Come fare le prugne in conserva

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Le conserve mantengono invariate le proprietà nutrizionali ed il sapore degli alimenti per lungo tempo. Nel gergo culinario, la conserva blocca temporaneamente il naturale deterioramento, come l'attività di batteri ed altri microrganismi. Questo particolare processo viene utilizzato per la frutta fresca o gli ortaggi. Per tutto l'anno si potranno gustare diversi prodotti anche fuori stagione. La conserva di prugne è molto semplice da fare in casa. È ottima per arricchire le fette di pane al mattino o farcire deliziosi dolci. Si realizza in estate, quando i banchi ortofrutticoli pullulano di questi frutti zuccherini.

27

Occorrente

  • 2 kg di prugne
  • 2 litri di acqua
  • 400 grammi di zucchero
37

Le prugne si possono conservare in pezzettoni o in marmellata. Entrambi i procedimenti lasciano inalterate le proprietà nutritive e benefiche del frutto. Sono di semplice preparazione e garantiscono un buon ritorno economico. Il prodotto genuino non contiene coloranti né conservanti. Per fare una conserva a pezzi, procurare due chili di prugne biologiche e ben mature. Rivolgersi al fruttivendolo di fiducia, per non sbagliare. Lavare con cura i frutti estivi; tagliarli a metà ed asportarne il nocciolo.

47

Lavare con cura un barattolo di vetro per conserve. Passare un panno in microfibra per non lasciare residui. Oppure capovolgerlo e fare asciugare naturalmente. Disporre i pezzettoni all'interno in maniera ordinata. Preparare uno sciroppo a base di acqua e zucchero. Fare sciogliere quindi 400 grammi di zucchero in due litri d'acqua. Portare ad ebollizione e lasciare addensare. Versare il preparato ancora caldo nel barattolo di vetro con le prugne, quindi passare alla sterilizzazione. Chiudere ermeticamente il barattolo ed immergerlo in un pentolone pieno di acqua bollente. Tenerlo venti minuti, per ogni 500 grammi di composto.

Continua la lettura
57

Per fare una conserva di prugne dalla consistenza di una marmellata procedere quasi come nei passi precedenti. Lavare e tagliare le prugne a piccoli pezzi. In questo caso, però, cuocerle in una pentola capiente con acqua e zucchero fino a ridurle in poltiglia. Passare al setaccio e fare cuocere nuovamente fino a raggiungere una consistenza corposa ed asciutta. A questo punto, scendere dal fuoco e disporre la conserva in uno o più barattoli di vetro. Sterilizzarli con lo stesso metodo descritto in precedenza. Lasciare raffreddare e riporre in un ambiente asciutto e poco luminoso. La confettura di prugne si conserva perfettamente fino ad un anno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Con la pratica, si possono aggiungere anche altri ingredienti, come lo zenzero per un sapore deciso e lievemente "piccante"
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Conserva di pomodorini in agrodolce

La conserva è un ottimo modo per avere un alimento pronto per essere consumato, anche se è fuori stagione come nel caso dei pomodori, o comunque sia se non si vuole sprecare del tempo prezioso per cucinare ogni volta ogni singola parte di una ricetta....
Antipasti

Come preparare la conserva di sedano

Il sedano è noto per essere una croccante verdura povera di calorie, ma i suoi benefici vanno ben oltre il suo utilizzo come alimento dietetico. Il sedano contiene fitonutrienti molto utili, vitamine e minerali. È una buona fonte di vitamina K, visto...
Antipasti

Come fare la conserva di pomodoro

Il pomodoro senza dubbio è l'ortaggio più usato nella cucina italiana. Le massaie si divertono a trasformarlo in vari modi: passate, pelati, estratto, ecc. Per poterne magari usufruire durante la stagione invernale. La conserva di pomodoro è un'usanza...
Antipasti

Come fare albicocche in conserva al naturale

Senza dubbio, quando arriva l'estate, la frutta di stagione è più gustosa che mai. La tavola si riempie dei colori e dei profumi dei frutti succulenti e gustosi che fanno la gioia di grandi e piccini. Eppure, si tratta di sapori che è possibile gustare...
Antipasti

Ricetta di pupi fritti con conserva di pomodori e peperoncino

I pupi fritti sono meglio conosciuti da tutti come panzerotti o calzoni e sono delle frittelle di pasta lievitata che si possono farcire in tantissimi modi diversi. I pupi sono diffusi in tutto il Sud Italia, ma i migliori sono indubbiamente i campani...
Antipasti

Come preparare la conserva di olive

La raccolta delle olive è un'esperienza che tutti dovremmo provare. Tuttavia, questo frutto appena raccolto può avere varie destinazioni di consumo: la più conosciuta è quella della loro trasformazione nell'eccellente derivato che è l'olio extra...
Antipasti

Come preparare le prugne croccanti alla pancetta

Niente di più divertente e specialmente rilassante, organizzare un aperitivo in un angolo fresco della casa, sul terrazzo o per i più fortunati in giardino. Poi se la stagione è fresca, ci pregeremo di buona compagnia. L'importante è spaziare con...
Antipasti

Come stufare la cipolla

La cipolla è un ortaggio impiegato in cucina in moltissime preparazioni, vista la sua capacità di adattarsi perfettamente ad ogni altro ingrediente. Può essere usata come base di un soffritto, cucinata ripiena, mangiata cruda in insalata, cotta al...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.