Come fare lo sciroppo di melograno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Senza dubbio, cucinare è una delle cose più belle che ci siano. Oltre a rilassare e distrarre dallo stress quotidiano, ci aiuta a conoscere sempre cose nuove, arricchendo la nostra cultura e allietando il nostro palato. Uno degli ingredienti che più ci aiutano nell'ideare quando siamo ai fornelli è sicuramente lo sciroppo, che può esser utilizzato principalmente per dar vita a gustose bevande e che può esser creato con diversi gusti, a nostro piacimento. Oggi, cercheremo di aiutarvi a realizzare uno sciroppo a base di un frutto molto particolare. Eccovi la nostra guida su come fare lo sciroppo al melograno. Buona lettura!

27

Occorrente

  • 15/20 melograni circa
  • 250 gr di zucchero
  • 150 ml di acqua
37

Gli ingredienti

Avere un po di cultura culinaria ci tornerebbe utile per apprezzare e farne bun uso di questo preparato a dir poco eccellente. Per preparare 750 ml di sciroppo dovremmo acquistare o raccogliere 15/20 melograni di media grandezza, la pazienza è madre per avere un ottimo risultato, in quanto andremo a sgranare il delizioso frutto, infatti il succo viene estratto dall'interno dei semi che dovranno essere rimossi un po per volta, ci viene in aiuto un cucchiaio o un mestolo che viene martellato sul dorso, da premettere che le nostre dita faranno da tenaglia per una presa delicata e composta.

47

Le precauzioni

Per effettuare questo non dimentichiamo di usare dei guantini in lattice, utili per non macchiare le mani di rosso, recuperiamo i torsoli in una ciotola rimuovendo le eventuali pellicine bianche, posizioniamo lo schiacciapatate sopra un recipiente e procediamo a spremere piccole quantità di frutto per volta utile per avere una spremitura omogenea e prendere più semi possibili. Fare sempre attenzione agli schizzi di succo rosso, ci può venire in aiuto una stesa di fogli di giornale stesi sul piano lavoro.

Continua la lettura
57

Il procedimento

Questo frutto delizioso è ricco di virtù nutrizionali può essere usato nei risotti, con la carne come bevanda (ottimo come antiossidante), prelibatezza da non far mai mancare. Procediamo col filtrare da un colino per eliminare eventuali bucce o impurità, versiamo 250 grammi di zucchero bianco e lasciamo macerare il tutto per circa tre ore in un luogo asciutto e al riparo della luce. Trascorso il tempo di riposo aggiungiamo in un tegame 150 ml di acqua e poniamo tutto sul fuoco portando a ebollizione e lasciar cuocere successivamente per circa 5 minuti a fuoco basso. Una volta che lo sciroppo si sarà raffreddato con l'aiuto di un imbuto, versiamo il liquido in una bottiglia di vetro precedentemente sterilizzata. Una volta fatto ciò sarete pronti per gustare e utilizzare questo gustosissimo prodotto che vi aiuterà ad allietare i vostri invitati. Dunque non ci resta che augurarvi buona fortuna e soprattutto buon divertimento!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ideate nuovi sciroppi cercando di sbizzarrirvi con altri frutti
  • State attenti nel pulire il melograno, altrimenti lo sciroppo risulterà molto fibroso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Ricetta: liquore al melograno e fichi

I liquori realizzati con la frutta sono sempre deliziosi perché uniscono alla forza dell'alcool l'aroma delizioso delle mele, dell'uva o degli altri prodotti della natura che vengono utilizzati. In questa utilissima guida vi insegno a confezionare uno...
Vino e Alcolici

Come fare il vino al melograno

L'Italia è uno dei maggiori esportatori di vino. La nostra penisola vanta in tutto il mondo la qualità dei vini, grazie al loro gusto sopraffino e alla loro delicatezza. Vengono dedicate intere mostre alla scoperta di un ingrediente che spesso viene...
Vino e Alcolici

Come fare i cocktail al melograno

La realizzazione dei cocktail a volte ci può celare qualche difficoltà e qualche ostacolo. Bisognerebbe a tal proposito avere le idee chiare per poterne realizzare uno in maniera semplice. Esistono dei cocktail classici che ci permettono di andare sul...
Vino e Alcolici

Come preparare la tequila sunrise

Per chi ama preparare da se i cocktail, ecco la ricetta per realizzare a casa propria un ottimo Tequila Sunrise. Caratteristica fondamentale di questo long drink è la sua bassa gradazione alcolica, che lo rende gradito a molti, ma soprattutto il suo...
Vino e Alcolici

5 tipi di liquore fatto in casa

Il liquore è una bevanda alcolica zuccherata e aromatizzata molto apprezzata. Solitamente si serve a fine pasto o unitamente al dessert ma è ideale anche per bere qualcosa durante una serata in compagnia. In commercio ne esistono di varie marche e di...
Vino e Alcolici

Come confezionare liquori da regalo

I liquori fatti in casa sono un graditissimo regalo per amici e parenti. Prima di darvi qualche ricetta sfiziosa dovete sapere che esiste un procedimento base per la preparazione dei liquori casalinghi. Se volete confezionare un liquore a base di erbe...
Vino e Alcolici

Come preparare un Vodka Sour

Il Vodka Sour è un cocktail nato come variante del Whisky Sour, verso la fine del 1800. Un barman inglese provò a miscelare il Whisky con un tipo di limone sudamericano. La variante del Vodka rende questo cocktail il più gradito nelle calde giornate...
Vino e Alcolici

Come fare il daiquiri alla pesca

Il daiquiri è un cocktail a base di rhum. Ricorda i luoghi caraibici quindi è ottimo da assaporare nelle calde sere d'estate e perché no, anche quando le temperature sono più fresche per regalare una rimembranza delle sere d'estate ormai trascorsa....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.