Come grattugiare la frutta ai neonati

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La frutta è senza dubbio un alimento indispensabile affinché il neonato cresca sano e forte. La maggior parte dei pediatri ritiene opportuno cuocere la frutta prima di darla ad un bambino che abbia meno di 6-8 mesi. La cottura, infatti, rende gli alimenti più digeribili e questo principio è particolarmente utile quando di tratta di un neonato che affronta lo svezzamento. All'interno di questa guida, vi spiegherò come grattugiare la frutta ai neonati, in modo da poter preparare da soli gli omogeneizzati.

26

Occorrente

  • Frutta fresca
  • Mixer o frullatore ad immersione
  • Bicarbonato di sodio
  • vasetti in vetro o in plastica a chiusura ermetica
  • Etichette
36

Lavare accuratamente la frutta

La prima cosa da fare sarà lavare accuratamente tutta la frutta fresca acquistata. In questo modo, potrete rimuovere le tracce di sporcizia ed eventuali pesticidi presenti sulla buccia. Per pulire e disinfettare la frutta in modo adeguato, dovrete metterla a bagno con del bicarbonato di sodio o con alcuni prodotti specifici dedicati alla pulizia degli alimenti. Per un neonato o per un bambino di pochi mesi, sarà opportuno procedere alla cottura della frutta. In questo caso, potrete utilizzare diversi metodi, come la bollitura o la cottura al vapore. Inoltre, sarà necessario che la frutta risulti morbida e che abbia una consistenza vellutata, simile ad una purea. Con una forchetta, potrete controllare il grado di cottura.

46

Frullare la frutta con un mixer o con un frullatore ad immersione

Procederete a frullare il tutto con un mixer o con un frullatore ad immersione. La cosa fondamentale sarà raggiungere la giusta consistenza, evitando di lasciare parti intere. Oltre a ciò, dovrete ricordare di filtrate il cibo, in modo da rimuovere eventuali parti di frutta rimaste intere. Un'ottima alternativa al mixer è rappresentata da una classica grattugia in vetro, che però si presta ad essere utilizzata per grattugiare frutta fresca ed è quindi adatta ad un bimbo che abbia almeno 6 mesi. Dal momento che la frutta contiene già zuccheri, potrete, almeno durante i primi mesi, evitare di aggiungerne.

Continua la lettura
56

Conservare gli omogeneizzati in modo adeguato

Preparare il proprio cibo a casa, vi farà risparmiare parecchio denaro e sarete sempre sicuri di garantire cibo fresco e di alta qualità al vostro bambino. Se, per motivi di tempo, non avrete la possibilità di preparare quotidianamente degli omogeneizzati, potrete comunque surgelarli e riutilizzarli alla prima occasione. Nel congelatore, dureranno circa un mese. Tuttavia, dovrete ricordare di conservarli in modo adeguato: in questo caso, potrete utilizzare dei vasetti in vetro o in plastica, purché dotati di chiusura ermetica. Infine, dovrete assicurarvi di porre delle etichette che indichino il tipo di frutta e la data di preparazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 modi per utilizzare la frutta secca in cucina

La frutta secca è un ingrediente molto usato in cucina per la preparazione di ricette molto appetitose. Spesso si mangia a colazione, insieme a cereali e frutta fresca oppure essiccata. La frutta secca deve far parte della nostra dieta perché è ricca...
Consigli di Cucina

5 consigli per macerare la frutta

Quando si pensa alla macerazione della frutta torna sicuramente subito alla mente la sangria, la celebre bevanda spagnola a base di frutta e vino rosso. La sangria però non è l'unica ricetta che prevede la macerazione della frutta: esistono anche moltissime...
Consigli di Cucina

Come non fare annerire la frutta tagliata

Frutta e verdura sono componenti indispensabili per una buona dieta. Il loro apporto di sali minerali e vitamine è elevato, e si tratta senza dubbio di elementi molto importanti per l'organismo, poiché contribuiscono al suo mantenimento e alla sua protezione....
Consigli di Cucina

Girandola di sfoglia con frutta e cacao

Quando la friabilità della pasta sfoglia incontra la dolcezza della frutta e la cremosità del cacao, nasce la girando di sfoglia con frutta e cacao. Una ricetta davvero facile. Per farla ci vuole davvero poco tempo e pochi e semplici ingredienti. Il...
Consigli di Cucina

5 idee simpatiche per presentare la frutta a tavola

La frutta è un alimento poco calorico, ricco di antiossidanti e di vitamine. Come tutto ciò che è sano, però, non sempre piace. Niente paura! Come si dice in cucina "anche l'occhio vuole la sua parte" e infatti è verissimo. Vedere un piatto presentato...
Consigli di Cucina

I migliori succhi di frutta e verdura fatti in casa

La frutta e la verdura sono alimenti ricchi di sostanze nutrienti e vitamine fondamentali per il nostro benessere. Per questo motivo frutta e verdura dovrebbero far parte della nostra alimentazione. Esistono tanti modi di cucinare la verdura. Possiamo...
Consigli di Cucina

Come abbinare la frutta secca

Imparare a combinare gli alimenti in maniera corretta, può cambiare in meglio il nostro rapporto con il cibo. Apprendere i segreti di alcuni abbinamenti di base, è infatti importantissimo per diverse ragioni. In primo luogo poiché ci permette di sperimentare...
Consigli di Cucina

Come decorare un piatto da portata

Come vedremo nel corso di questo tutorial dedicato alla cucina, decorare un piatto da portata è semplice ed economico, basta infatti un po' di pazienza per decorare un piatto in modo elegante e stupire i nostri ospiti, utilizzando elementi semplici come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.