Come fare lo yogurt greco

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
 Come fare lo yogurt greco
16

Introduzione

Lo yogurt greco è una varietà di prodotto del latte tradizionale; è denso, cremoso e molto profumato. L'unica differenza tra lo yogurt "normale" e quello greco è che il siero del latte viene rimosso, concentrando così maggiormente tutto il suo sapore. Fortunatamente, per assaggiare questo yogurt, non è necessario spendere tanti soldi, ma è abbastanza semplice da fare anche in casa. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come fare facilmente lo yogurt greco in casa.

26

Preparare il latte

Versare un litro di latte in una pentola pulita e riscaldarlo fino a portarlo quasi all'ebollizione. Lasciate raffreddare il latte. Per velocizzare questo processo è possibile immergere la pentola con il latte nell'acqua fredda, stando attenti però a non far cadere l'acqua all'interno della pentola. Quando il latte si raffredda, ovvero quando raggiunge una temperatura compresa tra i 42 e i 46 gradi centigradi, trasferirlo in un recipiente di vetro o di terracotta e lasciarlo raffreddare fino a quando diventa tiepido. Evitare di utilizzare recipienti in acciaio inox.

36

Lasciare fermentare lo yogurt

Riempire la garza con yogurt bianco per ottenere yogurt greco il giorno dopo. Versare lo yogurt in una garza e poggiarla sopra un colino per circa 24 ore. Non preoccuparsi del fatto che la temperatura domestica potrebbe essere troppo calda o troppo fredda, perché lo yogurt continuerà la sua fermentazione senza rovinarsi, a meno che l'ambiente non è eccessivamente caldo. Se la temperatura è superiore ai 75 gradi, è possibile posizionare la garza riempita con lo yogurt in frigorifero. In questo caso, però, saranno necessarie almeno 48 ore per completare la fermentazione dello yogurt, perché quest'ultimo sarà più lento a rilasciare la propria umidità ad una temperatura più fredda.

Continua la lettura
46

Partire da uno yogurt fresco

Per concludere se si desidera evitare il primo passaggio, è possibile anche partire dallo yogurt fresco. Lo yogurt greco costa quasi il doppio dello yogurt normale, perché è minore il contenuto d'acqua e concentra perciò il suo sapore ed i batteri benefici in uno yogurt più cremoso. Basta acquistare il proprio yogurt preferito al supermercato, o meglio quello più economico, per partire da una base già pronta. Assicurarsi di sceglierne però uno semplice e non uno di quelli contenenti frutta o cacao. Tenere presente che per fare un vasetto di yogurt greco, occorrono circa due vasetti di yogurt normale, in quanto la densità dello yogurt greco è quasi il doppio di quella dello yogurt normale.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come servire lo yogurt greco

Lo yogurt greco è un dessert molto utilizzato in cucina, che ci permette di ottenere dei piatti variegati e gustosi. Se siamo degli amanti della cucina mediterranea non possiamo non aggiungere questo yogurt nella nostra dieta alimentare. Inoltre è un...
Cucina Etnica

Come preparare la salsa allo yogurt

A volte, uscendo la sera a mangiare fuori, nel menù del locale dove si decide di cenare è presente il kebab, una pietanza particolarmente diffusa da qualche anno a questa parte. All'interno del kebab, è presente una salsa, chiamata ''salsa allo yogurt''....
Cucina Etnica

Come preparare il curry di agnello con yogurt

Il curry di agnello e yogurt è una ricetta indiana con il tipico sapore speziato dei piatti di questo paese. È essenzialmente uno stufato di carne immerso in una salsa densa e cremosa, leggermente piccante e dal profumo buonissimo. È ottimo sia accompagnato...
Cucina Etnica

Come preparare il riso allo yogurt

Il riso allo yogurt è un primo piatto tipicamente indiano, in cui le spezie sono indispensabili non solo per dare gusto, ma sopratutto per rendere il piatto decisamente profumato. La realizzazione della ricetta non è molto complicata, ma bisogna avere...
Cucina Etnica

Come preparare il pesce persico con lo yogurt

Abbiamo una cena e non vogliamo servire i soliti piatti ma qualcosa di più esotico. Oppure torniamo a casa e abbiamo la vena creativa per preparare qualcosa di insolito. Non vogliamo però imbarcarci in preparazioni lunghe oppure fare qualcosa di troppo...
Cucina Etnica

Come preparare la tirokafteri

La tirokafteri o "salsa che brucia", è un piatto tipico della tradizione greca, che viene spesso servito come piacevole antipasto sfizioso da abbinare a delle croccanti fette di pane tostato. Nella cucina greca, vengono utilizzati degli ingredienti leggermente...
Cucina Etnica

Come preparare la salsa Tirokafteri

Il tirokafteri è una crema densa, a base di feta e yogurt. Lo si può trovare nel paese la cui tradizione culinaria lo vede come uno dei condimenti più graditi, ovvero la Grecia. Il sapore del tirokafteri è delicato e si può accostare a diverse pietanze,...
Cucina Etnica

Come preparare in casa la salsa tzatziki

La tzatziki (tzatzìki; in greco τζατζίκι, in bulgaro снежанка, in armeno cacık ed in Lingua albanese xaxiq) è un tipo di antipasto di origine greca, bulgara, albanese e armena che viene utilizzato anche come salsa o come contorno, soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.