Come fare una burrata fatta in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La burrata è un latticino di origine pugliese che è stato prodotto per la prima volta nella metà del 1900, grazie all'inventiva di un casaro di Andria. È un formaggio fresco a pasta filata come la mozzarella, ma si differenzia da questa perché molto più morbida. È costituita da una specie di busta esterna di pasta filata, lavorata rigorosamente a mano, che racchiude al suo interno la panna e gli sfilacci. Ha un sapore irresistibile, ottimo da gustare al naturale, ma perfetto per realizzare antipasti, per accompagnare il salmone, i gamberi, i salumi, oppure per realizzare un primo piatto. In questa guida, vi illustreremo nel dettaglio come fare una burrata fatta in casa. Scopriamo insieme, passo dopo passo, come procedere nella realizzazione di questo prodotto prelibato, dal gusto unico ed inconfondibile.

27

Occorrente

  • 5 Litri di latte non pastorizzato
  • 1 yogurt intero bianco
  • 4 cucchiaini di caglio
37

Per prima cosa, pulite accuratamente la superficie su cui andrete a lavorare e disponete su di un lato del piano tutti gli ingredienti necessari alla preparazione. Prendete una pentola dai bordi alti, versate al suo interno il latte e portatelo ad una temperatura indicativa di 37°C. Non appena il termometro la segnalerà, spegnete la fiamma ed aggiungete il caglio e lo yogurt, continuando a mescolare in modo costante. Quando il tutto si sarà amalgamato, coprite la pentola con uno straccio da cucina e lasciate riposare per una mezz'ora abbondante, ovvero fino a quando la cagliata non avrà assunto le sembianze di un composto consistente.

47

Utilizzate una frusta per mescolare il composto e copritelo nuovamente per un tempo medio di 4 ore. In questa fase la cagliata si separa dal siero: pescatela dal fondo della pentola con un colino di medie dimensioni e disponetela in un contenitore forato od in uno scolapasta. Una volta raccolta, mettetela in un luogo chiuso e riparato per almeno 15 ore per far fuoriuscire completamente tutto l'eventuale liquido residuo. Trascorso il tempo necessario, tagliate la cagliata a strisce e trasferitela in una ciotola capiente, quindi versate all'interno l'acqua che avete portato precedentemente a 50°C.

Continua la lettura
57

Mettete, adesso, la cagliata così trattata in una terrina con dell'acqua ghiacciata ed aggiungetene immediatamente dell'altra portata alla temperatura di 90°C. Aiutandovi con un cucchiaio di legno, fate filare il composto sino a che non diventerà uniforme e liscio. Ora potete procedere a dare forma alla pasta filata che avete ottenuto, lavorandola e modellandola con le mani. Le burrate ottenute, devono essere immerse in acqua fredda e salata prima di essere gustate. Potete conservarle in frigorifero per un paio di giorni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Gustatela al naturale accompagnata da un'insalata di verdure miste di stagione
  • Una volta ottenuta la forma desiderata, immergetele in acqua fredda salata prima di gustarle
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare i bicchierini di burrata e noci

Stanchi dei soliti classici antipasti e stuzzichini per gli aperitivi? Aprire un pasto con qualcosa di originale, ma realizzato coi sapori tipici della nostra tradizione non è difficile. I bicchierini sono inoltre un apprezzato metodo per creare porzioni...
Antipasti

Come preparare le bruschette tricolore alla burrata

La bruschetta tricolore alla burrata ci ricorda i sapori ed i colori dell'Italia meridionale, anche se ormai è conosciuta in tutto il mondo. Si tratta di uno dei piatti più sfiziosi e golosi che possano essere serviti e mangiati. Sia come antipasto...
Antipasti

Come preparare la mozzarella fatta in casa

La mozzarella è uno dei formaggi simbolo dell’Italia. Le sue caratteristiche e la sua freschezza, la rendono perfetta per ogni ricetta dove si richiede un ingrediente versatile che possa rendere il composto omogeneo. Sperimentando le varie ricette,...
Antipasti

Ricetta: caprese finger food

La ricetta della caprese finger food è davvero molto originale. Permette di gustare, questa prelibatezza della cucina italiana, in modo del tutto diverso da come si è abituati a farlo. Il finger food è letteralmente il cibo consumato con le dita. Per...
Antipasti

5 antipasti con i pomodori secchi

La guida che qui sotto vi abbiamo proposto, parla di 5 antipasti da poter facilmente realizzare con l'uso dei pomodori secchi, saranno ricette facili e veloci da preparare e tutti i vari commensali che avranno la fortuna di poter assaggiare ne rimarranno...
Antipasti

Come preparare la stracciatella di bufala in casa

Tipicamente pugliese, ma preparata anche in altre regioni dello stivale, la stracciatella di bufala è composta da mozzarella sfilacciata e panna. Il procedimento per la sua realizzazione non è molto complesso, ma bisogna osservare con attenzione una...
Antipasti

Ricetta: crocchette di patate ripiene di crema al basilico

Le crocchette di patate possono essere preparate in casa come secondo piatto, come contorno o come finger food stuzzicante da servire durante un aperitivo tra amici. La classica ricetta delle crocchette di patate, è solitamente molto semplice, ma per...
Antipasti

Come preparare la parmigiana di finocchietti

Se volete proporre in tavola qualcosa di originale e gustoso, provate e realizzare questa deliziosa parmigiana di finocchietti. È molto semplice da preparare e bastano pochi ingredienti ma di qualità per ottenere un secondo piatto o un ricco antipasto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.