Come fare le chips di cavolo nero

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La guida che svilupperemo nei passi che comporranno questa guida, si andrà a concentrare sulla tematica del cibo e, più specificatamente, andremo a parlare di patatine. Infatti, come si può notare tramite una veloce lettura del titolo, ora andremo a spiegarvi in sintesi Come fare le chips di cavolo nero. Cominciamo subito a sviluppare questo tema, che ritengo molto interessante.
Questo prezioso ortaggio dalle proprietà straordinarie per la prevenzione delle coliti ulcerose e con molte vitamine, antiossidanti e sali minerali dalle foglie di color verde scuro intenso quasi blu e una superficie bollosa conserverà tutte le sue proprietà perché non deve affrontare cotture particolari, ma diverranno croccanti attraverso il naturale processo d' essiccazione.

26

Occorrente

  • 2 Tazze di acqua
  • 1 cucchiaio di paprika dolce
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 Tazza di Semi di girasole
  • 1 peperone medio
  • pepe q.b
  • 30 foglie di Cavolo nero o q.b
36

Il composto iniziale

Per incominciare la preparazione delle chips, dovrete procurarvi un frullatore, dove inserirete una tazza di semi di girasole, un cucchiaio di paprika dolce, mezzo cucchiaino di sale, due tazze d'acqua e un peperone medio. Una volta unito tutti questi alimenti andremo a frullare il tutto. La sua consistenza dovrà risultare liscia e fluida e priva di qualsiasi grumo.

46

Come rendere le chips più croccanti

Una volta che sarete arrivati fino a questo punto della preparazione della pietanza, dovrete proseguire prendendo una ciotola piuttosto voluminosa, ma questo dipenderà dalla quantità delle foglie che avrete intenzione di utilizzare, e poi versateci dentro il composto che uscirà fuori dal frullatore. Ora, accantonatelo per un istante.
Prendiamo tutte le foglie di Cavolo nero e con un coltello andiamo ad incidere delle linee verticali su entrambi i lati dello stelo per privarlo completamente in modo che la foglia si dividerà in due parti e resterà solo la parte tenera, procediamo con il resto delle foglie. Dopodiché andremo a prendere una seconda ciotola dove la riempiremo con dell'acqua ghiacciata e andremo ad immergere le nostre foglie pulite. Attraverso questo passaggio, riuscirete a rendere le chips molto croccanti. Quando si saranno asciugate, prendete la ciotola che avevate messo un attimo da parte, e immergeteci dentro le foglie.

Continua la lettura
56

Ultimi passaggi

Ora, dovrete prendere della carta da forno, in modo tale che possiate adagiarci sopra le foglie immerse dentro il composto, per poi spolverizzarle con del pepe. Dopo di che, facendo molta attenzione, andiamo a riporre i fogli di carta da forno con le foglie in un essiccatore in cui dovrà restare una notte intera (12 h). Se risulteranno ancora troppo morbide dovremo lasciarle ancora ad essiccare.
In ultima analisi, eccovi un approfondimento tematico: http://www.cucchiaio.it/ricetta/chips-di-cavolo-nero-al-forno/.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare lo stelo della foglia per via della durezza
  • Per sfruttare tutte le proprietà del Cavolo nero e le sue massime qualità nutritive consiglio di adoperare questa ricetta nel periodo invernale
  • Questa ricetta si può provare con altri tipi di verdure a foglia larga
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Cavolo nero e pancetta

Nonostante si è abituati al colore chiaro della verza, alcuni fruttivendoli e molti supermercati espongono nel reparto frutta anche un prelibato cavolo nero, che ha la particolarità di avere delle foglie rugose dalla tonalità verde scuro. Le foglie...
Antipasti

3 ricette con il cavolo nero

Il cavolo nero è una verdura invernale ricca di vitamina C e sali minerali, famoso soprattutto per le sue proprietà depurative, antivirali e immunostimolanti. I maggiori benefici si ottengono mangiandolo crudo, o comunque attuando una cottura che non...
Antipasti

Ricetta: involtini di cavolo nero

Il cavolo nero è un ortaggio ricco di vitamina C e carotenoidi, i quali sono dei composti a elevata attività antiossidante, che nel nostro organismo svolgono un'importante funzione protettiva. Contengono elevate quantità di acido folico, la cui carenza...
Antipasti

Ricetta: chips di spinaci

L'attenzione per ciò che mangiamo cresce ogni anno, e ogni anno porta con se una novità. La novità di quest'anno sono le 'chips', ovvero le patatine, di verdure, non più fritte come vuole la tradizione ma al forno, ma che abbiano tutto il sapore e...
Antipasti

Come cucinare il cavolo viola

Il cavolo viola è una delle piccole meraviglie vegetali che la natura ci offre: ricco di antiossidanti e di importantissime sostanze nutritive, questo particoalre tipo di cavolo è ottimo da mangiare e bellissimo da vedere. Una piccola opera d'arte di...
Antipasti

Come fare il cavolo alla finlandese

In questa guida vedremo come fare il cavolo alla finlandese, un alternativa diversa al classico cavolo lesso come secondo oppure al cavolo accompagnato con la pasta come primo. Una ricetta della tradizione finlandese una sorta di panzerottini che, grazie...
Antipasti

3 ricette con il cavolo viola

Se si vuole provare un ortaggio diverso dal solito, che può essere cucinato in tante maniere differenti, ecco proposto il cavolo viola. Si tratta di una variante del cavolo cappuccio, che di solito viene adoperato per la preparazione dell'insalata. In...
Antipasti

Ricetta: strudel con cavolo verza e scamorza

Lo strudel non è altro che un rotolo di pasta arrotolata su se stessa, tipico del Trentino Alto Adige, e che solitamente viene farcito con mele cotte e cannella; la pasta non è sapida e nemmeno zuccherina e per questo motivo lo strudel può essere trovato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.