Come fare lo sformato di radicchio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Oggi vediamo, in questa guida, come preparare lo sformato (detto anche flan) di radicchio. Quante volte ci siamo trovati a non saper cosa preparare come antipasto? Credo, spesso. Se vogliamo stupire i nostri ospiti o se, semplicemente vogliamo mangiare qualcosa di diverso che sia sano e facile da preparare, questa è la ricetta che fa per noi.

24

Uno sformato prelibato

Innanzitutto, facciamo chiarezza nella differenza tra sformato (o flan) e soufflè. Il soufflè cuoce in forno mentre lo sformato, prima di essere cotto in forno, è stato precedentemente cotto a bagnomaria o in padella, a seconda del prodotto. Per questo motivo, prima di cominciare, assicuriamoci di avere a portata di mano una padella antiaderente nella quale andremo a far appassire il nostro radicchio e una piccola teglia da forno che ci servirà per ultimare la cottura in forno. Come dicevo nell'introduzione, il radicchio è un alimento sano, poiché è un ottimo antiossidante. È, inoltre, un caro alleato della nostra alimentazione, presentando infatti un bassissimo apporto calorico per la gioia del nostro girovita! In passato, quando nel XVI secolo si iniziò a coltivare il radicchio, veniva utilizzato come mangime per gli animali. Ad oggi, non sappiamo chi lo abbia trasformato in cibo prelibato, certo è che questo ortaggio dal gusto unico è sicuramente un alleato da più punti di vista.

34

Preparazione

Vediamo ora una ricetta semplice e veloce per preparare il nostro antipasto. Ingredienti:- 250 gr di tofu al naturale- 1 ceppo di radicchio- 1 confezione di panna di soia- 3 cucchiai di fecola di patate- 1 spicchio d'aglio- sale q. B.- pepe q. B.- olio extravergine di oliva q. B.
Prima di procedere, laviamo bene il radicchio, lo tagliamo in piccoli pezzi e lo facciamo appassire in una padella antiaderente con un filo d'olio extravergine d'oliva, uno spicchio d'aglio e un pizzico di sale. Una volta appassito, togliendo lo spicchio d'aglio, lo versiamo nel frullatore. Aggiungiamo il tofu tagliato a dadini, due cucchiai di panna di soia, la fecola di patate, sale e pepe e misceliamo tutto per bene. Possiamo lasciare qualche pezzetto di radicchio non frullato per dare maggior vigore al nostro sformato. Frullato il tutto, versiamo il composto in una teglia da forno precedentemente oleata e inforniamo a 180° per 30 minuti. Lo sformato avrà una consistenza morbida e avvolgente, per questo motivo possiamo accompagnarlo a qualcosa di croccante come dei crostini di pane o dei cracker rustici.

Continua la lettura
44

Un piatto tutto da gustare

Come abbiamo visto, preparare uno sformato di radicchio è davvero semplicissimo. Abbiamo impiegato pochissimo tempo realizzando però un antipasto tutto da gustare. Ora, lasciatevi avvolgere dal gusto unico e avvolgente di questo piatto dal colore e dal carattere vivace.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: sformato di noci e gorgonzola

Cucinare è una delle arti più belle e antiche che l'uomo abbia mai potuto inventare. Infatti cibarsi e gustare piatti particolari non è solo una necessità, a volte si ha voglia di assaggiare nuove pietanze e gustarne l'aroma e il sapore per il semplice...
Antipasti

Come preparare lo sformato di bietole al parmigiano

Per una speciale cena invernale, può essere una brillante idea quella di preparare una pietanza calda, profumata, saporita e perfetta per ogni tipologia di dieta, anche per quella vegetariana e vegana: uno sformato di bietole al parmigiano. Lo sformato...
Antipasti

Ricetta: sformato di patate e speck al forno

Lo sformato è un tipo di preparazione che si presta ad essere realizzato con tantissimi ingredienti. Volendo si possono preparare sformati a base si carne, pesce o con verdure e formaggi. L'ideale sarebbe prepararli con diversi ingredienti tutti assieme...
Antipasti

Ricetta: sformato di patate, salsiccia e scamorza

Preparare in casa un piatto ricco non solo di proteine, ma anche di vitamine e di sostanze nutritive adatte a soddisfare grandi e piccini, non è assolutamente semplice. Se però volete unire la carne ad un ottimo formaggio e a delle verdure, non vi resta...
Antipasti

Sformato di zucchine e provola

Lo sformato di zucchine e provola è un classico piatto della cucina italiana, molto saporito e al tempo stesso leggero. Inoltre, è di facile preparazione, sia per quanto riguarda la reperibilità di tutti gli ingredienti, che per la praticità nella...
Antipasti

Come preparare lo sformato di miglio

Lo sformato di miglio è un delizioso antipasto molto semplice da preparare. Non contiene alcun ingrediente di origine animale e quindi è perfetto anche per chi segue un’alimentazione vegan ma anche per chi per questioni di salute non può mangiare...
Antipasti

Come preparare lo sformato di cavolfiore

Cosa c'è di meglio che preparare con le proprie mani, una buonissima cenetta, magari a lume di candela? Ecco perché abbiamo pensato bene, di proporre una guida, che dia una vera e propria mani, a capire ed imparare come preparare lo sformato di cavolfiore,...
Antipasti

Come preparare lo sformato di asparagi

Gli asparagi sono dei vegetali buoni, sani e gustosi. Molto utili per depurare l'intestino, gli asparagi, sono anche ricchi di vitamine e fibre. Se volete scoprire una ricetta davvero gustosa e d'effetto per stupire tutti i vostri ospiti e i commensali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.