Come friggere senza olio

Tramite: O2O 01/10/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La frittura è un particolare tipo di cottura dei cibi che attribuisce alle varie pietanze un sapore unico ed una ottima croccantezza. Questa tecnica di cottura consiste nel riscaldare dell'olio su un fornello e, quando questo avrà raggiunto la giusta temperatura, si immergono per alcuni minuti le pietanze da cuocere. Tuttavia sono in molti a sostenere che mangiare troppi alimenti fritti possa danneggiare la nostra salute, perché l'olio portato a temperature troppo elevate, favorisce la formazione di sostanze che potrebbero danneggiare, se consumate in quantità elevate, il nostro organismo. Esistono quindi, alcuni metodi di cottura che ci consento di ottenere dei risultati molto simili alla frittura, ma senza l'utilizzo di olio. In questo modo elimineremo il problema dell'olio ad alta temperatura, ma cucineremo delle pietanze molto gustose e croccanti. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a friggere senza utilizzare l'olio.

26

Occorrente

  • Glucosio in polvere
36

Il metodo principale

Talvolta friggendo qualche alimento, ci sarà capitato di pensare a quanto i fritti in genere siano grassi e difficilmente digeribili per il fegato: due cose da evitare per la salute, ma anche se si segue una dieta. Tuttavia, utilizzando semplicemente un metodo di cottura scientifico, riusciremo ad ottenere dei cibi sani e gustosi allo stesso tempo.

46

Il glucosio in polvere

Un espediente consiste nell'utilizzare il glucosio in polvere, uno zucchero naturale facilmente reperibile in natura. Questo elemento viene adoperato perché fonde a 150 °C e caramella dopo i 190 °C e quindi possiamo così eliminare le pericolose sostanze tossiche prodotte durante la frittura con olio. Il glucosio lo si può trovare nei negozi specializzati di pasticceria, o dal farmacista. Per friggere senza olio, bisogna quindi versare un certo quantitativo di questa sostanza in polvere in un pentolino e scaldarlo, fino a che raggiungendo la temperatura di 140 °C, fonderà diventando un liquido trasparente nel quale si potrà passare a friggere gli alimenti a piacere. È importante ricordare però che se vogliamo friggere dei cibi salati, dovremo ricoprirli con foglie di lattuga o di limone, o in generale con dei vegetali, in modo che questi dopo la cottura non assumano un gusto troppo dolciastro.

Continua la lettura
56

La crosta

Trattandosi di un alimento molto diverso dall'olio, i fritti non avranno quell'unto che spesso disturba, ma un gusto molto spiccato. Una differenza sostanziale, che noteremo se vorremo provare il procedimento, è che i cibi tendono a gonfiarsi friggendo, questo perché si forma immediatamente la crosticina esterna e l'aria resta imprigionata all'interno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come friggere le zucchine per la parmigiana

Noi italiani siamo famosi per i piatti e le pietanze che prepariamo ogni giorno, tanto da essere quasi invidiati dal resto del mondo. Tra i piatti più apprezzati troviamo la parmigiana. La parmigiana è un piatto davvero gustoso che preparato nel modo...
Antipasti

Come conservare le zucchine grigliate sott'olio

Il metodo della conservazione degli alimenti sott'olio è molto utilizzato perché consente di mantenere questi ultimi a lungo, senza alterare le loro proprietà e mantenendo vivo il loro sapore. È possibile conservare sott'olio diverse varietà di alimenti,...
Antipasti

Come preparare l'olio aromatizzato

Potete scegliere tra spezie ed aromi come condimento al vostro olio aromatizzato: entrambi hanno uno scarso potere nutritivo ma una grande influenza sulla digestione con riflessi olfattivi e gustativi. Di seguito vi verranno proposti tre tipi di oli...
Antipasti

Come fare l'olio alla cipolla

L'olio aromatizzato alla cipolla si rivela un'ottima conserva da tenere all'interno della propria dispensa: gustoso e versatile si abbina a qualsiasi pietanza dal semplice sugo al condimento per la pizza. Nella guida che segue, a tal proposito, vedremo...
Antipasti

Come fare l'olio di rosmarino a casa

Uno dei prodotti particolarmente utilizzato nei trattamenti di aromaterapia è l'olio di rosmarino, un unguento dalle innumerevoli qualità benefiche, non solo per la cura del corpo ma anche per quella dell'umore (ne riduce, infatti, gli sbalzi). Oggi...
Antipasti

Come fare le cipolle sott'olio

Le cipolle sott'olio rappresentano una ricetta davvero semplice, gustosa e veloce da realizzare. Il loro gusto stuzzicante ed appetitoso le rende ottime come aperitivo, antipasto oppure contorno. Inoltre, possono anche essere abbinate ad altri piatti,...
Antipasti

Come conservare i cibi sott'olio

I prodotti sott'olio sono alimenti freschi che attraverso un particolare processo vengono accuratamente conservati per poi utilizzarli in quei periodi in cui non è facile trovarli. Le conserve più comuni sono quelle di verdure e di pesce. Per conservare...
Antipasti

Come si preparano le olive secche sott'olio

Le olive sono un alimento ricco di proprietà nutrizionali e trovano un largo impiego in cucina. Anche se la maggior parte di noi è abituato a consumare le olive in salamoia, esistono altri modi di conservazione che ne esaltano il sapore rendendole particolarmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.