Come legare un arrosto

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come legare un arrosto
17

Introduzione

Legare un arrosto prevede uno svolgimento abbastanza semplice se alla base è presente sia la competenza che la conoscenza delle varie parti dell'animale utilizzate. Ad esempio, la sotto-fesa o lo scamone richiedono una maestranza maggiore, in quanto sono parti abbastanza voluminose. Inoltre, una buona legatura è fondamentale per far cuocere uniformemente la carne. A tal proposito, nei passi a seguire, vi illustrerò come legare correttamente un arrosto.

27

Occorrente

  • Arrosto da legare
  • Spago
37

Legare le estremità dell'arrosto con lo spago

Anzitutto, è necessario premettere che esistono diversi tipi di legature, che variano in base al tipo di carne impiegato. Per iniziare, ponete il pezzo di carne su un piano d'appoggio e legate le due estremità con dello spago, creando una sorta di cappio tirante. Una volta assicuratovi che il filo è stato legato perfettamente all'estremità, lasciate qualche centimetro di cordicella per favorire la legatura finale. La seconda fase prevede il passaggio dello spago all'altra estremità dove non è stata lasciata la bavetta. Con un movimento rotatorio, chiamato anche a manovella, avvolgete il filo dal basso verso l'alto, lasciando almeno un centimetro tra i vari avvolgimenti.

47

Realizzare un cappio corrente

Una volta giunti alla fine, legate strettamente con la bavetta che avete predisposto di lasciare dall'altra estremità. Il secondo tipo di legatura è quella che prevede la manualità per procedere con la stesura della carne sul piano di appoggio. A tal punto, con l'aiuto del palmo della mano, create un cerchio con lo spago e realizzate un cappio corrente. Adesso, partendo dall'inizio dell'estremità, tirate lo spago, lasciando sempre due centimetri di bavetta. Riproponendo lo stesso sistema ed aprendo il palmo della mano, procedete con la rotazione continua della mano, lasciando sempre due centimetri tra gli avvolgimenti. Ripetete lo stesso procedimento fino a terminare il lavoro.

Continua la lettura
57

Effettuare un'intrecciatura più compatta

Questa legatura, invece, è più indicata per il petto di tacchino. Prendete l'arrosto da legare e ponetelo nuovamente su un piano d'appoggio piano. Successivamente, fate passare lo spago sotto l'arrosto ed intrecciatelo come se steste realizzando una treccia. Mettete l'arrosto verticalmente per ottenere un'intrecciatura più compatta dopodiché, all'estremità della carne, realizzate un doppio nodo stretto. Arrivati a questo punto, prima di procedere alla cottura, fate riposare l'arrosto per circa un'ora, in modo da far aderire lo spago perfettamente. Nel caso in cui vogliate aggiungere delle spezie, inseritele durante l'esecuzione della treccia.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare l'arrosto alla panna

In questa guida verranno dati utili consigli su come preparare l'arrosto alla panna. Si tratta di un secondo piatto leggero, particolarmente apprezzato e facilmente realizzabile. Cominciamo con il posizionare la carne su di un tagliere in legno, in questo...
Consigli di Cucina

Come cucinare un arrosto in modo salutare

L'arrosto è un piatto molto amato nelle nostre tavole. Per prepararlo in modo salutare, occorre sfruttare un metodo di cottura molto semplice, che si serve delle proprietà delle erbe aromatiche. Vediamo, quindi, come cucinare un arrosto in modo salutare,...
Carne

Arrosto di maiale alle mele e birra

Se vogliamo preparare un piatto raffinato ed originale, ecco la ricetta che fa per noi. Parliamo di un piatto molto succulento e sostanzioso: l'arrosto di maiale alle mele e birra. L'accostamento potrà sembrare bizzarro, ma il sapore e l'insieme di questi...
Carne

Come fare l'arrosto di maiale in porchetta

La domenica le tavole italiane vengono imbandite con piatti ricchi e succulenti. L'arrosto costituisce un classico intramontabile della tradizione culinaria del Bel Paese. È un secondo molto sostanzioso, saporito, da abbinare ad un contorno di patate...
Carne

Arrosto di tacchino alla senape

Questa ricetta è semplice da realizzare; si tratta di un tenerissimo arrosto di tacchino dall'aspetto invitante e dal sapore speziato per la presenza della senape. Il piatto è ideale per una cena tra amici, può essere cotto in anticipo e gustato in...
Carne

Arrosto Caramellato: come cucinarlo

L'arrosto (in senso generico) rappresenta un metodo di cottura che si può adeguare a differenti generi di carne. Tra questi, infatti, annoveriamo il manzo, il maiale, il pollo ed il tacchino. Preparare un ottimo arrosto necessita di molto tempo e tanta...
Consigli di Cucina

5 errori da non fare con l'arrosto

Uno dei secondi piatti tipici soprattutto della cucina del nord è l'arrosto. Le ricette variano in base alla regione ma l'importante è scegliere la carne giusta. Il vostro macellaio di fiducia sa sicuramente cosa consigliarvi per cui non esitate a fare...
Carne

Come preparare l'arrosto all'uva

In questo tutorial vedremo la ricetta per preparare l'arrosto di vitello all’uva, un piatto dal gusto molto particolare ed inebriante. La ricetta è abbastanza complicata e richiede un'ora e mezza di tempo. Una porzione, pari a 200g, apporta circa 360...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.