Come fare lo sciroppo di rosa canina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La rosa canina è un fiore le cui proprietà terapeutiche erano già note dall'antichità in quanto la sua acqua era spesso impiegata dai medici per il trattamento di alcune patologie oppure per curare certe ferite. Lo sciroppo di rosa canina inoltre veniva somministrato alle persone che soffrivano di patologie ai reni o al cuore. La rosa canina è un fiore molto profumato e si differenzia dalla rosa tradizionale per il fatto di produrre dei frutti ed anche per i suoi petali molto sottili. I frutti della rosa canina sono molto ricchi di vitamina C quando giungono a piena maturazione ed è proprio per questo che lo sciroppo realizzato con essi ha effetti benevoli sull'organismo. In questa breve guida verranno dati dei consigli proprio su come fare lo sciroppo di rosa canina.

26

Occorrente

  • 500g di frutti di rosa canina
  • 350g di zucchero
  • 2l d'acqua
  • Estratto di menta (opzionale)
  • Una stecca di cannella (opzionale)
36

Raccolta dei frutti

La prima cosa da fare per poter realizzare lo sciroppo di rosa canina è ovviamente la raccolta dei frutti. Questi devono essere ben maturi e di colore rosso; il loro colore rosso infatti indicherà che hanno raggiunto la piena maturazione e che quindi è possibile raccoglierli. Per realizzare lo sciroppo sarà necessario raccoglierne circa 500g ed avere a disposizione anche 350g di zucchero e 2l d'acqua. La bevanda potrà essere inoltre aromatizzata ed addolcita mediante l'aggiunta di zucchero e di foglie di menta.

46

Preparare l'infusione

Dopo aver raccolto i frutti, lasciarli asciugare al sole per circa 2-3 giorni. Trascorso questo tempo procedere ad eliminare la buccia dai frutti, tagliarli a metà e rimuovere i semi presenti al loro interno mediante l'utilizzo di un coltello. Per facilitare la preparazione dello sciroppo sarà possibile anche tritare i frutti. Dopo averli puliti e privati dei semi, mettere i frutti in una pentola con un litro d'acqua e portare il tutto ad ebollizione. Non appena l'acqua inizierà a bollire, aspettare un paio di minuti e poi spegnere il fuoco e lasciare tutto in infusione per circa 15 minuti.

Continua la lettura
56

Ultimare la preparazione

Appena l'infusione avrà raggiunto la temperatura ambiente, filtrarlo per eliminare eventuali semi ancora presenti, unire la rimanente acqua e portarlo di nuovo ad ebollizione. Successivamente ripetere ancora questa procedura fino al punto in cui il volume del composto non risulterà essere dimezzato. Se si vuole ottenere uno sciroppo dal sapore dolce ed aromatico, aggiungere lo zucchero e l'estratto di menta quando il composto sarà raffreddato e mescolarlo. Aggiungete lo zucchero e lasciarlo ancora cuocere fino a quando il composto non risulterà denso. Lasciare ancora raffreddare e riempire le bottiglie con lo sciroppo così ottenuto. In base al proprio gusto, si potrà anche aggiungere allo sciroppo una stecca di cannella per ottenere un sapore ancor più speziato e caratteristico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ottenere un sapore più particolare aggiungere menta o cannella

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come fare lo sciroppo di fragole

Se sei alla ricerca di un ingrediente naturale che faccia risaltare il tuo gelato oppure i tuoi dolci ti trovi nel posto giusto. Se continuerai la lettura ti spiegherò in maniera semplice e chiara come preparare lo sciroppo di fragole, una preparazione...
Analcolici

Come fare uno sciroppo di carote, zenzero e miele

Durante l'inverno ma anche d'estate, può capitare di raffreddarsi e di beccarsi una brutta influenza che può farvi rimanere a letto per alcuni giorni. L'influenza può causare catarro, tosse e fastidi alla gola, che possono essere alleviati attraverso...
Analcolici

Come preparare lo sciroppo di menta

La menta, piantina con foglie profumate che di solito è presente nei nostri giardini, si presta bene alla preparazione di bevande rinfrescanti utilissime d'estate. A tal proposito, in casa si può preparare lo sciroppo di menta, che può essere diluito...
Analcolici

Come fare lo sciroppo di amarene

Uno dei frutti più amati ed elogiati di tutta la grande varietà che la natura offre, è sicuramente l'amarena. Dolce ma allo stesso tempo intensa ed amara, l'amarena è un frutto unico e dalle molteplici possibilità d'uso. Le amarene sono infatti buonissime...
Analcolici

Come preparare un cocktail alla rosa

Tra gli svariati cocktail esistenti, sicuramente tra i più particolari troviamo il cocktail alla rosa. È un drink tutto femminile, sia per il colore che per il gusto dolce e leggero. Ovviamente, questo viene dovuto per la presenza del suo grado alcolico...
Analcolici

Come preparare un drink alle erbe

Come le spezie, le erbe aromatiche sono ricche di sostanze e di proprietà benefiche per l'organismo; sono da citare, ad esempio, l'alto contenuto di antiossidanti e di vitamine, la proprietà termogenica e la capacità di migliorare i livelli del colesterolo....
Analcolici

Come preparare gli aceti aromatici

L'aceto aromatico è una soluzione di acido acetico altamente aromatizzata con delle sostanze odorose e viene utilizzato sia per insaporire alcune pietanze, sia come stimolante per la pelle. Di questi particolari aceti ne esistono di diverse tipologie,...
Analcolici

5 cocktails analcolici estivi da preparare in casa

Voglia di estate, voglia di cocktail! Anzi, nel caso della nostra guida, voglia di cocktails analcolici!!I cocktails analcolici non hanno nulla da invidiare a quelli che contengono alcol. Freschi, esotici, colorati, i cocktail analcolici azzerano la sete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.