Come fare un ottimo stufato di totani e patate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Lo stufato è un tipico piatto dell'Italia del nord. È la pietanza perfetta per scaldare delle fredde e piovose serate d'inverno. Solitamente, si utilizzano delle patate e delle carni rosse, mentre la sua caratteristica principale consiste nel lungo tempo di cottura. Un classico oramai comune a tutto il Bel Paese è lo spezzatino di vitello e patate, anche se la carne non è l'unica scelta possibile per fare un ottimo stufato: infatti, è possibile trasformare questo piatto in uno squisito secondo di pesce. In che modo? Utilizzando dei gustosi totani. A tal proposito, nei successivi passi di questa guida, vi spiegherò come come preparare uno stufato perfetto.

26

Occorrente

  • 500 gr di totani freschi
  • 500 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 1 litro di brodo di pesce
  • 2 pomodori
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe q.b.
36

Pulire i totani

Anzitutto, dopo aver acquistato dei totani freschi in pescheria, lavateli accuratamente sotto un getto di acqua corrente. In seguito, svuotate i totani rimuovendo le sacche interne, gli occhi ed il piccolo beccuccio, quindi tagliateli in piccoli pezzetti e teneteli un attimo da parte. Nel frattempo, scottate per circa 30 secondi due pomodori in acqua bollente: in questo modo, potrete rimuovere con estrema semplicità la pelle esterna. Eliminate anche i semini interni e l'acqua di vegetazione, dopodiché tagliateli in piccoli cubetti e raccoglieteli all'interno di una ciotola.

46

Pelare le patate

Successivamente, tritate finemente la cipolla ed aggiungetela in padella insieme a 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva. Rosolate la cipolla fino a dorarla appena, poi unite i pomodori a cubetti ed il brodo di pesce. Portate il mix ad ebollizione, dopodiché versate i totani a pezzetti ed insaporite il tutto con un pizzico di sale e pepe nero. Abbassate il fuoco quasi al minimo e coprite la padella con un coperchio. I totani dovranno cuocere per 20 minuti. Adesso, lavate le patate, pelatele e riducete anch'esse in cubetti. Cercate di ottenere dei dadini il più possibile regolari poiché, in questo modo, sarete certi che le patate cuoceranno uniformemente.

Continua la lettura
56

Cuocere lo stufato

Dopo la prima fase di cottura dei totani unite le patate allo stufato, quindi riportate il tutto ad ebollizione e proseguite la cottura per altri 20 minuti. Stavolta, dovrete cuocere lo stufato senza coperchio. Mescolate di tanto in tanto per garantire un'uniformità di aromi. Al termine della cottura spegnete il fuoco ed aggiungete allo stufato circa 10 foglioline di basilico fresco: quest'ultime, conferiranno al pasto un profumo davvero invitante. A questo punto, impiattate lo stufato versando una dose equilibrata di totani e patate, quindi aggiungete un filo d'olio extravergine d'oliva a crudo e servite. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questo piatto è ottimo anche il giorno dopo. Ma attenzione alla conservazione: il pesce tende a guastarsi più velocemente della carne, anche se ben conservato in frigo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: spaghetti ai totani

Per celebrare il sapore del mare in tavola, niente di meglio che un piatto di spaghetti ai totani. Semplici da realizzare, sono ideali per tutte le occasioni. I totani, stretti parenti dei calamari, sono meno pregiati ed hanno un gusto leggermente più...
Primi Piatti

Ricetta: paccheri con totani e ceci

Ecco pronta una nuova ricetta da poter realizzare nella propria cucina e grazie alle proprie mani. Stiamo parlando di un piatto che mette insieme i sapori della terra ed anche del mare e cioè vogliamo tentare di preparare i famosi ed anche intramontabili,...
Primi Piatti

Come preparare ravioli ai totani

Con l'avvento della bella stagione, non è facile condurre a tavola un primo piatto sfizioso e al tempo stesso molto originale. Tuttavia, tale obiettivo non è neanche impossibile! Vi mostriamo una ricetta gustosa e insolita per soddisfare anche i palati...
Antipasti

Come preparare il guazzetto di totani

Simili ai calamari, ma differenti per via del colore e della grandezza delle pinne, i totani sono dei molluschi molto apprezzati per via della loro versatilità nelle diverse ricette a base di pesce. A partire dalle insalate, passando per sughi e condimenti,...
Pesce

Ricetta: totani ripieni

I totani appartengono alla famiglia dei molluschi e, quando si presenta la stagione della pesca di questo tipo di pesce, diviene una buona occasione per preparare degli ottimi piatti, sia freschi che caldi. Uno dei modi con cui vengono preparati maggiormente...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti al sugo di totani

Per preparare un delizioso piatto a base di pesce non serve spendere una fortuna ricercando chissà quali ingredienti complessi, basta avere un po' di fantasia e un po' di tempo a disposizione. La ricetta che vi proporrò in questa guida utilizza un mollusco...
Pesce

Ricetta: totani e patate

La nostra penisola è famosa in tutto il mondo soprattutto per merito della dieta mediterranea e per le sue bontà culinarie. La cucina italiana, infatti, è in grado di offrire una vastissima scelta di ricette che spaziano dalla carne al pesce, le quali...
Antipasti

Come preparare dei crostini ai totani

Questa ricetta dal sapore sfizioso e dall'aspetto invitante è indicata per un antipasto particolare o per una cena fredda estiva, magari su una terrazza vicino al mare, dove la brezza marina, il cielo stellato ed il profumo del pesce creeranno un'atmosfera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.