Come fare le alici in scapece

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'alice è un piccolo clupeide marino la cui importanza nella storia alimentare (determinata soprattutto dalla facilità di conservazione) può considerarsi seconda solo a quella del merluzzo. A conferma della sua enorme popolarità, possiede molti nomi: oltre che alice (soprattutto nel Centro-Sud) ed acciuga (a Nord), è detta "amplova" in Liguria, "sardela" in Friuli Venezia Giulia e Veneto, "magnana" nelle Marche, "speronara" in Puglia ed "aliccia" in Sicilia. Questa tipologia di pesce vive in profondità e si avvicina alle coste solo durante il periodo estivo, spostandosi in banchi davvero numerosissimi. Le alici fresche possono essere gustate in modi variabili, secondo età e dimensioni: possono esser condite con olio e succo di limone, dopo averle sbollentate per qualche minuto, oppure possono utilizzate per creare frittate o frittelle. A tal riguardo, nei passi di questa guida, scopriremo insieme come fare le alici in scapece, una squisita ricetta tipica del Sud Italia. Iniziamo!

27

Occorrente

  • 800 gr di alici
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 foglie di lauro
  • 1 cipollina
  • un pizzico di origano
  • farina q.b.
  • 2 dl di aceto di vino
  • 1 dl di acqua
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe in grani q.b.
37

Squamare le alici

Anzitutto il primo passaggio da effettuare consiste nello squamare le alici, sventrarle ed aprirle lasciandole attaccate da un lato (in maniera tale che i due filetti rimangano perfettamente uniti). Dopo aver fatto ciò, eliminiamo solo la testa, laviamole sotto un getto di acqua corrente, scoliamole per bene e passiamole in una ciotola di farina, facendo attenzione a scuoterle per bene in modo da eliminare tutta la farina in eccesso.

47

Friggere le alici da ambedue le parti

Successivamente mettiamo sul fuoco una padella con all'interno abbondante olio extravergine d'oliva e, non appena inizierà a sfrigolare, inseriamo i pesci e friggiamoli perfettamente da ambedue le parti. In seguito, scoliamoli, poggiamoli su vari fogli di carta assorbente e saliamoli a nostro piacere; infine disponiamoli in una terrina. Adesso, all'interno di una casseruola, versiamo l'acqua e l'aceto di vino (il liquido dovrà essere sufficiente a ricoprire tutti i pesci), dopodiché è necessario aggiungere la cipollina tritata, gli spicchi di aglio schiacciati, le foglie di lauro, un grosso pizzico di origano ed alcuni grani di pepe.

Continua la lettura
57

Far riposare i pesci in dispensa

Arrivati a questo punto, facciamo bollire la marinata a fuoco dolcissimo per circa una decina di minuti, dopodiché versiamola sulle alici preparate in precedenza. Lasciamo completamente raffreddare la marinata, copriamo la terrina e facciamo riposare i pesci in dispensa per almeno 24 ore prima di gustarli del tutto. Buon appetito con questa deliziosa pietanza!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa marinata cotta, oltre che per pesciolini fritti, è indicata per code di scampi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: rotolini di alici ai capperi

I rotolini di alici ai capperi sono un piatto gustoso e nutriente. Al giorno d'oggi i medici spingono sempre più per il consumo del pesce, soprattutto il pesce azzurro, specie a cui appartengono anche le alici. Grazie al costo relativamente basso le...
Pesce

Come fare il timballo di alici e carciofi

In questa guida andrete a vedere come fare il timballo di alici e carciofi. Realizzare questa ricetta è molto semplice, basterà seguire le istruzioni passo dopo passo. Il timballo di alici e carciofi è una pietanza particolare. Ricca di proteine e...
Pesce

Come preparare le alici ripiene e gratinate

Le alici fanno parte della categoria del "pesce azzurro", diffusa sia nell'Atlantico che nel Mediterraneo. Si riconoscono dalla loro forma affusolata e dai suoi colori tipici. Verde-azzurro all'altezza del dorso, argento sui fianchi e bianco sulla parte...
Pesce

Come fare le alici tartufate

Il pesce azzurro è uno dei pesci poveri più comuni, ma allo stesso tempo più gustosi e ricchi di sostanze nutritive. Le alici sono un piccolo pesce azzurro che ha un sapore eccezionale, specialmente se fatte fritte. Certo non è il modo più leggero...
Pesce

Ricetta: alici marinate con salsa verde

Uno dei pesci che viene utilizzato spesso sono le alici. Con questo alimento si possono realizzare primi, secondi e antipasti sfiziosi. Presentandoli in tavola, conditi in vari modi e arricchiti con delle salse. Mentre, la marinatura è una delle preparazioni...
Pesce

Come preparare le alici alla greca

Se anche noi siamo amanti del mare e di tutto ciò che lo stesso ci dona, allora questa guida farà di certo al caso nostro. Infatti in questo articolo vogliamo proporre il metodo per imparare come poter preparare le alici alla greca, un piatto di pesce,...
Pesce

Ricetta: alici indorate e fritte con provola

Con l'avvicinarsi della bella stagione, si ha sempre più voglia di mangiare cibo stuzzicante. Preferibilmente, da realizzare in poco tempo. In questa guida infatti, andremo a vedere insieme come preparare una ricetta a base di pesce davvero gustosa e...
Pesce

Ricetta: alici fresche al limone

Tra le tante ricette della cucina mediterranea, una delle più interessanti è quella delle alici fresche al limone. Sono una portata leggera e facilmente digeribile. Sono perfette da presentare come antipasto per una ricorrenza particolare. Potete servirle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.