Come fare un buon fritto di anelli di totano

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Friggere un alimento non significa solo immergerlo nell'olio. La frittura più che una tecnica di cottura è una vera e propria arte. Per ottenere un fritto croccante e asciutto occorre seguire scrupolosamente alcuni accorgimenti, altrimenti otterremo un fritto intriso di olio, sgradevole al palato e dannoso per la salute. In questa guida vi spiegherò come ottenere una buona frittura di anelli di totano o di calamaro che dir si voglia.

27

Occorrente

  • Anelli di totano
  • Farina
  • olio di arachidi
37

Per prima cosa vi consiglio di scegliere il totano, rispetto al calamaro, in quanto quest'ultimo è più sottile e tende a seccarsi durante la frittura. Se acquistiamo il totano intero, dobbiamo lavarlo accuratamente e tagliarlo a rondelle con delle forbici da cucina affilate. Prendiamo dei fogli di carta da cucina, mettiamoli doppi e posiamoli su un piano d'appoggio. Ora prendiamo gli anelli di totano ottenuti e mettiamoli a scolare sulla carta. Se la carta presenta dei disegni, dobbiamo metterla dal lato bianco, per evitare il contatto del pesce con la parte stampata. Asciughiamo molto bene il pesce e, se necessario, ripetiamo l'operazione.

47

Intanto prendiamo un piatto piuttosto grande e mettiamoci la farina. Prendiamo gli anelli di totano, infariniamoli bene e mettiamoli in uno scolapasta. Agitiamo e lo scolapasta e facciamo cadere l'eccedenza di farina presente nel pesce. La farina infatti deve costituire solo un sottile strato superficiale. Maggior quantità di farina resta nel pesce e maggior quantità di olio troveremo nella frittura. Intanto prendiamo una padella dai bordi alti e mettiamoci almeno mezzo litro di olio di semi. Prendiamo l'olio di arachidi che in assoluto è quello che resiste meglio alla frittura, perchè ha il punto di fumo alto. Il punto di fumo è il momento in cui l'olio inizia a decomporsi e diventa nocivo per la salute. Per ottenere una buona frittura dobbiamo evitare gli oli di semi vari, perchè si decompongono velocemente.

Continua la lettura
57

L'olio deve raggiungere una temperatura non superiore ai 170°. Dobbiamo mettere la padella con l'olio a fuoco medio e con lo spargifiamma. Quando l'olio inizia a fare delle bollicine mettiamo un anello di totano all'interno. Se frigge e il pesce risale in qualche secondo l'olio è pronto. Ricordiamoci che gli alimenti durante la frittura devono essere immersi nell'olio. Intanto prendiamo uno scolapasta e mettiamoci dei fogli di carta paglia, serviranno ad asciugare l'olio in eccesso. Il totano deve cuocere circa 6 minuti e deve assumere una colorazione dorata. Se ci accorgiamo che la crosticina si brucia velocemente, vuol dire che stiamo usando una temperatura troppo elevata. In questo caso, aggiungiamo un pochino di olio freddo e abbassiamo leggermente la fiamma.

67

Non dobbiamo mettere sale durante la cottura del pesce, ne nell'olio, ne tanto meno nella farina. Il sale richiama i liquidi e finiremo per avere una frittura molle. Infine ricordiamoci che, sulla frittura, non si deve mai spremere il limone, altrimenti anche in questo caso il fritto risulterà molle e poco gradevole al palato.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per risparmiare olio, scegliamo una padella piccola.
  • Per ottenere un fritto croccante dobbiamo mettere piccole quantità di pesce alla volta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come fare i bocconcini di totano

Il totano, è un mollusco appartenente alla famiglia dei cefalopodi. Per quel che a noi interessa ha un sapore delicato, ma al tempo stesso intenso. E la sua consistenza callosa lo rende particolarmente adatto alla preparazione di diversi e gustosi piatti....
Primi Piatti

Come preparare le lasagne al verde e ragù di totani

La guida che andremo a sviluppare all'interno di questi pochi passi, andrà a trattare la preparazione di una ricetta. Infatti, come facilmente comprensibile tramite la lettura del titolo posto a questa guida, ora andremo a spiegarvi Come preparare le...
Pesce

Come riconoscere i calamari freschi

Una delle caratteristiche principali che è necessario considerare quando si ha l'intenzione di acquistare del pesce, è proprio la sua freschezza, perché da questo requisito dipenderà tutto il suo sapore e la sua tenerezza. Un discorso parallelo deve...
Pesce

Come preparare i totani con ripieno di prosciutto e noci

Eccoci pronti a preparare e dar vita ad una nuova ricetta, che ha come ingrediente principale che la contraddistingue, il pesce. Si sa che mangiare il pesce fa bene alla salute del nostro organismo, perché è ricco di vitamine ed altre sostanze nutritive,...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti al sugo di totani

Per preparare un delizioso piatto a base di pesce non serve spendere una fortuna ricercando chissà quali ingredienti complessi, basta avere un po' di fantasia e un po' di tempo a disposizione. La ricetta che vi proporrò in questa guida utilizza un mollusco...
Pesce

Ricetta: totani ripieni

I totani appartengono alla famiglia dei molluschi e, quando si presenta la stagione della pesca di questo tipo di pesce, diviene una buona occasione per preparare degli ottimi piatti, sia freschi che caldi. Uno dei modi con cui vengono preparati maggiormente...
Primi Piatti

Fregola con arselle al curry

La fregola con arselle al curry sono un piatto tipicamente sardo. Si tratta di frutti di mare chiamati arselle (un tipo particolare di vongola) e della fregola ovvero delle palline ricavate dalla pasta di semola di grano duro lavorata a mano. È un ottimo...
Pesce

Come preparare una frittura di pesce e verdure

Per la preparazione ottimale di una frittura di pesce e verdure basta osservare poche e semplici regole. Innanzitutto è fondamentale scegliere l'olio adatto. Per un fritto perfetto l’ideale è l’olio extravergine di oliva, che ha un punto di fumo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.