Come fare una tartare di frutta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come fare una tartare di frutta
16

Introduzione

La tartare è un ottima alternativa alla macedonia. È una composizione di frutta di grande effetto, molto leggera e veloce da preparare. Dal sapore delicato, la tartare è ottima per ogni occasione, da consumarsi soprattutto durante la stagione calda. Oltre ad essere nutriente, la tartare di frutta è colorata e porta allegria sulla vostra tavola.
Ecco come poterla fare.

26

Occorrente

  • 400 gr. di fragole, 2 banane, 4 albicocche, 2 pesce, 500 gr. di frutti di bosco misti, 1 melone, 1 grappolo medio di uva, 1 limone, 100 gr. di zucchero, gelato alla vaniglia.
36

Le linee guide per una sana alimentazione prevedono un consumo abbondante di frutta. Occorre mangiarne almeno tre porzioni al giorno per poter avere la giusta quantità di vitamine e sali minerali. Fortunatamente l'Italia regala una grande abbondanza di frutta a buon prezzo e una varietà che permette di gustare delizie sempre diverse in base alla stagione e al luogo di provenienza. La tartare, quindi, potrà avere infinite varianti a seconda del periodo e dei gusti.

46

Scegliete sempre frutta fresca e sana e fate attenzione quando l'acquistate. Le fragole non decono avere punti di muffa, le banane senza ammaccature. Pesche e albicocche devono avere la pelle liscia, un buon colorito e una consistenza soda al tatto. I frutti di bosco e l'uva sono delicati perché troppo piccoli e con la buccia fina. Controllate quindi che, non ci siano elementi rovinati che possano aver attirato insetti. Infine il melone, deve avere un odore dolciastro e offrire una resistenza elastica se viene premuto.

Continua la lettura
56

Per preparare la tartare, si deve lavare bene tutta la frutta sotto l'acqua corrente. Togliere la buccia alle banane, alle pesche, alle albicocche e al melone. Eliminare i semi e noccioli. Di seguito, tagliare tutta la frutta a quadratini di circa 2 cm, tranne l'uva e i frutti di bosco, e mettere in un piatto. Spremere il limone e versare il succo in una ciotola abbastanza capiente. Metterci dentro i pezzi di frutta e mescolare abbondantemente. Aggiungere lo zucchero e farlo sciogliere nel liquido creato continuando a mescolare ripetutamente. Prendere i piatti da portata e posizionare il coppapasta al centro. Versare il composto a cucchiaiate e premere delicatamente per compattare bene. Tirare fuori il gelato alla vaniglia, prelevarne una pallina con l'apposito attrezzo e appoggiarla sulla frutta. Infine sfilare delicatamente il coppapasta. Proseguire con tutti gli altri piatti. Il coppapasta usato più comunemente è quello tondo, ma se si vuole dare un aspetto meno classico, è possibie usarne di forme diverse. Per decorare è possibile lasciare da parte qualche mirtillo e delle more da metterli intorno alla tartare. La tartare di frutta va consumata subito.

66

Se si vuole giocare sui tempi, la frutta si può preparare il giorno precedente e impiattarla qualche istante prima del consumo. In tal caso è opportuno lasciarla in acqua e limone per evitare che diventi di colore scuro. La tartare può essere composta anche a strati, sistemando la frutta a strati divisa per tipo. Oppure può essere preparata con un solo tipo di frutta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la meringata di frutta

Tra i numerosi dolci estivi che potrete preparare per combattere il caldo, particolare attenzione va data alla meringata di frutta. Esso è un dolce a base di frutta da servire freddo.. È possibile creare una vasta varietà di tipologie di questo dolce....
Dolci

Come preparare la frutta sciroppata

La frutta sciroppata, così dolce e golosa, è un vero e proprio peccato di gola al quale è difficile resistere! Anche se la frutta è la vera protagonista di questa prelibatezza, resta comunque una preparazione classificabile come "dolce non grasso",...
Dolci

Come presentare la frutta in tavola

La frutta rappresenta una parte importantissima di un pasto, in quanto apporta numerosi benefici all'organismo. Essa viene consumata in grandi quantità soprattutto durante il periodo estivo, perché è fresca e alcuni frutti contengono un'altissima percentuale...
Dolci

5 dolci con la frutta

I dolci a base di frutta non devono assolutamente mancare tra le varie preparazioni di pasticceria. La frutta, infatti, attenua la dolcezza di molte creme o della stessa panna e dona colore ai dessert. Oltre ad essere dessert semplici da realizzare sono...
Dolci

Come preparare il tiramisù alla frutta

Il tiramisù è un dolce freddo che prevede l'utilizzo dei biscotti e della crema al mascarpone, il tutto arricchito dal caffè e dal cacao in polvere. In alcune varianti è possibile anche aggiungere un po' di liquore. Questo dolce al cucchiaio può...
Dolci

Come preparare dei pasticcini alla frutta

I pasticcini alla frutta sono dei dolcetti che non devono mai mancare alle celebrazioni degli eventi più importanti. Oltre a ciò, sono ottimi dopo un pranzo o una cena, accompagnati magari da un buon caffè. Questi pasticcini si possono gustare in tutti...
Dolci

Ricetta: macedonia di frutta e zenzero

La macedonia è composta da vari tipi di frutta tagliati a pezzettini e insaporiti con del liquore o dello sciroppo. La macedonia, oltre ad essere buona, grazie agli svariati colori della frutta, porta anche allegria in tavola. Preparare la macedonia...
Dolci

Come preparare i dolcetti di frutta secca

Quelle che vi propongo oggi sono due ricette semplici ma fuori dal comune. Basta mangiare i soliti dolcetti alla crema, alla marmellata o al cioccolato. In realtà è possibile preparare dei dolcetti anche con la frutta secca. Per frutta secca intendiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.