: la prima in forno e si ottiene una specie di frittata dalla quale si ricavano dei dadini; la seconda in un brodo di carne. Questa zuppa, anticamente, veniva servita ai malati e alle partorienti perché, si dice, alleviava i dolori e forniva l'energia sufficiente per rimettersi in forze. La ricetta viene tramandata di generazione in generazione, ed è considerata uno dei piatti più importanti di questa tradizione culinaria. In questa guida vediamo come fare la zuppa imperiale seguendo questi pochi e semplici passi.

27

Occorrente

  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • noce moscata
  • sale pepe
  • una noce di burro fuso
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
37

Quando preparare questo piatto

Assieme ai tortellini e alle lasagne, è sicuramente il piatto della "domenica" più apprezzato. Il periodo migliore per consumarlo è sicuramente quello invernale. Siccome questa minestra si accompagna con un buon brodo o di carne o meglio ancora di cappone, è indicato per le giornate uggiose e fredde.

47

Preparazione e tempi di cottura

Non lasciatevi ingannare dalle apparenze, la sua realizzazione è tra le più semplici, quindi anche i meno esperti in cucina possono godere della sua fragranza. Per valutare meglio le proporzioni, tenete presente che ad ogni uovo che andrete ad usare dovrà essere abbinato un cucchiaio da tavola di farina 00. Rompete le uova in un contenitore capiente e con i bordi alti, con l'aiuto di uno sbattitore elettrico o di una frusta a mano, sbattete le uova fino a ridurle ad un morbido composto spumoso. Aggiungete ora il parmigiano poco alla volta continuando a rimescolare, una presa di sale, una manciata di noce moscata, magari appena macinata. Adagiate ora il composto in una teglia da forno precedentemente imburrata, e infornatela alla temperatura di 200° per circa 30 minuti. In questo sito sono presenti alcune importanti informazioni.

Continua la lettura
57

Verifica della cottura

La nostra zuppa sarà pronta quando alla vista sarà completamente dorata. Usate però uno stecchino in legno per accertarvi che anche all'interno sia cotta regolarmente. Lasciatela raffreddare per qualche minuto, poi procedete a tagliarla prima a strisce poi a quadretti. Questa operazione deve essere eseguita con un coltello dalla lama ben affilata, altrimenti rischiate di rovinare i quadratini. Come già indicato sopra, questa minestra si sposa bene con il brodo, quindi mettetelo sul fuoco e portatelo a bollire. Sistemate ora la zuppa tagliata a dadini, nei piatti dei commensali e con l'aiuto di un mestolo scodellateci sopra il brodo bollente. Buon appetito!
Ecco un sito che può fare a caso nostro.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa zuppa deve essere consumata con il brodo di carne o cappone
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Rucetta: zuppa al pomodoro

La zuppa al pomodoro è un piatto irrinunciabile per gli amanti della tradizione culinaria italiana. Si tratta di una ricetta semplice, ma di grande gusto. La qualità degli ingredienti, primo fra tutti il pomodoro, è fondamentale per la buona riuscita...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di lenticchie e broccoli

Durante le fredde giornate del periodo invernale, non c’è niente di meglio che rinsavire un po' gustando una deliziosa zuppa calda. Un’ottima scelta è la zuppa di lenticchie e broccoli, un piatto che unisce salute e bontà. È inoltre molto semplice...
Primi Piatti

Zuppa polacca ai cetrioli in salamoia

L'inverno è la stagione perfetta per preparare e gustare in compagnia un'ottima zuppa calda, ricca di sostanze nutrienti per l'organismo e, naturalmente, di sapori e profumi inebrianti. Ecco una ricetta inusuale ed originale per una zuppa dai sapori...
Primi Piatti

Zuppa di patate e funghi

Se l'inverno è alle porte e volete gustare qualcosa di buono e tradizionale del periodo non vi resta che preparare una bella zuppa. In particolare l'autunno è il periodo dei funghi e non c'è niente di meglio che una bella zuppa di patate e funghi....
Primi Piatti

Come preparare la zuppa alla birra

La zuppa alla Birra è una ricetta non molto conosciuta ma sicuramente sfiziosa e particolare. La preparazione è molto semplice infatti richiede circa tra i venti e venticinque minuti. Per la preparazione non ci vogliono chissà quali ingredienti costosi...
Primi Piatti

Come cucinare la zuppa Santé.

La zuppa Santé è una pietanza dell'antica tradizione culinaria molisana e tipica del Natale. Originario di Agnone (IS) è un piatto di successo in quasi tutta l'Italia meridionale, acquistando diverse varianti. Infatti, in Campania nel brodo viene cotta...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di cereali

Negli ultimi anni si è diffusa sempre più capillarmente l'abitudine di effettuare particolari diete a base di zuppe: le più svariate, che si tratti di zuppa di cereali, ai porri, vegetali e tante altre; in questa ricetta vogliamo proporci di spiegarvi...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di pane alle cipolle

Sta arrivando l'inverno, e con l'arrivo della nuova stagione, cambia anche il nostro modo di portare il cibo in tavola. Le colorate insalatone estive vengono sostituite, infatti, da piatti più corposi e succulenti, e brodo e zuppe entrano a far parte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.