Come fare un gelato vegan alla banana

Tramite: O2O 04/01/2016
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La cucina vegan si sta diffondendo molto nell'ultimo periodo. Essa è differente dalla filosofia vegetariana. La vegan, infatti, è un'alimentazione che non utilizza nessun prodotto di origine animale. Non esclude quindi solo le carni, ma anche tutti i loro derivati. Sebbene sia una scelta alquanto drastica, presenta comunque molte ricette. Oggi ne sperimentiamo una particolarmente gustosa. Stiamo parlando di un alimento adatto ad ogni stagione e ricco di gusto, il gelato. Vediamo perciò come fare un ottimo gelato vegan alla banana.

26

Occorrente

  • 2 banane mature
  • Lamponi
  • 1 tazza di latte vegetale
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna marrone
36

Prima di tutto prendiamo tutti gli ingredienti elencati. Si consiglia in particolare di utilizzare banane mature. Esse sono infatti molto più zuccherine di quelle leggermente acerbe, rendendo così il gelato molto più gradevole al palato. La polpa deve essere ottimamente soda. In più non dovrebbero esserci ammaccature sul frutto. Prendiamo quindi le banane, priviamole della buccia, tagliamole a rondelle non troppo grandi. Disponiamo tutto ciò dentro un contenitore provvisto di coperchio. In assenza di esso, si può fasciare con un foglio di carta d'alluminio. Lasciamo riposare per una notte intera all'interno del congelatore.

46

La preparazione prosegue dopo ventiquattro ore. Il giorno dopo prendiamo le banane e mettiamole all'interno del nostro robot da cucina. Dobbiamo aggiungere i lamponi, poi facciamo frullare fino ad ottenere una morbida crema. Può accadere di dover ripetere il procedimento più di una volta. Il risultato deve essere una crema densa. A questo punto aggiungiamo una tazza di latte vegetale e due cucchiaini di zucchero di canna marrone. Facciamo frullare nuovamente per amalgamare alla perfezione tutte le componenti.

Continua la lettura
56

Ora bisogna rimuovere il composto dal cestello del robot. Lo piazziamo in una ciotola. Prendiamo quindi le noci e tritiamole finemente. Poi le aggiungiamo alla crema di frutta, mescolando con un cucchiaio di legno. Bisogna rigirare fino a quando l'amalgama non sarà perfetta. Passiamo ora tutto il nostro gelato in un contenitore. Lo dobbiamo coprire con il coperchio o con un foglio d'alluminio, e sistemarlo in congelatore per circa 4 ore. Togliamo il nostro gelato almeno 30 minuti prima del servizio al tavolo. Così facendo il composto diventa più morbido e gustoso. Se non riuscite a reperire i lamponi, non allarmatevi. Si possono infatti sostituire con fragole fresche o ancora con frutti di bosco. Nulla risulterebbe differente nella preparazione e nel risultato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tempo di riposo della frutta: 1 notte in congelatore
  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di riposo del gelato pronto: 4 ore in congelatore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: gelato vegano

Il gelato è un alimento immancabile in ogni estate che si rispetti: chi è vegano non deve rinunciare a mangiare un buon gelato o limitarsi a gustare solamente i sorbetti alla frutta. Nel gelato tradizionale i grassi e le proteine vengono apportate da...
Dolci

Come preparare il gelato senza uova e latte

La scelta di un'alimentazione completamente esente da ingredienti di origine animale, induce molti a pensare che questo implichi diverse rinunce sul fronte del gusto. Il gelato, ad esempio, potrebbe essere, secondo l'immaginario comune, un alimento da...
Dolci

Come preparare il sorbetto alla banana

Il sorbetto è un dessert che può essere consumato sia durante che a fine pasto. Ha una consistenza molto simile al gelato, ma la sua struttura si avvicina di più alla granita. Generalmente ha come ingrediente principale la frutta, che viene lavorata...
Dolci

Come utilizzare la farina di banana

Gentili lettori, nella guida che seguirà nei passi successivi, ci dedicheremo alla farina di banana. Questa guida, infatti, girerà intorno a come poter utilizzare in maniera produttiva la farina della banana.Ma come si fa ad utilizzare la farina di...
Dolci

Come preparare lo yogurt frozen vegan alle fragole

Quando la stagione più calda è alla porte, il miglior modo per rinfrescarsi è un buon gelato. E per gli amanti dello yogurt, cosa potrebbe esserci di meglio di uno yogurt frozen? Inoltre per chi segue una dieta vegana, esiste anche l'alternativa vegan,...
Dolci

Come preparare la charlotte di gelato

In questo articolo vogliamo cercare di capire come poter preparare la charlotte di gelato. La charlotte è un dessert estivo della pasticceria classica, che può racchiudere o la crema o il gelato all'interno di un involucro costituito dal pane o dai...
Dolci

Come preparare il tiramisù alla banana senza uova

Il tiramisù alla banana senza uova è un delizioso dessert perfetto da servire alla fine di un pranzo o di una cena organizzata in famiglia. È molto semplice da realizzare e anche chi non ha spiccate doti da pasticcere può ottenere un eccellente risultato...
Dolci

Come fare i cookies vegan

La ricetta dei cookies vegan è un ottimo compromesso per chi vuole stare attento alla propria alimentazione e tenersi in forma, senza però rinunciare al gusto. I cookies sono dei golosi biscotti di origine americana, dalla forma rotonda e guarniti con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.