Come insaporire il mais in scatola

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Come insaporire il mais in scatola

Il mais è un cereale molto noto in tutto il mondo, largamente utilizzato sia in America Latina sia nell'America del Nord. Più recentemente, ha fatto il suo ingresso ufficiale anche nella cucina italiana, divenendo la base di molti piatti appetitosi, oltre che di numerosi prodotti commerciali, come i pop corn e le gallette.
Più che fresco, nella versione della classica pannocchia, il mais si trova sul mercato in scatola. Anche così conservato, questo alimento mantiene tutte le sue caratteristiche nutritive. Il suo bel colore giallo acceso dà allegria ad ogni piatto, dalla pasta al riso, alle insalate.
In particolare in estate, il mais è un grande aiuto per chi vuole arricchire un piatto freddo in modo veloce ed economico. Per usarlo, infatti, basta semplicemente sciacquarlo sotto acqua corrente ed aggiungerlo alla preparazione. Il mais in scatola, conservato al naturale, ha però un gusto particolarmente neutro che si presta ad essere insaporito con sale, erbe e aromi.
Nella guida che segue vedremo alcuni utili consigli su come insaporire il mais in scatola per renderlo ancora più appetibile per grandi e piccini.

28

Occorrente

  • Mais in scatola
  • Burro
  • Olio di oliva
  • Pasta e cereali
  • Spezie a piacere (paprika, curry, zenzero, rosmarino, ecc.)
  • Erbe aromatiche (rosmarino, origano, timo ecc)
  • Pancetta
  • Cipolla
  • Uovo e pan grattato
38

Saltare il mais in padella

Una prima idea è quella di saltarlo in padella con una noce di burro. Per prepararlo dobbiamo far scaldare il burro in una padella larga e poi aggiungere il mais in scatola assieme a un pizzico di sale rosa e qualche erba aromatica. Nel caso in cui volessimo ottenere un gusto più deciso e piccante potremmo optare per l'aggiunta di paprika o curry. In alternativa al burro, è possibile usare anche dell'olio extravergine di oliva, gradito anche a chi segue un regime alimentare privo di grassi animali. Una volta preparata la base, facciamo cuocere per qualche minuto tutti gli ingredienti, in modo che si insaporiscano bene, poi portiamo in tavola come contorno.

48

Marinare il mais con olio e spezie

Un altro modo per insaporire il mais in scatola è quello di lasciarlo marinare per un po' assieme ad olio extravergine di oliva e spezie. Prendiamo una scodella, aggiungiamo dell'olio di oliva e qualche spicchio di aglio tritato quindi incorporiamo anche un po' di origano, un pezzetto di peperoncino e un pizzico di sale. Giriamo bene tutti gli ingredienti e versiamo il mais, poi amalgamiamo il tutto e lasciamo marinare per qualche ora. Alla fine otterremo un mais gustoso e saporito, da usare in tanti modi. Possiamo mangiarlo da solo oppure unirlo alle verdure sottolio o, ancora, aggiungere alla marinatura qualche pomodoro secco.

Continua la lettura
58

Condire con il mais pasta e insalate fredde

Il mais in scatola è perfetto anche per condire cereali e pasta. Per fare un'ottima insalata fredda cuociamo della quinoa e condiamola con mais, rucola, olive nere e capperi. Quindi aggiungiamo del formaggio a pezzetti e qualche pomodoro pachino. In alternativa alla quinoa possiamo usare del riso, del grano saraceno, del miglio oppure dell'amaranto: tutti cereali senza glutine che sono perfetti anche per i celiaci.

68

Rosolare il mais con cipolla e pancetta

Un'altra ricetta facile e veloce per rendere il mais in scatola più appetitoso è quella di abbinarlo con la pancetta e la cipolla. Dopo aver eliminato l'acqua e sciacquato il mais, tagliate la pancetta a dadini piccoli e tritate la cipolla. Versate dell?olio in una padella antiaderente e fate soffriggere la cipolla fino a che non sarà diventata trasparente. Aggiungete la pancetta e fatela soffriggere, ma senza esagerare, se no si brucerà. Dopo qualche minuto aggiungete il mais, pepe, sale e rosmarino a piacimento. Aggiungete un bicchiere di acqua calda e lasciate sul fuoco per circa 15 minuti.

78

Tritare il mais per preparare delle polpette

Infine, possiamo usare il mais in scatola anche per preparare delle buonissime polpette, che saranno sicuramente apprezzate da tutta la famiglia. Per realizzare questa semplice ricetta, basta tritare il mais con un coltello, aggiungerlo a circa 100 grammi di carne macinata (di maiale o di manzo a seconda dei vostri gusti) ed condire con qualche spezia a piacere. In un secondo momento formeremo delle palline che passeremo prima in un uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Le polpettine ai possono gustare sia fritte che cotte in forno, per una variante più leggera.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lavare bene il mais in scatola prima dell'utilizzo
  • Scegliere sempre un mais di buona qualità, preferibilmente bio e no OGM
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare la pizza con farina di mais

In questo tutorial vi spiegheremo come fare la pizza con farina di mais. La pizza è una pietanza classica della cucina italiana. Se voi oppure i vostri bambini sono intolleranti al glutine, la miglior soluzione a tal problema c'è: occorre infatti fare...
Consigli di Cucina

5 farciture per tortillas

Le tortillas sono dei tipici alimenti messicani che ormai però hanno trovato diffusione un po' ovunque nel mondo. Il nome tortillas non è il loro nome originario: furono chiamate così dai colonizzatori spagnoli che le scambiarono per piccole torte....
Consigli di Cucina

Abbinamenti per la salsa cheddar

Il cheddar è un formaggio inglese dal sapore gustoso e delicato. Prodotto fin dal XII secolo nel sud-ovest dell’Inghilterra, si utilizza per insaporire le ricette più disparate. La ricetta base della salsa cheddar prevede una preparazione semplice....
Consigli di Cucina

5 ricette a base di quinoa

La quinoa è uno psudocereale senza glutine e ricco di proteine. Questo alimento è adatto quindi anche ai celiaci e agli sportivi. Ricordiamo che 100 grammi di prodotto apportano circa 350 calorie per cui è ottimo per mettere su peso. In ogni caso,...
Consigli di Cucina

Come utilizzare la maizena

La maizena non è altro che un particolare tipo di farina. Essa viene anche chiamata "amido di mais" poiché la sua preparazione viene fatta a partire dalle pannocchie. Il chicco di mais viene macinato con un particolare processo che effettua una macinazione...
Consigli di Cucina

Come sostituire la fecola

Per rendere le ricette dei vostri dolci perfette, molto spesso si richiede l'uso della classica fecola di patate. La fecola di patate, è un ingrediente, che spesso può davvero essere fondamentale per la riuscita di un dolce, per renderlo soffice, friabile...
Consigli di Cucina

Come servire le tortillas

Le tortillas sono delle pietanze originarie del Messico. Per la loro bontà e versatilità, si diffusero presto egregiamente, prima nelle zone nordamericane e poi in tutto il resto del pianeta. Si preparano tipicamente e semplicemente con della farina...
Consigli di Cucina

Come cucinare il cavolo rosso

Esistono vari modi per cucinare il cavolo rosso (conosciuto anche come cavolo viola), ma spesso non si sa come farlo e si finisce sempre per lessarlo. In realtà è un vegetale ricco di proprietà, poiché ricco di vitamine A e C. Queste vitamine sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.