Come fare le tagliatelle al finocchietto selvatico

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Vuoi preparare un primo piatto estremamente saporito, salutare e, talmente ricco da poterlo considerare unica pietanza da poter portare in tavola? Se la tua risposta è positiva, devi, assolutamente leggere la ricetta, qui delineata che, in maniera semplice ti farà vedere come fare le tagliatelle al finocchietto selvatico.

27

Occorrente

  • un mazzo di finocchio selvatico
  • 1 scalogno medio
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 100 gr. pangrattato tostato
  • 50 gr. di pinoli abbrustoliti
  • sale q.b
  • pepe nero q.b.
  • pecorino q.b.
  • 6/7 pomodorini piccadilly
  • 150 gr. acciughe sott'olio (quantità che puoi variare, seguendo i tuoi gusti)
37

Prima di tutto devi ben lavare, sgocciolare e far bollire, in acqua non estremamente salata, il finocchietto selvatico per circa 5 minuti, al fine di poterlo, subito dopo scolare e tagliuzzare, tenendo conto che quel che è servito per cuocerlo non devi buttarlo, dato che lo stesso liquido dovrai usarlo per perfezionare (vedi passo 3) la consistenza della salsina che, seguendo la maggior parte delle indicazioni di questo contenuto, andrai a formulare e preparare, successivamente le tagliatelle, come ti verrà spiegato nel passo 4.

47

Una volta che hai sbollentato e triturato l'ingrediente per eccellenza, perché è proprio da questo che nasce la ricetta qui argomentata, devi ridurre a piccoli frammenti lo scalogno al fine di metterlo, con dell'olio d'oliva in padella, soffriggerlo, a fuoco lento per circa 5 minuti e farlo indorare, tanto che, così potrà accogliere perfettamente, prima le acciughe sott'olio, che si dovranno ben sciogliere e, subito dopo i pomodorini piccadilly tagliati a pezzetti.

Continua la lettura
57

Quando gli ingredienti, scritti finora, si son quasi del tutto amalgamati tra loro, devi aggiungere e far cuocere a fuoco medio e a padella coperta, il finocchietto selvatico, precedentemente sbollentato, per altri 10 minuti, tempo utile per ottenere un composto perfettamente rosolato e pronto per essere frullato, con un robot da cucina o, con un semplice mixer ad immersione, usando l'acqua che, precedentemente avevi messo da parte, dopo la bollitura della verdura oggetto d'argomento, nel caso in cui la crema conseguita fosse troppo compatta, densa e non adatta a condire le tagliatelle.

67

Quando la salsina, per come l'hai rettificata, ha raggiunto la sua consistenza ottimale, devi metterla in padella per continuare la sua cottura ed in seguito aggiungerci, pian piano i pinoli abbrustoliti e il pangrattato tostato, mentre, a parte dovrai cucinare, considerando l'esatto tempo di preparazione scritto sullo scatolo o pacco delle tagliatelle, la stessa pasta voluta nell'acqua in cui hai lessato il finocchietto selvatico e condirla, con la crema ottenuta e con una spolverata di pepe nero e pecorino, seguendo i tuoi gusti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Frullare con robot da cucina o frullatore ad immersione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le farfalle con piselli e finocchietto selvatico

Ecco una semplicissima guida su come preparare le farfalle con piselli e finocchietto selvatico, voglio svelarvi i segreti di questa ricetta legata al mondo agreste, semplice ma nel contempo gustosa, che vi delizierà la vista per le forme e i colori,...
Primi Piatti

Spaghetti con finocchietto selvatico

Quando si prepara un primo piatto, non sempre servono parecchi ingredienti saporiti per dare valore e sapore alla ricetta. Anche attraverso pochi ingredienti freschi, è possibile realizzare qualcosa di veramente particolare, da servire in tavola per...
Primi Piatti

Fagioli con finocchietto selvatico

La nostra amata cucina mediterranea ci regala tanti ingredienti sani, gustosi e aromatici. La ricetta dei fagioli con finocchietto selvatico racchiude in sé tutte queste caratteristiche. I primi sono ricchi di proteine vegetali e ottimi sostituti della...
Primi Piatti

Ricetta: lasagna di pane e finocchietto selvatico

Quando arriva la domenica e devi cucinare per tutta la famiglia, cosa c'è di meglio di una buona lasagna fatta in casa? Non parliamo delle solite riproduzioni che potete trovare al supermercato surgelate, ma di una bella sfoglia fatta in casa appena...
Primi Piatti

Come preparare il risotto al finocchietto con melanzane

Nella cultura italiana, i primi piatti occupano un posto fondamentale in tavola, ed è giusto preparare un risotto con i fiocchi! Il risotto al finocchietto con melanzane è un primo piatto sfizioso molto semplice da preparare e dalle note primaverili,...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con noci, zola e finocchietto

I piccoli chicchi di riso, nascondono un segreto prelibato, che li rende i protagonisti assoluti di ricette golose e cremose. I risotti sono uno dei piatti tipici della nostra gastronomia, perfetti per portare in tavola profumi e sapori legati alla nostra...
Primi Piatti

Come preparare il riso integrale alla salsa di finocchietto

Il riso integrale alla salsa di finocchietto è un goloso primo piatto particolarmente aromatico. È molto semplice da preparare e anche chi ha meno dimestichezza con pentole e padelle otterrà comunque un perfetto risultato finale. Il riso integrale...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con sarde e finocchietto

Se per preparare una ricetta veloce intendiamo usare ingredienti semplici e poco costosi, possiamo optare per della pasta con sarde e finocchietto. Si tratta di un'elaborazione che non richiede molto tempo a disposizione, ma è in grado di deliziare anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.