Come fare un burger di quinoa e spinaci

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Manca abbastanza tempo da poter spendere in cucina e si vuole comunque preparare una ricetta culinaria veramente deliziosa? Nessun problema, in quanto esistono delle preparazioni che richiedono anche non più di 30 minuti. Trovandosi in questa situazione, molto spesso il pensiero va ad un classico panino riempito tramite gli affettati (come la mortadella o il prosciutto crudo). Mangiarli di frequente potrebbe rivelarsi noioso e poco benefico. Ciò avviene perché i salumi hanno una notevole quantità di grassi saturi che apportano tanto colesterolo. Un suggerimento funzionale risulta quindi diminuirne il consumo e sostituirli con altri ingredienti più salutari. L'abbinamento di sapori consigliato all'interno dei passaggi successivi vede come alimenti principali la quinoa (finto cereale senza glutine e ricco di proteine) e gli spinaci (verdura piena di sali minerali e vitamine). Le proprietà benefiche apportate dalla quinoa sono ad esempio il miglioramento dell'apparato cardiocircolatorio, il rafforzamento del sistema muscolare ed il grande apporto di calorie. Gli effetti positivi degli spinaci invece riguardano tra l'altro la presenza degli antiossidanti (contrasto ai radicali liberi) e la depurazione dell'organismo umano. Nel presente tutorial di cucina vediamo allora la ricetta dei burger di quinoa e spinaci.

27

Occorrente

  • 200 g di quinoa bianca e/o rossa e/o nera
  • 500 ml di acqua
  • 500 g di spinaci
  • 5 g di semi di lino
  • 1 spicchio d'aglio
  • 5 g di semi di sesamo
  • Sale (q.b.)
  • Pangrattato (q.b.)
  • Pepe nero (q.b.)
  • Olio extravergine d'oliva (q.b.)
37

Frullare gli spinaci e sminuzzare la quinoa dopo la cottura

Le quantità degli ingredienti presenti nella sezione "Occorrenti" consentono di ottenere ben nove burger di quinoa e spinaci. La fase iniziale relativa alla preparazione di questa ricetta culinaria prevede di occuparsi di entrambi gli ingredienti principali. Innanzitutto occorre cuocere gli spinaci dentro una padella antiaderente capiente unta tramite un pochino di olio extravergine d'oliva, del sale fino, l'aglio e mezzo bicchiere d'acqua corrente. Terminata la cottura della verdura, è necessario eliminare il liquido. A tal fine bisogna strizzarla bene e frullarla al meglio. Dopodiché andrà sciacquata la quinoa collocata all'interno del colino nel rubinetto di casa. Tale semplice azione consente di eliminare completamente le cosiddette saponine dal gusto piuttosto amaro. Continuare il lavoro facendo bollire 450 ml di acqua salata in una pentola contenente anche la quinoa. Lasciare cuocere il tutto, fino all'assorbimento totale del liquido (15-20 minuti). Adesso si dovrà sminuzzare lo pseudo cereale dentro un piatto e condirlo mediante un filo di olio extravergine d'oliva.

47

Unire gli altri ingredienti ed impanare le porzioni d'impasto

Conclusa la fase iniziale della preparazione culinaria, mettere gli spinaci frullati e la quinoa spezzettata in un contenitore adeguato. Aggiungere poi i semi di lino, la giusta quantità di sale fino, i semi di sesamo e del pepe nero (quanto basta). Mescolato bene tutti gli ingredienti messi nel recipiente, prelevare circa 100 g di composto a singolo burger. Attraverso l'impasto tirato fuori ogni volta realizzare una sorta di pallina. Quest'ultima andrà resa molto solida, passandola nel pangrattato. Dopodiché andrà lavorata per ottenere la classica forma del panino ed impanata nuovamente. Terminato il mix a base di quinoa e spinaci, è possibile dedicarsi all'ultima fase della ricetta.

Continua la lettura
57

Cuocere le palline d'impasto e mangiarle o servirle

A questo punto i nove burger appena ottenuti andranno lasciati riposare all'interno del frigorifero per circa 60 minuti. Esclusivamente così diventeranno piuttosto semplici da afferrare, ovvero non si disgregheranno una volta prese in mano. Adesso è possibile iniziare la cottura delle palline a base di quinoa e spinaci. Collocarle quindi in una padella antiaderente unta con poco olio extravergine d'oliva e chiusa tramite il coperchio. Mentre i burger stanno cuocendo, è preferibile mescolarli affinché si formi una crosta di pangrattato ben scrocchiante. In alternativa la cottura si può effettuare nel forno, dove le palline andranno fatte dorare su entrambi i lati. Trascorsi 10 minuti dall'accensione dell'elettrodomestico, i burger di quinoa e spinaci possono venire rimossi dal forno. Non rimane che portarseli al lavoro e mangiarli alla pausa pranzo oppure farli degustare ad amici/parenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Frullare gli spinaci per ottenere una crema omogenea.
  • Rimuovere le saponarie dalla quinoa.
  • Sminuzzare grossolanamente la quinoa.
  • Scegliere la cottura al forno per avere una ricetta più leggera.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare i burger di fagioli neri e quinoa

Capita di aver voglia di qualcosa di goloso e più particolare del solito, magari di un hamburger come quelli del fast food. Ma se non mangiamo la carne né altri alimenti di origine animale non abbiamo la possibilità di comprarlo già pronto. Con un...
Antipasti

Come fare i burger di prosciutto cotto e spinaci

I burger di prosciutto cotto e spinaci sono una portata molto gustosa ed invitante. Sono ottimi da presentare come antipasto, perfetti da servire ad un aperitivo. Potete consumarli anche come secondo per un pasto veloce ed informale. Il sapore inconfondibile...
Antipasti

Come preparare un burger di cavolo

Il burger è da sempre sinonimo di carne tritata, ma l'evoluzione della cucina vegan ha realizzato numerose alternative vegetariane: la forma è la medesima di quella tradizionale, ovvero una enorme polpetta schiacciata, ma gli ingredienti cambiano e...
Antipasti

Come fare i burger di patate

I burger di patate sono una portata sfiziosa ed invitate. Sono perfetti da servire come secondo. Sono ottimi da presentare come finger food ad un buffet. Sono un piatto molto versatele, che potete arricchire con gli ingredienti che amate di più. Sono...
Antipasti

Come fare i burger di verza e salsiccia

Se cercate una ricetta gustosa e nutriente, questa guida è ciò che far voi. Vi illustreremo come preparare i burger di verza e salsiccia. Sono perfetti sia come secondo, che come antipasto. Potete anche offrirli come finger food ad un aperitivo. Si...
Antipasti

Come preparare i burger di zucca e piselli

Se siete alla ricerca di una ricetta leggera e nutriente, questa guida è ciò che fa per voi. Vi illustreremo come preparare i burger di zucca e piselli. Sono perfetti sia come secondo che come antipasto. Potete anche presentarli come finger food ad...
Antipasti

Come preparare le polpettine di quinoa e sesamo

Se siamo alla ricerca di un secondo vegano sfizioso le polpettine di quinoa e sesamo sono il piatto perfetto per noi. Facili e veloci da preparare, possiamo anche mangiarle il giorno dopo perché sono buonissime anche riscaldate. Inoltre la quinoa è...
Antipasti

Come preparare i medaglioni vegan con quinoa e broccoli

I medaglioni vegan con quinoa e broccoli sono una gustosa specialità priva di proteine animali che può essere messa in tavola sia come antipasto che come secondo piatto. Preparare questa specialità è molto semplice e chi ha bambini in casa, può farsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.