Come guarnire i crostini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Diffusosi poi in tutta Italia, il crostino nacque come spuntino per gli agricoltori campani che durante le pause condivano queste fette di pane abbrustolite con i pomodori appena raccolti. Diventato poi un antipasto, conobbe la sua prima versione condita con olio, aglio e pomodoro talvolta anche origano. Successivamente si sono aggiunte versioni con alici, olive e formaggi vari. Con il passare del tempo ed il continuo mutare della cucina napoletana, da molti anni si possono assaggiare in tante versioni condite con creme e paté di peperoni, funghi, zucchine,piccoli tocchetti di melanzane, mozzarelle, scamorze e salumi vari. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come guarnire i crostini.

25

Il crostino è un piatto povero contadino della cucina italiana, nato dalla necessità che gli agricoltori avevano di conservare il pane, servito oggi perlopiù come veloce antipasto. È costituito da una fetta di pane abbrustolito ("bruscato") condito con olio, sale, e strofinato con aglio. Il crostino può essere arricchito con un'infinita di altri ingredienti, il più tipico è il pomodoro. Nella cucina napoletana il crostino è presente da secoli grazie alla grande produzione di pomodori della Campania. Per prima cosa dobbiamo sapere che qualsiasi ingrediente va bene, l'importante è che venga frullato e ridotto in cremina spalmabile. Possiamo fare delle prove con piccole quantità di alimenti ed assaporare prima di presentare i nostri crostini agli invitati. A parte il fatto che i crostini sono ottimi anche con dei semplici pomodori insaporiti dopo averli ridotti a pezzetti, con del sale e con dell'olio e guarniti con una fogliolina di basilico ma anche spalmati con le cremine che inventiamo.

35

Le erbette aromatiche ci vengono subito in aiuto specialmente per la rifinitura dei crostini ma anche per l'aroma che donano a questi cari stuzzichini. Per esempio, se spalmiamo il crostino con dell'ottimo mascarpone, strano ma vero, un pezzetto di fico appoggiato sopra ed una fogliolina di salvia che lo guarnisce, gli dona non solo sapore ma anche una bella forma estetica.

Continua la lettura
45

Possiamo cominciare con un bel trito di basilico nel mixer. I crostini meglio se fatti da noi, vanno prima strofinati con uno spicchio di aglio fresco e poi guarniti con una fettina sottile di provoletta affumicata e poi irrorati con la salsetta che abbiamo preparato. Ma naturalmente questo è uno dei molteplici modi di guarnirli.

55

Anche i gamberetti già sgusciati sono ottimi dopo aver spalmato il crostino con della maionese ed usando la maionese in tubetto, sul gamberetto possiamo farci un simpatico ghirigori che ne aumenta la bellezza. Pensate solo ad una fantastica cena in terrazza con diverse varietà di crostini guarniti nella maniera più spiritosa .

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: crostini dolci

Qualche volta si decide di invitare a casa degli amici, ma non si ha la più pallida idea di cosa servire. Trovare in queste occasioni la ricetta per stupire i commensali diventa quasi sempre una vera impresa. Per far fronte a questa situazione si può...
Antipasti

5 condimenti per i crostini di pane

Avete ospiti improvvisi e non sapete da dove iniziare a preparare la cena? Vostro marito ha invitato a sorpresa suoceri o amici all'ultimo minuto? Niente paura! Se c'è una cosa che può darvi sempre una mano in cucina trasformando una cena "arrangiata"...
Antipasti

Come preparare i crostini di polenta

La polenta è un alimento abbastanza diffuso nell'Italia del nord. I crostini di polenta sono un antipasto davvero molto stuzzicante; essi possono essere realizzati con differenti varianti, a seconda del proprio gusto e fantasia. Leggendo questo tutorial...
Antipasti

Come preparare i crostini con speck e mele

All'interno di buffet e negli aperitivi, i crostini rappresentano un ingrediente immancabile; croccanti e saporiti, sono sfiziosi da consumare preparati nei modi più disparati. Una versione originale, ad esempio, prevede di accostarli a mele e speck....
Antipasti

Come guarnire l'insalata russa

Se abbiamo invitato i nostri amici o parenti a cena, sarà molto importante non solo il realizzare degli ottimi primi e secondi piatti, ma anche creare degli splendidi antipasti. Preparare degli antipasti è molto semplice, basta giusto un po' di fantasia;...
Antipasti

Ricetta: crostini toscani di fegato

I crostini toscani di fegato sono una ricetta tipica della regione Toscana. Si prepararono con i fegatini di pollo cotti insieme ad un soffritto di cipolla. Da questa preparazione si ottiene un patè che poi andrà spalmato su dei crostini di pane toscano....
Antipasti

Ricetta: crostini con crema di pistacchi

I crostini sono dei tocchetti di pane, più o meno spessi, tostati e conditi. Sono degli ottimi antipasti che vi permettono di utilizzare anche il pane che avanza da un pasto. Infatti, senza fare sprechi, potete realizzare i crostini con ogni tipo di...
Antipasti

Come preparare dei crostini alla pizzaiola

Hai degli ospiti a cena e desideri preparare un buon antipasto? Un'ottima idea e soluzione a questo problema possono essere i crostini alla pizzaiola. Questa ricetta è utilizzabile anche come aperitivo dato il suo buon sapore. I crostini sono un piatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.