Come lavorare il burro a crema

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il burro è sicuramente tra gli ingredienti più versatili della cucina. Viene utilizzato in tutto il mondo e per tantissime varianti di cibi e piatti. In Italia è estremamente apprezzato, sia per la preparazione dei cibi dolci, che salati. Si presta ad usi infiniti e in questo caso illustriamo come lavorare il burro a crema, una delle sue tante tipologie. Aggiungendo spezie, aromi o salumi, bisogna ricordare che il burro diventa un fantastico ingrediente per crostini. Seguite quindi i passi qui descritti per comprendere il procedimento.

25

Occorrente

  • Burro
  • Terrina
  • Sbattitore elettrico
  • Fruste
35

Burro a temperatura ambiente

Per poter lavorare il burro a crema, lo si deve prima portare a temperatura ambiente. C'è quindi bisogno di rimuovere il burro dal frigorifero almeno 2 ore prima dell'inizio della procedura. Quindi bisogna controllare che abbia raggiunto la temperatura ambiente. Il burro è pronto per essere lavorato quando risulta morbido alla pressione del dito. Non deve però sciogliersi: se è troppo molle, è meglio rimetterlo un po' in frigo. Esistono anche dei metodi per portarlo alla giusta temperatura in caso di estrema fretta. Potete tagliarlo a dadini e metterlo nel microonde, ma al massimo per dieci secondi. In alternativa, provate grattugiare il burro appena tirato fuori dal frigo.

45

Lavorare il burro

Adesso si deve riporre il burro in un recipiente capiente, l'ideale è se è realizzato ceramica. In seguito con uno sbattitore a fruste o ad immersione, a velocità minima, si deve lavorare il burro. Dopo pochi minuti il burro diviene più soffice e più chiaro di colore. Ora bisogna aggiungere poco alla volta lo zucchero (la quantità è diversa a seconda della ricetta). Bisogna continuare a lavorarlo per evitare la formazione di grumi. Lo zucchero insieme al burro favorisce lo sviluppo di bolle d'aria. Esse consegnano una consistenza morbida e leggera e favoriscono una migliore lievitazione dei dolci. Dopo aver aggiunto tutto lo zucchero, bisogna aumentare la velocità dello sbattitore. Ci si deve però fermare quando il composto diventa bianco e raddoppia di volume. Ora la crema al burro è stata ultimata.

Continua la lettura
55

Crema salata al posto del burro

Se si preferisce una crema salata è fondamentale sostituire lo zucchero con le spezie. Tra di esse troviamo pepe, origano, timo e peperoncino. Per la preparazione dei crostini al prosciutto cotto o alla mortadella, ad esempio, bisogna procurarsi 100 grammi di salume e frullarlo. In seguito si devono aggiungere due cucchiai di crema di burro, un pizzico di sale ed una spolverata di pepe. Così facendo si ottiene una deliziosa crema che si può spalmare sui crostini. La si può anche conservare in frigo per alcuni giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come utilizzare il burro d'arachidi in cucina

Ingrediente simbolo della gastronomia a stelle e strisce e non solo, il burro di arachidi è oggi protagonista di un'avanzata inarrestabile che coinvolge anche le roccaforti della dieta mediterranea, Italia compresa. Goloso e ricco di elementi importanti...
Consigli di Cucina

Come fare il burro di arachidi

Quando la voglia di snack e golosità chiama è davvero difficile resistere alle delizie che ci circondano ogni giorno. Merendine, creme dolci, tartine ripiene... Tutti stuzzichini deliziosi ma anche "pericolosi" per la linea! Ogni tanto, però, concedersi...
Consigli di Cucina

Come fare la pasta sfoglia senza burro

La pasta sfoglia è una delle preparazioni che fanno da base alle nostre ricette. La sua preparazione è piuttosto semplice, anche se non rapida, e di recente se ne trovano sempre più spesso varianti prive di burro, per chi ha problemi di intolleranza...
Consigli di Cucina

Consigli per la preparazione della besciamella senza burro

La Besciamella è una delle salse più importanti della gastronomia nazionale e internazionale. Appartiene alla categorie delle cosiddette salse madri di cui nascono altre. Infatti, con la besciamella si può fare la salsa Mornay, la Nantua e la salsa...
Consigli di Cucina

Come utilizzare il burro chiarificato in cucina

Quando si segue una dieta, non è di certo facile stare attenti a non mangiare dolci o cibi che contengono burro. Il burro a causa dei grassi contenuti al suo interno, può spesso causare problemi alla salute, aumentando il livello di colesterolo nel...
Consigli di Cucina

Come utilizzare il burro di cacao in cucina

La guida che andremo a produrre nei tre passi che seguiranno, sarà incentrata sull'utilizzo del burro di cacao. Infatti, come avrete ben compreso tramite la lettura del semplice titolo della guida stessa, ora andremo a spiegarvi, passo dopo passo, come...
Consigli di Cucina

Come utilizzare il burro in polvere

Il burro di cacao si ricava dal Theobroma cacao. L'albero è tipico delle zone tropicali sudamericane. Questo grasso vegetale ha un colore giallastro quasi bianco; non unge e possiede il profumo caratteristico del cacao. Il burro di cacao viene particolarmente...
Consigli di Cucina

Come fare il burro con il latte di soia

L'alimentazione dei vegetariani e dei vegani si basa esclusivamente su cibi di origine vegetale. Gli alimenti complementari garantiscono il giusto apporto di carboidrati e proteine. Il mercato offre un'ampia varietà di prodotti, ma talvolta dai prezzi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.