Come fare un purè senza grumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le patate sono uno degli ingredienti più utilizzati in cucina, ricche di elementi nutrienti che le rendono un alimento genuino e allo stesso tempo sostanzioso, con il quale accompagnare le portate di carne e di pesce, o con le quali realizzare delle preparazioni come piatti unici. Nonostante siano per natura molto sostanziose, grazie all'alto contenuto di amidi, sono particolarmente indicate anche per chi si trova a dover seguire una dieta leggera, magari a causa di problemi gastrici o di intossicazioni, poiché caratterizzate da un'alta digeribilità, sopratutto se lessate. Nella guida proposta qui di seguito, vi illustrerò come fare il classico purè di patate, in maniera tale che non presenti quei fastidiosi grumi. Procediamo!

27

Occorrente

  • 500 gr di patate
  • 80 gr di burro a temperatura ambiente
  • 200 ml di latte in ebollizione
  • Noce moscata
37

Innanzitutto, il primo aspetto che dovrete prendere in considerazione, un aspetto fondamentale per la riuscita del piatto, è la qualità delle patate che andrete a utilizzare. Ogni qualità presenta, infatti, un diverso quantitativo di amidi contenuti, differenza che seppur non notevole, condiziona la consistenza della purea. Le qualità migliori sono quelle che presentano un contenuto di amido pari al 20% o superiore, ossia quelle che risultano farinose, mentre quelle con un contenuto d'amido inferiore al 15% sono inadatte. Evitate perciò le patate rosse o le patate viola, appartenenti a quest'ultima categoria, e preferite le patate "vecchia" a pasta morbida e di un bel giallo.

47

Successivamente, sceglietele di dimensioni media, in modo tale che durante la bollitura, possano cuocere uniformemente evitando che restino ben cotte fuori e magari poco cotte, o ancora un po' dure nella parte centrale. Per quanto riguarda la preparazione del purè, lavate le patate e lessatele per circa mezz'ora in abbondante acqua leggermente salata, quindi pungiamole con una forchetta per verificarne la cottura. A questo punto, pelate le patate e passatele nello schiacciapatate tritandole completamente, quindi poniamole in un tegame capiente e aggiungete il burro a fiocchetti, mescolando costantemente con una frusta.

Continua la lettura
57

Nel frattempo, portate ad ebollizione il latte: la temperatura del latte rappresenta il secondo segreto della riuscita di un purè liscio e privo di grumi, poiché se lo utilizzaste troppo freddo, farebbe rapprendere la purea, facendovi raggiungere il risultato opposto a quello desiderato. Quando il latte sarà giunto a bollore, unitelo a poco a poco alle patate, sempre mescolando, in modo che possa stemperare costantemente, quindi date una spolverata di noce moscata e continuate a mescolare per circa 5 minuti di tempo in maniera che gli ingredienti leghino bene tra di loro, dopodiché servite. Buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se il purè si fredda e solidifica, sarà sufficiente aggiungere dell'altro latte bollente e far mantecare per qualche minuto sul fornello.
  • Se non avete uno schiacciapatate, anche un comune frullatore a immersione farà perfettamente al caso vostro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 regole per un purè di patate perfetto

Tutti sappiamo fate un puré di patate: contorno facile, veloce ed economico, che piace a grandi e piccini. Ma quanti possono dire onestamente di farlo perfetto? Acquoso, non abbastanza soffice, pieno di grumi o semplicemente insipido: a ben vedere potremmo...
Consigli di Cucina

Come fare il purè

Per chi vuole mangiare senza appesantirsi, ma senza rinunciare al gusto può anche fare il purè. Questo si può fare seguendo varie ricette e utilizzando molti ortaggi e legumi. Ma quello che viene più apprezzato è il pure fatto con le patate. Il metodo...
Consigli di Cucina

Come preparare una buona granita al caffè

L'estate è fatta per godersi alcuni piccoli piaceri che permettono di combattere il caldo torrido ed evitare la disidratazione in cui si rischia di incorrere se soggetti a temperature elevate. Il consumo di cibi e bevande leggeri e rinfrescanti si rivela...
Consigli di Cucina

5 varianti della torta alle carote

A chi non piace mangiare e, possibilmente cucinare pietanze appetitose e salutari? Ecco che, oggi, tramite questo contenuto, a tal proposito, potremmo capire, in particolar modo, come preparare la torta di carote che è un dolce classico, utile a colazione...
Consigli di Cucina

Come usare la farina di riso

La farina di riso gode di tutte le proprietà nutritive dell'alimento da cui deriva: il riso. Nella cucina orientale viene utilizzata prevalentemente per la preparazione di biscotti secchi, cracker e gallette. Rispetto ad altre tipologie di farina, possiede...
Consigli di Cucina

Come preparare la besciamella light con lo yogurt

La besciamella è una di quelle preparazioni base della cucina italiana. La possiamo utilizzare, ad esempio, per preparare una pasta con le verdure o con la carne. È una delle basi, insieme al ragù di carne, per le lasagne al forno o per le altre paste...
Consigli di Cucina

Come fare la conserva di melanzane sott'olio

Qualora vi piacciono le melanzane, vi consiglio assolutamente di procedere nell'attenta lettura dei passaggi successivi della seguente pratica e deliziosa guida, nella quale vi spiegherò bene come bisogna fare correttamente la conserva di melanzane sott'olio,...
Consigli di Cucina

5 modi di servire la polenta

La polenta è una deliziosa pietanza originaria dell'Italia Settentrionale e attualmente diffusa in numerosi Paesi dell'Europa (come l'Ucraina, l'Austria, la Romania, la Svizzera e la Croazia) e nel Sud America (come l'Uruguay, il Cile, l'Argentina e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.