Come fare un frullato con le verdure di stagione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il frullati di frutta e verdura, detti anche smoothie, sono un vero toccasana in tutti i periodi dell?anno ed in particolar modo nella stagione calda. Ricchi di vitamine e sali minerali preziosissimi per l?organismo aiutano a combattere efficacemente caldo ed afa tipici del periodo estivo. Ecco come fare un frullato con le verdure di stagione.

26

Occorrente

  • INGREDIENTI
  • 2 cetrioli
  • 2 carote
  • 1-2 coste di sedano
  • Succo di pomodoro già pronto (a piacere)
36

Batteri e impurità

Una volta acquistati i prodotti giusti metteteli a bagno per una decina di minuti in una bacinella colma di acqua fredda con un cucchiaino di bicarbonato per eliminare del tutto ogni traccia di impurità e/o batteri. Trascorso questo lasso di tempo sciacquateli bene in acqua corrente quindi asciugateli con un canovaccio.

46

Frullato cotto

Per realizzare un frullato con le verdure di stagione, prendete le verdure scelte, lavatele e pulitele. Tagliate le verdure in piccoli pezzi e metteteli in una pentola. Aggiungete l'acqua, aspettate che bolle e unite le verdure. Coprite con un coperchio grande e fate cuocere a fuoco minimo. Scolate le verdure e fatele raffreddare almeno per mezz'ora. Prendete un mixer, aggiungete le verdure, due bicchieri di acqua e un bicchiere di latte. Frullate il tutto e mettete in una bottiglietta di vetro. Tappate bene la bottiglietta e mettetela in una pentola solo con acqua. Quando l'acqua arriva a bollore, rimuovete la bottiglietta e lasciatela raffreddare. Mettete il frullato nel frigorifero e aspettate almeno un'ora prima di consumarlo. Volendo è possibile aggiungere anche dei pezzetti di frutta di stagione, tagliati in maniera sottile. Si ricorda di consumare il frullato entro e non oltre una settimana.

Continua la lettura
56

Frullato crudo

In alternativa sbucciate, con l?ausilio di uno sbuccia-verdura i cetrioli e le carote quindi tagliateli grossolanamente; per i cetrioli abbiate cura di rimuovere preventivamente i semi dall'interno. Munitevi di centrifuga ed inserite uno ad uno tutti i pezzi di verdura fino a quando vedrete fuoriuscire il liquido dalla parte anteriore dell?elettrodomestico. Raccogliete il tutto all'interno di un bicchiere e verificatene la densità; qualora fosse eccessiva aggiungete acqua in quantità adeguata. A piacere potrete addizionare il centrifugato con due - tre cucchiai di succo di pomodoro che conferirà gusto e colore al vostro smoothie. Poiché la bevanda contiene verdura fresca, per non perderne le preziose proprietà nutritive, è consigliabile berla immediatamente oppure, in alternativa, conservarla per un breve periodo (qualche ora al massimo) in frigorifero.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Bevete il frullato immediatamente per non perderne le proprietà nutritive
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come fare un frullato ai frutti di bosco

Senza dubbio, i frullati di frutta fresca sono molto apprezzati da persone di tutte le età, come spuntino rinfrescante o come bevanda vitaminica per reintegrare sali minerali e sostanze nutritive. La frutta fresca poi si presta benissimo per realizzare...
Analcolici

Ricetta: frullato cocco e banane

Lo sanno specialmente le mamme quanto possa essere nutriente, fresco e gustoso un bellissimo frullato di frutta fresca. In cucina il frullatore viene infatti tenuto a portata di mano per preparare, in men che non si dica, questa bevanda dolce e tutta...
Analcolici

Come preparare un frullato di banana e pesca

La frutta fresca com'è ormai scientificamente provato, è uno degli alimenti principali per stare bene in salute, tanto è vero che in quasi tutte le diete viene consigliata come integratore. Nello specifico quella frullata è considerata un vero toccasana,...
Analcolici

Come preparare un frullato al cocco

Ecco una semplicissima guida su come preparare un frullato al cocco. Gustosi e rinfrescanti, i frullati sono graditissimi soprattutto in estate; eppure, considerate le proprietà benefiche degli stessi, sarebbe buona abitudine consumarne in tutte le stagioni....
Analcolici

Come fare un frullato di kiwi, mela e ananas

Ottenuta la vostra bevanda rigenerante, riponetela in congelatore per una mezzora e quando sarà della temperatura che desiderate, servitela in bicchieri lunghi con cannuccia. Se ne avrete voglia potrete ricorrere anche a qualche decorazione: una fettina...
Analcolici

5 frullati che sostituiscono il pranzo

Insieme all'attività fisica, il cibo rappresenta un fattore importante per quanto concerne la prevenzione e la salute generale del nostro organismo. Per questa ragione, in particolari circostanze, si può pensare ad alcune alternative a uno dei pasti...
Analcolici

5 frullati con la banana

Il frullato di frutta è un drink salutare, benefico per l'organismo, e un vero e proprio elisir di bellezza. Realizzato con ingredienti genuini, fornisce al corpo energia di pronto utilizzo contro l'astenia ed il caldo, vitamine e sali minerali per riacquisire...
Analcolici

Come preparare un frappè alla mandorla

Se avete voglia di gustarvi un delizioso quanto dissetante frappè, allora questa guida è proprio ciò che fa al caso vostro. Nei successivi passaggi, infatti, vi illustrerò come preparare un frappè alla mandorla nella maniera corretta. Intanto, è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.