Come fare le rosette in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pane è un alimento che accompagna principalmente i secondi piatti. È particolarmente difficile rimanere indifferenti di fronte al profumo tipico del pane caldo appena sfornato. Se siete degli amanti dei buoni sapori e desiderate conoscere la ricetta per preparare in casa delle deliziose rosette, seguite con attenzione questa guida, dove vi sarà spiegato come fare le rosette in pochi e semplici passi.

26

Occorrente

  • Ingredienti per 20 rosette circa:
  • 550 gr acqua tiepida;
  • 25 gr lievito di birra (1 cubetto);
  • 1 cucchiaino di zucchero;
  • 2 cucchiai di olio evo;
  • 1 kg di farina 0;
  • 5 cucchiaini di sale.
36

Unire i primi ingredienti

Come prima cosa prendete una ciotola abbastanza capiente, o per chi ne è in possesso, quella dell'impastatrice, molto utile in cucina. Prendete il lievito e dopo averlo sbriciolato al massimo unite lo zucchero. Aggiungete adesso l'acqua. Ricordate che quest'ultima deve essere necessariamente tiepida, affinché l'azione lievitante sia adeguata. Prendete un cucchiaio di legno mescolate il tutto, finché il lievito appaia completamente sciolto. Aggiungete adesso due cucchiai di olio extra vergine di oliva. Continuate inserendo anche la farina gradualmente, mescolando bene per evitare di creare grumi.

46

Aggiungere gli ingredienti successivi

Aggiungete adesso il sale ed impastate con le mani, fino ad ottenere un impasto sodo ed elastico. Dopo averlo coperto con un panno da cucina pulito ed umido mettetelo a lievitare. Nel caso in cui stesse utilizzando una impastatrice, gli ingredienti vanno aggiunti con la suddetta sequenza nella ciotola e, senza usare le mani, perché la macchina per l'impasto procederà ad effettuare la lavorazione autonomamente. Solamente quando l'impasto sarà sodo potrete finalmente procedere ad estrarlo per sistemarlo nel panno, in modo da lasciarlo lievitare. Adesso, con l'aiuto delle mani, cercate di formare delle palline del peso di circa 100 grammi l'una.

Continua la lettura
56

Lasciare riposare e finire il pane

Lasciate ancora riposare e dopo circa trenta minuti con l'aiuto di un tagliamela o di un coltello comune da cucina date alle vostre palline la forma tradizionale delle rosette, praticando i tagli superiormente. Al termine potrete capovolgerla, in modo che l'incisione praticata si rivolti verso il tavolo. Il panetto dovrà essere lasciato a lievitare. Avvolgetelo in un panno umido e poi in una ciotola, coprendolo e magari riponendolo nel forno spento ma con la luce accesa. Lasciate lievitare per un paio di ore circa oppure. Dopo la lievitazione, mettete le rosette in una teglia da forno con lo stampo rivolto verso l'alto. Spennellate con un po' di olio extra vergine di oliva ed infornate a 220° con il forno già caldo. Tenete in forno per circa 30 minuti, fino a quando le rosette non appariranno visibilmente dorate e croccanti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dopo la lievitazione, mettete le rosette in una teglia da forno con lo stampo rivolto verso l'alto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Michette di pane con fichi secchi

Le tipologie di pane presenti sul territorio italiano variano sicuramente in base alle regioni non solo come forma e dimensione, ma anche come forma e friabilità. Vi sono infatti differenti forme di pane che è possibile preparare anche in casa, ma che...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza di polenta con verdure

Se siamo stanchi di mangiare la solita pizza, vediamo come fare l'impasto di polenta con verdure. È un piatto tipico che è possibile trovare soprattutto nelle sagre di paese. La tradizione prevede la cottura sulla stufa o sulla brace ma nulla ci impedisce...
Carne

Come riciclare il bollito di manzo

Il bollito di manzo è un piatto molto saporito e piace ad adulti e bambini. Molti amano accompagnare il bollito con sottaceti o con maionese, ma si può fare di meglio e realizzare qualcosa di appetibile con pochi ingredienti a disposizione. Se vi è...
Primi Piatti

Come fare la fregola con broccolo romanesco

La fregola è una tipologia di pasta tipica della Sardegna, si presenta molto simile al cous cous ovvero come piccoli granelli di forma irregolare e non facile da trovare, soprattutto se prodotta artigianalmente. La ricetta tradizionale sarda vuole che...
Antipasti

Come preparare la sfogliata alle tre verdure

Se desiderate preparare un antipasto bello da vedere e ottimo da gustare, ecco a voi la ricetta per preparare una gustosa sfogliata alle tre verdure. Si tratta di un piatto semplice ma di grande effetto che solitamente riscuote sempre l’approvazione...
Antipasti

Ricetta: rosa di sfoglia ai wurstel

Con la pasta sfoglia puoi realizzare infinite ricette, dolci oppure salate. Molto versatile e dal gusto accattivante, viene largamente impiegata da tutte le massaie ed i cuochi professionisti. La rosa di sfoglia ai wurstel è ideale per un antipasto o...
Consigli di Cucina

Consigli per un ottimo acquasale

L'acquasale viene anche detto acquasala ed è un piatto povero dell'Italia meridionale, ma gustato un po' ovunque. È molto semplice da preparare e nei tempi passati era il piatto unico da mangiare sul lavoro nella pausa pranzo, soprattutto per contadini...
Dolci

Come preparare la torta con cioccolato e mandorle

Buona, facile da preparare e soprattutto golosissima: la torta con cioccolato e mandorle è davvero una bontà per il palato e anche per la vista. I vostri ospiti, come pure i vostri familiari, rimarranno sicuramente sbalorditi e con l'acquolina in bocca....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.