16

Come intenerire una bistecca di manzo

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Molte persone considerano la bistecca di manzo uno degli alimenti più pregiati in assoluto. Mangiare una bistecca è sicuramente un pasto salutare e saporito, ma se essa non viene preparata correttamente può diventare dura come la suola delle scarpe. Esistono però una serie di strategie per preparare questa pietanza in modo che sia tenera a sufficienza e soddisfi anche i palati più esigenti. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile intenerire una bistecca di manzo.

26

La battitura

Un primo metodo consiste nel battere la bistecca con il batticarne; l'azione martellante di quest'ultimo ammorbidisce le fibre muscolari della carne e la rende più tenera. Un altro modo è quello di dividere la carne con un coltello affilato; bisogna cioè tagliarla a metà per renderla più sottile e di conseguenza anche più tenera. Infine, sempre con il coltello, bisogna fare delle incisioni sulla bistecca distanti 2/3 cm l'uno dall'altro. Questi tagli permettono di abbattere i tessuti muscolari; così facendo si intenerisce ulteriormente la bistecca.

36

La marinatura

La marinatura è utile sia per conferire aroma alla carne che per ammorbidirla; i tipi di marinatura sono due. Il primo consente di liberare le proteine ​​della carne utilizzando alcuni ingredienti comuni quali: vino, aceto e succo di limone o lime. Se la marinatura acida si utilizza troppo a lungo le proteine ​​rilasciate possono rendere la carne ancora più dura; basta immergere la bistecca per 2 ore prima di cuocerla. La marinatura enzimatica consiste nell'utilizzo di speciali enzimi che la fanno intenerire. Essi si trovano nella frutta come l'ananas o la papaia; si può utilizzare anche il calcio dei latticini per intenerire la carne.

Continua la lettura
46

La cottura

Il metodo di cottura incide moltissimo sulla durezza della bistecca, indipendentemente dal tipo di trattamento che si sceglie di usare prima di cuocere la bistecca. La cottura è fondamentale nel processo di intenerimento; infatti, il grado di succosità di un pezzo di carne è correlato al modo con cui essa viene cotta. Chi preferisce le bistecche ben cotte mangia sicuramente una carne secca e dura, a prescindere dal metodo di cottura adottato. La bistecca ideale si prepara con una cottura media, cioè il centro deve avere un colore rosa. La temperatura interna ideale di una bistecca di manzo è di 60/70° C. Per misurare la temperatura è consigliabile l'utilizzo di un termometro sonda.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • la cottura è fondamentale per avere una bistecca tenera e saporita
14

Come insaporire una bistecca

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Tra le varie pietanze succulente della cucina della nostra nazione c'è la bistecca, che rientra tra i piatti preferiti dagli italiani ovviamente non appartenenti alle categorie dei vegetariani o dei vegani. Essa maggiormente è di bovino, ma la si può trovare anche di suino o animali come il pollo e la renna. La sua tenerezza è derivata dal taglio che avviene effettuato perpendicolarmente ai muscoli dei suddetti animali. La si può cucinare in vari modi come ad esempio ai ferri, fritta oppure alla griglia. Ovviamente, a secondo del taglio di questa specie di carne, può variare la modalità di cottura. Infatti se il taglio appartiene alla zona del costato o lombare la cottura sarà più rapida per non farla indurire troppo, mentre se il taglio proviene dal collo o girello la cottura può essere mediamente più lenta. Per renderla poi ancora più buona la si può insaporire e tramite questa guida vi proponiamo e spiegheremo per bene come poterlo fare.

24

Dopo un introduzione ben dettagliata possiamo aggiungere che tra le bistecche più buone in commercio sicuro c'è quella fiorentina, cotta per lo più al sangue e famosa in tutta il resto del mondo. Per insaporire la bistecca il primo passaggio da fare sarà toglierla dal frigo per una buona mezzora e circa 40 minuti prima di cuocerla bisognerà salarla. Tutto ciò permetterà la sua infinita morbidezza. Il passaggio successivo sarà spennellare d'olio, preferibilmente quello d'oliva, la superficie della bistecca salata al punto giusto. Consigliamo di non eccedere però con l'olio basandoci su quanta carne dobbiamo cuocere.

34

Il pepe può essere un ottimo aroma per rendere la carne ancora più buona ma, a secondo dei nostri gusti, dovremmo decidere se inserirlo prima o dopo la cottura. In entrambi i casi vi consiglio di acquistare pepe fresco e non usare quello già macinato che può risultare stantio e quindi non piacere a tutti.

Continua la lettura
44

L'insaporire della carne però è molto determinante dal tipo di carne che vogliamo mangiare e che quindi acquistiamo. Nel caso optassimo per una bella bistecca alla fiorentina, il condimento per renderla più saporita dovrà essere ridotto al minimo, perché per il taglio che ha questo tipo di carne risulta essere già buona cotta così come la si compra. Concludo augurando a tutti i lettori di questa guida di risultare un po' chef nell'applicare le nozioni lette in modo da gustare e magari far assaggiare ai propri commensali un prodotto tipico della nostra cucina italiana. Non mi resta che augurare buon appetito a tutti voi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti