Come guarnire una cassata siciliana

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come guarnire una cassata siciliana
16

Introduzione

La cassata siciliana è uno dei dolci tradizionali più gustosi e sostanziosi. Non si tratta soltanto di un dolce saporito, ma anche di una vera opera d'arte. La ricopre una decorazione del tutto particolare, con un mix di ingredienti che creano un'amalgama perfetta. Come ogni bel dolce che si rispetti, anche la cassata da all'occhio la propria parte. In questa guida andremo a scoprire come guarnire una classica cassata siciliana. L'aspetto decorativo offre la possibilità di variare leggermente sul tema ma alcune cose non possono mai mancare, come i canditi. Vediamo come procedere.

26

Preparare la cassata

Prima di tutto avremo bisogno di mezzo litro di latte, preferibilmente di pecora. Dovremo filtrare il latte attraverso un colino. La cassata siciliana prevede l'uso del pan di Spagna. Potremo prepararlo con le nostre mani o acquistarlo pronto. Nel primo caso ci servirà farina, acqua, uova, zucchero, maraschino, un po' di sale e alcuni limoni. Dovremo poi versare l'impasto all'interno di una teglia circolare già imburrata. Al termine della cottura sforniamolo e ricaviamone tre dischi. Impregniamo il pan di Spagna con una bagna apposita. La otterremo con 150 ml di acqua, scorza di limone, metà bicchierino di liquore e 50 grammi di zucchero.

36

Farcire con canditi, cioccolato e ricotta

Setacciamo la ricotta con un colino a maglie strette. Mescoliamo lo zucchero a velo con la ricotta e facciamo riposare in frigo per un'intera notte. Il giorno successivo misceliamo canditi, cioccolato e ricotta. Questa è la tipica farcitura della cassata siciliana. Con essa riempiremo la torta di pan di Spagna, che prepareremo nel modo opportuno secondo ricetta. Dopo una fase di riposo e rassodamento capovolgeremo la cassata. Il pan di Spagna si assesterà assumendo la classica forma della cassata. Con un coltello dalla punta arrotondata passiamo su di essa un velo di ricotta.

Continua la lettura
46

Guarnire la cassata

Infine dovremo guarnire la cassata siciliana per darle il suo aspetto tradizionale. Avremo bisogno di frutta candita, pistacchi, glassa e marzapane. La glassa è semplice glassa all'acqua, da ottenere con acqua calda e zucchero a velo. Quando sarà pronta, densa e lucida, la spalmeremo sulla cassata siciliana con un coltello. In seguito prepareremo il marzapane con zucchero, farina e mandorle. Useremo frutta candita di vari colori e pezzature per guarnire con tanti colori. Se vogliamo aggiungere ghiaccia reale la otterremo con un albume sbattuto e dello zucchero. I sottili disegni sulla superficie li avremo utilizzando una sac-à-poche. Possiamo contornare i bordi o dare un tocco creativo alla frutta.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la cassata

Le origini della cassata risalgono al periodo della dominazione araba in Sicilia, precisamente iniziata nell'anno 827 e terminata nel 1072, con la presa, da parte dei normanni, di Palermo. Numerosi ingredienti vennero introdotti in Sicilia dagli arabi:...
Dolci

Come preparare la cassata al forno

Questa antica ricetta della cassata al forno è una variante del dolce tipico siciliano che tantissimi di noi amano. Questo gustoso dolce si presenta come un involucro di pasta frolla con ripieno di crema di ricotta e l'aggiunta di gocce di cioccolato....
Dolci

Come preparare la cassata con la ricotta

Una cassata siciliana (dall'arabo qas'at, "bacinella" o dal latino caseum, "formaggio") è una torta tradizionale siciliana a base di ricotta zuccherata (tradizionalmente di pecora), pan di Spagna, pasta reale e frutta candita. È una produzione tipica...
Dolci

Come preparare la cassata alle fragole

Ogni buon pranzo o cena che si rispetti, termina con un buon dolce, che potremo facilmente acquistare presso una pasticceria scegliendo fra quelli disponibili, o in alternativa potremo provare a preparare da soli un gustosissimo dolce. Su internet potremo...
Dolci

Pasta di mandorle: la ricetta siciliana

La pasta di mandorle è una specialità siciliana ormai nota in tutto il mondo. Oltre la metà delle mandorle italiane sono prodotte in Sicilia, e non a caso la pasticceria dell'isola, si è specializzata in dolci a base di pasta di mandorle. Le sue origini...
Dolci

Come preparare una granita siciliana

Tra le tradizioni gastronomiche tipiche del territorio siciliano, la granita è uno dei dessert più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. Si tratta di una preparazione fresca, semplice e genuina in grado di racchiudere i sapori dell'isola, in quanto...
Dolci

Come guarnire i bignè

I Bignè possono essere guarniti in svariati modi, a seconda dei gusti. È bene comunque fare una premessa poiché bisogna diversificare i bignè comprati al supermercato (quelli già pronti da riempire) da quelli fatti in casa, in quanto c'è una notevole...
Dolci

5 idee originali per guarnire i cupcakes con la frutta

Quando si parla di cupcakes, si parla di infinite possibilità. Infatti, tutti amano questi dolcetti per la loro versatilità e ne esistono infinite varianti. Ci sono basi per tutti i gusti, prime fra tutte vaniglia e cioccolato. Le idee per declinarli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.