Come insaporire il brodo vegetale con le spezie

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La base della cucina italiana inizia dal brodo. Chi intende definirsi "vero cuoco" deve prima riuscire a preparare un brodo squisito. In effetti è un'impresa difficile quanto importante perché un buon brodo garantisce la riuscita di un ottimo piatto. Di brodo vegetale ne esiste uno classico, sedano, carote e cipolla ma perché rimanere nella tradizione? Oggi la cucina è arte e non c'è arte migliore dell'improvvisazione. Date animo all'immaginazione e provate mix di ortaggi diversi e soprattutto di spezie per insaporire il brodo vegetale con ingredienti tutti alternativi.

25

Zucca, carote, curcuma e cumino

Un brodo vegetale molto buono ma anche molto utile per la salute è quello in cui si aggiungono spezie dalle proprietà antinfiammatorie. È il caso di curcuna e cumino, aggiungete anche del coriandolo se gradite. Insieme a queste unite anche della zucca, delle carote e del cipollotto. Lasciate sobbollire il brodo per almeno un'ora e alla fine assaggiate, aggiustate di sale e pepe e usate il brodo per cuocere i ravioli ripieni di zucca gialla. Un vero godimento per il palato.

35

Sedano, carote, cipolla e chiodi di garofano

Il brodo classico per eccellenza è quello in cui in acqua si aggiungono carote, sedano e cipolla ma in genere si opta anche per patate, cipollotto e pomodoro. Non importa quali ortaggi usiate l'importante che siano freschi perché alla fine l'ingrediente speciale sarà l'aggiunta dei chiodi di garofano. Per evitare di masticarli o trovarli nel piatto inserire i chiodi in una cipolla, a noi interessa il sapore che lascia nel brodo ma non vogliamo che finisca nel piatto come guarnizione. Lasciate cuocere a fiamma media e a metà cottura aggiungete nel brodo un bicchiere di vino rosso, conferirà corposità al brodo e so sposerà alla perfezione insieme ai chiodo di garofano. Ottimo per condire o cuocere agnolotti e tortelli ripieni di carne.

Continua la lettura
45

Piselli, carote viola, ravanelli e mix di pepe

In genere in cucina si tende ad utilizzare sempre gli stessi ingredienti. Una volta riuscito un piatto ci si sente sicuri e tranquilli fino a riproporre la ricetta all'infinito. Questo vale anche per il brodo, dimenticate per una sera la ricetta tradizionale e scegliete un mix di verdure diverso. Piselli, carote viola, ravanelli, erba cipollina e patata sono gli ingredienti giusti per chi intende provare qualcosa fi diverso. Alla fine però non dimenticate l'ingrediente segreto, il mix di pepe nero, rosa e verde. Questo mix mescolato insieme alle verdure conferisce corposità al brodo e vivacità al palato. Non ve ne pentirete. Ottimo per condire o cuocere tagliatelle o tagliolini ai funghi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come conservare il brodo vegetale

Molto spesso si ha la necessità di conservare il brodo vegetale, che si è soliti preparare per se stessi o anche per i propri bambini. Questa necessità capita un po' a tutti ed è molto importante, essere in grado di capire come poterla eseguire, nella...
Primi Piatti

Come si prepara il brodo vegetale

Il brodo vegetale è un piatto piuttosto leggero, molto più del brodo di carne. Oltre ad essere gustoso, ha poche calorie ed è ricco di principi nutrizionali. Come tutti i cibi di derivazione contadina, in inverno ha la qualità di scaldare. L'alta...
Primi Piatti

Come insaporire il minestrone

Il minestrone è una pietanza molto gustosa, ricca di sali minerali, vitamine e fibre. Fatto con ortaggi e verdure di stagione, meglio se a km 0, garantisce una buona dose di calorie "buone" per l'organismo. Il colore ed il sapore sono già molto appetibili,...
Primi Piatti

Come preparare tortellini in brodo su cestini di parmigiano

Un piatto tipicamente invernale e adatto alle giornate più fredde sono i tortellini in brodo, una particolare trafila di pasta che ha un ripieno, solitamente carne, che arricchisce di gusto e nutrimento il piatto. Il modo migliore di cucinare i tortellini...
Primi Piatti

Come insaporire il risotto

Il risotto è il tradizionale piatto italiano a base di riso abbastanza facile da preparare, anche se molti si chiedono quali sono gli ingredienti da aggiungere per creare delle varianti o per conferirgli un maggiore sapore. La ricetta tradizionale prevede...
Primi Piatti

Come insaporire la polenta

In questa guida vi spieghiamo oggi come insaporire la polenta. Essa è un piatto della tradizione Italiana preparata con farina di mais ed acqua. Per la sua preparazione esistono delle regole ben precise da seguire. Ecco che vi indichiamo subito quali...
Primi Piatti

Come preparare il brodo di pollo

Fare il brodo in cucina è indispensabile se si desidera insaporire pietanze come risotti, zuppe d’orzo, arrosti e zuppe di pesce. Inoltre, il brodo dà la possibilità di consumare la pasta fresca fatta in casa e quella che si compra, come cappelletti,...
Primi Piatti

Come fare il brodo in una pentola a pressione

La pentola a pressione è un ausilio fondamentale in cucina per chi vuole ottenere pietanze saporite e naturali e per chi vuole esaltare il gusto genuino degli alimenti. La cottura in pentola a pressione è infatti in grado di potenziare aromi e sapori,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.