Come fare uno sciroppo di carote, zenzero e miele

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Durante l'inverno ma anche d'estate, può capitare di raffreddarsi e di beccarsi una brutta influenza che può farvi rimanere a letto per alcuni giorni. L'influenza può causare catarro, tosse e fastidi alla gola, che possono essere alleviati attraverso l'utilizzo di alcuni rimedi casalinghi, benefici e naturali. È possibile infatti creare una miscela o ancora meglio uno sciroppo a base di carote, zenzero e miele, in grado di diminuire gli effetti spesso aggressivi e devastanti di un brutto raffreddore. Grazie alle proprietà che hanno questi tre ingredienti e grazie il contenuto alto di vitamina A, vitamina C e B, riuscirete a comporre uno sciroppo davvero efficace. Ma come creare questa miscela benefica?

27

Occorrente

  • Zenzero
  • Carote
  • Succo di limone
  • Miele
37

Pelare e tagliare gli ingredienti

Per prima cosa dedicatevi alla preparazione degli ingredienti. Prendete tutte le carote, rimuovete le punte da ogni carota e la parte iniziale, che solitamente è piena di terriccio. Pelate le carote con un pelapatate eliminando tutta la pelle esterna e mettetele in una bacinella con dell'acqua. Pelate anche lo zenzero e lavatelo sotto l'acqua corrente. Gli ingredienti dovranno essere sempre pulitissimi, per creare una sciroppo perfetto per essere bevuto senza alcun problema.

47

Centrifugare tutto

Potete decidere se lasciare gli ingredienti interi per creare una sciroppo semi liquido o potete anche decidere di creare una sciroppo molto più denso e nutriente centrifugando tutto. Prendete i pezzi di carota e inseriteli all'interno di una centrifuga insieme a dei pezzi di zenzero e a dei piccoli pezzetti di limone. Centrifugate il tutto e filtrate nuovamente il contenuto attraverso l'utilizzo di un colino a maglie molto strette. Versate il contenuto della centrifuga all'interno di una bottiglia e aggiungete qualche cucchiaio di miele preferibilmente di Zagara. Mescolate il composto agitando la bottiglia per alcuni minuti.

Continua la lettura
57

Comporre lo sciroppo

Preparate dei barattoli di vetro dotati di coperchi molto ermetici e versate il contenuto dello sciroppo appena creato all'interno di ogni barattolo. Chiudete ermeticamente tutti i barattoli e poneteli all'interno del frigo lasciandoli riposare per almeno un paio d'ore. Trascorso il tempo necessario, lo sciroppo sarà perfetto da assumere ogni giorno durante un raffreddore. Ricordatevi sempre che la durata dello sciroppo a base di questi ingredienti naturali, non avendo alcun conservante, non può superare i due o tre giorni al massimo, perché potrebbe diventare poco gradevole e potrebbe ossidarsi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate solo zenzero fresco e non in polvere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: macedonia di frutta e zenzero

La macedonia è composta da vari tipi di frutta tagliati a pezzettini e insaporiti con del liquore o dello sciroppo. La macedonia, oltre ad essere buona, grazie agli svariati colori della frutta, porta anche allegria in tavola. Preparare la macedonia...
Dolci

Ricetta: gelato allo zenzero

L'estate è ormai inoltrata e il caldo mette a dura prova tutti noi. Fortunatamente ci sono alcuni piccoli rimedi. Rimedi come il gelato, fresco e dissetante riesce per qualche minuto a staccarci dal caldo torrido e a farci raffreddare il palato. Di gelati...
Dolci

Come preparare un sorbetto al lime e zenzero

L'estate col suo caldo e coi suoi caratteristici odori è forse la stagione più amata. In cucina uno dei dolci più consumati proprio durante il periodo estivo è il gelato. In questa guida però avremo modo di vedere come preparare un dessert molto...
Analcolici

5 cocktail analcolici a base di zenzero

Lo zenzero, o ginger, è un alimento che non solo utilizziamo già da molti anni per speziare piatti e bevande, ma che è noto anche per le sue innumerevoli proprietà benefiche e curative. Nello specifico si tratta di una radice proveniente dall'estremo...
Antipasti

5 modi di utilizzare lo zenzero

Conservare in casa una radice di zenzero vuol dire avere a disposizione una arma segreta da poter utilizzare in una quantità infinita di modi. Nota fin dall'antichità, questa radice è presente addirittura negli scritti di Confucio ed Ippocrate. Proveniente...
Dolci

5 dolci made in U.S.A. per le festività natalizie

Col Natale ormai alle porte, cosa c’è di meglio di qualche idea da provare per nuovi dolci natalizi made in U. S. A. per questa festività? Ecco una lista di 5 dessert tipici del Natale più noto del globo, quello americano. Dai biscotti alle torte,...
Analcolici

5 cocktail analcolici con la pera

La pera, la regina della stagione autunnale è un frutto molto ricco di potassio e povero di sodio ed è pertanto prezioso per riequilibrare il rapporto globale tra questi due sali. Viene indicata per anemia, stenia, demineralizzazione, gravidanza, artrite,...
Consigli di Cucina

Zenzero gari: usi in cucina

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberacee. Il suo rizoma è ricco di innumerevoli caratteristiche antinfiammatorie e digestive. Ma è anche presente in cucina come spezia aromatizzante. Lo zenzero è famoso anche per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.