Come fare lo yogurt naturale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Lo yogurt è un alimento che non dovrebbe mai mancare nella tavola degli italiani. Oltre ad essere gustoso, si presta a tantissime varianti. Abbinato a della frutta secca è ottimo per la colazione o uno spuntino. Perfetto anche con la frutta fresca o con dello sciroppo di cioccolato. Qui vedremo come fare lo yogurt naturale. La preparazione è abbastanza semplice ma occorre seguire con attenzione tutti i passaggi.

25

Occorrente

  • 1 litro di latte intero
  • lievito liofilizzato
35

Iniziamo subito a preparare lo yogurt naturale. Ecco come fare. Per prima cosa, prendete una pentola e versate il latte intero. Per una versione light, utilizzate quello magro. Scaldate il latte tenendo la fiamma molto bassa. Aiutandovi con un termometro da cucina, verificate la temperatura del latte. Questa dovrà essere compresa tra i 38 e i 46 gradi. Se optate per il latte UTH, fermate la cottura a 40 gradi. Attenzione a questo passaggio, perché una temperatura sbagliata può impedire la fermentazione.

45

Ora versate nel latte i fermenti lattici. Se siete golose, è il momento di incorporare qualche ingrediente delizioso. L'ideale è la frutta, meglio se di stagione. Lavatela e fatela a pezzetti molto piccoli. Con un cucchiaio di legno, mescolate il tutto procedendo lentamente. Assicuratevi che il composto sia compatto e non presenti grumi. Fatto questo, dovrete far raggiungere allo yogurt naturale la temperatura ideale per la fermentazione. Trasferite il tutto in un thermos capiente. Di tanto in tanto, verificate i gradi. La temperatura dovrà avere un valore compreso tra i 39 e i 44 gradi centigradi. Se volete uno yogurt naturale non troppo denso, lasciatelo fermentare per sei ore. Se invece preferite una consistenza più compatta, aumentate il tempo della fermentazione a 12 ore.

Continua la lettura
55

In sostituzione del thermos, è possibile sfruttare il forno. Basterà regolare a dovere la temperatura. Impostatelo a quaranta gradi. Versate lo yogurt in una ciotola e infornate. Lasciatelo fermentare per tutta la notte. Trascorso il tempo necessario, estraete il composto. Setacciatelo con un colino fitto. Grazie a questo piccolo trucco, eliminerete gli eventuali grumi residui. Travasate lo yogurt negli appositi vasetti o in un barattolo di vetro dotato di chiusura ermetica. Procedete immediatamente a mettere lo yogurt in frigorifero per bloccare la fermentazione. Come vedete, preparare lo yogurt naturale non è difficile e avrete un prodotto homemade naturale al 100%. Dato che si tratta di un prodotto senza conservanti, consumatelo entro tre giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare la salsa yogurt con aglio

Lo yogurt è un alimento molto utilizzato in cucina, non solo per fare dei dolci ma anche per accompagnare carni, pesce o verdure. E’ un prodotto ricco di fermenti lattici, ideale per chi è a dieta in quanto è privo di grassi e al tempo stesso nutriente....
Consigli di Cucina

Torta fredda allo yogurt

La torta fredda allo yogurt è un piacevole dessert, che unisce gusto e freschezza. Piacevole soprattutto nelle giornate calde, per la realizzazione di questo dolce, occorrono pochi ingredienti. Latorta fredda allo yogurt si prepara velocemente e senza...
Consigli di Cucina

Come fare lo yogurt con il Bimby

Molte persone, per avere un aiuto in cucina, specialmente nel momento in cui ci sia la necessità di un supporto a livello quantitativo, si sono affidate al Bimby, ovvero un robot da cucina che velocizza e addirittura sostituisce ciò che normalmente...
Consigli di Cucina

Come fare lo yogurt con il latte di avena

Per chi segue una dieta assolutamente vegana, molti alimenti devono essere privi di latte, formaggi, carne e di tutti i loro derivati. Per non rinunciare al buon sapore di un fresco yogurt, è possibile creare una vera e propria delizia utilizzando semplicemente...
Consigli di Cucina

Insalatona con yogurt greco

Uno dei piatti più prelibati, gustosi e non troppo pesanti, è senza dubbio l'insalatona con yogurt greco, un piatto ricco di fibre e con poche proteine che può essere quindi gustato anche da chi è a dieta. La preparazione è semplicissima, e gli ingredienti...
Consigli di Cucina

Come preparare un frullato con lo yogurt greco

Ci vuole ogni tanto una fantastica bevanda che sia non solo fresca ma anche nutriente, ottima sia al mattino per dare una buona carica alla giornata, sia come merenda da dare ai bambini, ma anche ai grandi insieme magari a qualche biscotto da sgranocchiare....
Consigli di Cucina

Come preparare la besciamella light con lo yogurt

La besciamella è una di quelle preparazioni base della cucina italiana. La possiamo utilizzare, ad esempio, per preparare una pasta con le verdure o con la carne. È una delle basi, insieme al ragù di carne, per le lasagne al forno o per le altre paste...
Consigli di Cucina

Come conservare al naturale i piselli

I piselli sono dei legumi le cui piante, come noto, non crescono durante tutto l'anno. Ecco perché sempre più viva è l'esigenza di conservarli affinché si possano consumare anche nei periodi meno propizi. Come conservare, dunque, al naturale i piselli?...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.