Come fare lo sciroppo di amarene

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Uno dei frutti più amati ed elogiati di tutta la grande varietà che la natura offre, è sicuramente l'amarena. Dolce ma allo stesso tempo intensa ed amara, l'amarena è un frutto unico e dalle molteplici possibilità d'uso. Le amarene sono infatti buonissime da sole, ma ancor di più se trasformate in sciroppi e marmellate. Ciò perché con aggiunta di zucchero o di liquori molto dolci, come il marsala, si crea un contrasto davvero saporito. Se non sapete come fare da voi uno sciroppo di amarena non dovete preoccuparvi perché è davvero molto semplice. Bastano pochissimi ingredienti. Quindi prendete tutto il necessario e seguite questi semplicissimi passaggi per imparare come fare lo sciroppo di amarene.

27

Occorrente

  • 2 chili di amarene
  • 1 chilo di zucchero
  • un limone spremuto
37

Preparazione dei frutti

Per prima cosa è necessario raccogliere o acquistare le amarene, dopodichè sarà necessario lavarle con moltissima cura. La parte più delicata resta però quella della denocciolatura. Essendo infatti le amarene molto piccole, la mansione può essere molto lunga e laboriosa. Esistono però degli utilissimi arnesi da cucina che automatizzano il tutto. Una volta lavate e denocciolate, le amarene saranno pronte alla lavorazione e alla cottura della vostra ricetta. La parte del lavoro più lunga e difficile è quindi terminata.

47

Cottura e conservazione delle amarene

Una volta pulite, mettete le amarene in una pentola molto ampia. Aggiungete a poco a poco lo zucchero senza mai smettere di girare, altrimenti finireste per far attaccare tutto al fondo. All'inizio lo sciroppo sarà molto, in quanto le amarene hanno molto succo. Dopo circa venti minuti di cottura, appena si formerà versatelo subito in un recipiente filtrato da un colino, per poi continuare a girare le amarene rimaste. Da queste si continuerà a formare sciroppo, ma dovrete essere ancor più precisi e veloci nel girare le amarene.
Dopo la cottura dovrete ben conservare il vostro sciroppo. Per far ciò è necessario conservarle in vasetti in vetro opportunamente sterilizzati. Per la sterilizzazione basta bollire i vasetti in acqua bollente per qualche minuto dopo il raggiungimento dei cento gradi.

Continua la lettura
57

Variante al marsala

Esistono diverse ricette per preparare un ottimo sciroppo di amarene, ma la più classica ed utilizzata è quella con sola acqua e zucchero. Pochi sanno però che ne esistono altre particolarmente gustose con l'aggiunta ad esempio di anice o liquore alla liquirizia. Ma la versione più originale e dolce è quella con aggiunta di marsala a fine cottura, molto utile anche a conservare le amarene nel tempo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non smettete di girare durante la cottura
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare lo sciroppo di rose

Tra i fiori più profumati e più belli da poter tenere in casa o da tenere in giardino, vi sono sicuramente le rose. Le rose sono dei fiori davvero splendidi dai colori vivaci e dall'aspetto delicato e sofisticato. Oltre a poter tenere in casa dei fiori...
Analcolici

Come preparare lo sciroppo di menta

La menta, piantina con foglie profumate che di solito è presente nei nostri giardini, si presta bene alla preparazione di bevande rinfrescanti utilissime d'estate. A tal proposito, in casa si può preparare lo sciroppo di menta, che può essere diluito...
Analcolici

Come preparare sciroppi alla frutta

Molte persone (soprattutto le donne) trovano divertente impiegare la maggior parte del loro tempo libero in cucina. Qualche individuo si considera specializzato nei primi piatti, gli altri sono esperti nei secondi piatti e la restante parte ha notevoli...
Analcolici

I 5 cocktail analcolici più economici

Il week-end è il momento della settimana che più aspettiamo. Dopo giorni di duro lavoro o studio, ci vuole una pausa, magari per svagarsi un po' con gli amici ed uscire dalla solita routine quotidiana. È ormai diventata una moda riunirsi la sera del...
Analcolici

Come preparare un cocktail alla rosa

Tra gli svariati cocktail esistenti, sicuramente tra i più particolari troviamo il cocktail alla rosa. È un drink tutto femminile, sia per il colore che per il gusto dolce e leggero. Ovviamente, questo viene dovuto per la presenza del suo grado alcolico...
Analcolici

5 bevande con il succo di limone

Il succo di limone è un portento per apportare benefici al nostro organismo. Esso disintossica, depura e drena. Ma non solo le sue proprietà benefiche sono davvero moltissime, come le vitamine che possiede. Utilizzarlo è importante sia in estate che...
Analcolici

10 cocktail a base di ciliegia

Rosse, gustose ed estive le ciliegie sono l'accompagnamento ideale di tanti piatti, insalate e dolci. Le ciliegie sono ottimi ingredienti per la preparazione di marmellate, sciroppi, succhi, salse, sorbetti, diventando perfino l'ingrediente principale...
Analcolici

5 cocktails analcolici estivi da preparare in casa

Voglia di estate, voglia di cocktail! Anzi, nel caso della nostra guida, voglia di cocktails analcolici!!I cocktails analcolici non hanno nulla da invidiare a quelli che contengono alcol. Freschi, esotici, colorati, i cocktail analcolici azzerano la sete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.