Come fare una sac a poche con la carta forno

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Usare la tipica sacca da pasticcere, in tela o in plastica, non è sempre un’operazione semplice e pratica, sia perché è complicato pulirla, ricaricarla e maneggiarla, sia perché spesso si ha a che fare con piccole decorazioni, che richiedono una minima dose di crema o glassa.
Se avete la necessità di guarnire una torta o un dessert e vi serve una sac a poche che si adatti alle vostre esigenze, non temete: avete trovato la guida giusta per voi! In questo tutorial, infatti, vi insegneremo come creare una comoda sacca da pasticcere monouso, utilizzando della semplice carta da forno. Diamo inizio dunque a questa breve ma intenza guida su comefare una sac a poche con la carta forno.

25

Occorrente

  • Carta da forno
  • Forbici
  • Scotch o pinzette
  • Beccucci in ferro o plastica (facoltativi)
35

Prendete la carta da forno e ricavatene un quadrato delle dimensioni desiderate: se piegate il foglio a metà, lungo una delle due diagonali, otterrete un triangolo isoscele. Premete bene la piegatura con le dita e provvedete a tagliarla.
Tenete presente che l’altezza del triangolo non deve risultare eccessivamente elevata quindi, se necessario, arrotondatene la forma con la punta delle forbici.
Disponete il triangolo sul tavolo, così da avere la base rivolta verso l'alto (come da figura). Partendo dal vertice in alto a destra, piegate verso l’interno per formare il cono.

45

Controllate che la punta sia ben chiusa, quindi bloccate i lembi della carta con dello scotch o delle pinzette.
La vostra sac a poche è pronta; inserite la crema all’interno dell’apertura superiore e tagliate con molta attenzione la punta del cono: raccomandiamo di compiere questa operazione solo dopo aver inserito il la glassa o la crema, per evitare che fuoriesca senza controllo.
Con questo metodo, potrete anche regolarvi sulla dimensione del foro d’uscita, basandovi sul tipo di decorazione da eseguire.
In alternativa, potete anche inserire un beccuccio in ferro o in plastica, di diverse forme e dimensioni, come una normale sac a poche. Finito questo secondo passo e dopo aver prestato particolare attenzione, procedete al terzo ed ultimo passo.

Continua la lettura
55

Terminato il vostro lavoro, potete tranquillamente gettare la sacca nei rifiuti, senza doverla pulire e sgrassare. Se doveste avere la necessità di una nuova sac a poche, potrete realizzarla nuovamente seguendo il medesimo procedimento, personalizzandone, all'occorrenza, le dimensioni ed il foro d’uscita: e il tutto ad un costo veramente economico.
Non vi rimane che provare e dare libero sfogo alla vostra creatività decorativa!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come sostituire la carta forno

Tra famiglia, casa e lavoro non sempre riusciamo a trovare il tempo di cucinare. Spesso ricorriamo a prodotti e impasti pronti, da infornare e sfornare in pochi minuti. Pensiamo, per esempio, alla pasta sfoglia con cui confezionare ottime torte salate....
Dolci

Come fare i fichi caramellati al forno

Grazie allo zucchero e alla cottura in forno, è possibile certamente consumare i fichi anche durante l'inverno. Il procedimento è piuttosto semplice e i tempi di preparazione non sono eccessivamente lunghi. Per fare delle conserve di fichi caramellati...
Dolci

Come preparare le pesche sciroppate al forno

Un dessert dall'irresistibile bontà e dal gusto avvolgente, da concedersi durante la stagione estiva per concludere con dolcezza un pasto leggero consumato all'aperto, vede come indiscusse protagoniste succose e profumate pesche. Si tratta delle prelibate...
Dolci

Ricetta: mele al forno con miele e noci

Una golosità gradita da tutti, adulti e piccini, sono le mele al forno. Dolce tradizionale conosciuto ed amato da più generazioni, indispensabile nel periodo invernale per portare in casa l'atmosfera calda e rassicurante del focolare domestico. Come...
Dolci

Come preparare le ciambelline di mele al forno

Le ciambelle rappresentano senza dubbio uno dei dolci storici della tradizione culinaria di molte regioni italiane. Preparate in tanti modi diversi e con dimensioni che possono differire anche di molto, le ciambelle sono un alimento molto apprezzato da...
Dolci

Come utilizzare la carta di riso per la preparazione dei dolci

I dolci non sono amati solo dai piccini, ma anche dagli adulti. La preparazione di dolci raffinati e delicati, non è di certo una dote di tutti, perché per saper creare un dolce differente dalla classica torta di mele o di frutta, bisogna avere dimestichezza...
Dolci

Come preparare i biscotti con il burro a pomata

Per preparare degli ottimi biscotti casalinghi esistono apposite ricette che prevedono l'utilizzo del burro a pomata. Rispetto alla classica pasta frolla, si ottiene un impasto malleabile e morbido come una crema. È impossibile lavorarlo a mano, perciò...
Dolci

Ricetta: bignè ripieni di crema alle mandorle e pistacchi

I bignè sono un classico della pasticceria, se poi sono ripieni di crema di mandorle e pistacchi diventano speciali e super buoni. In questa ricetta cominceremo dalla base per la pasta dei bignè (pasta choux) poi prepareremo la crema seguendo i vari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.