Come mantecare la pasta in padella

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La pasta, il piatto tipico associato all'Italia per antonomasia, sembra nascondere ancora delle insidie per i cuochi in erba. Spesso infatti, una volta ultimato il piatto, ci si accorge che maccheroni o riso non hanno legato bene con il condimento, e la pietanza quindi non ha quel bell'aspetto cremoso che tanto desideravamo. Il segreto per far sì che questo non accada è la mantecatura, un processo facile e veloce che si esegue a fine cottura in una padella separata. Scoprite nei prossimi passi come mantecare la pasta in padella, piccoli trucchi per assaporare uniformemente gli ingredienti utilizzati e per evitare che il sugo si scorpori dal tipo di pasta scelto durante l'impiattamento.

27

Occorrente

  • Sugo (o altro condimento)
  • Acqua di cottura
  • Parmigiano, basilico o altro per l'impiattamento finale
37

Scolare la pasta

Cuocete la pasta normalmente, immergendola in abbondante acqua salata a bollore. Se di solito attendete che sia ben cotta per scolarla, per poterla mantecare dovrete invece comportarvi diversamente. Scolatela, dunque, qualche minuto prima della cottura completa; è sufficiente spegnere la fiamma tre minuti prima del solito per poter passare allo step successivo. Se avete già preparato il sugo in una padella a parte, preferibilmente un wok o comunque un tegame abbastanza ampio, trasferite qui la pasta. Per quest'operazione evitate di utilizzare lo scolapasta, poiché andreste ad eliminare totalmente l'acqua della cottura, indispensabile invece per la mantecatura. Preferite una schiumarola.

47

Trasferire la pasta nel condimento

Man mano che scolate la pasta con la schiumarola, aggiungetela nella padella contenente il sugo ed incorporate mezzo mestolo cavo d'acqua di cottura. Quest'ultima contiene infatti un consistente apporto d'amido rilasciato dalla pasta in cottura, che funge da collante naturale e che consente al sugo di legare perfettamente con la pasta. Se avete superato questo step, trasferite il tegame sul fornello e, a fiamma bassa, terminate di cuocere sino a quando la pasta non avrà raggiunto la cottura che preferite. Man mano che cuocete, amalgamate la pasta col sugo e con l'acqua di cottura, utilizzando un forchettone di legno.

Continua la lettura
57

Ultimare e impiattare

Durante la mantecatura, se notate che la pasta si sta asciugando, aggiungete ancora un po' d'acqua con amido. Appena la pasta risulta cotta, spegnete la fiamma e procedete a servirla. Con la forchetta di legno o un mestolo prendete un po' di pasta e, se si tratta di spaghetti, ruotateli all'interno del mestolo in acciaio per poi impiattare. In questo modo date la caratteristica forma tondeggiante alla porzione che andrete a posizionare sul piatto. Aggiungete un po' di sugo sopra la vostra composizione, date una spolverata di parmigiano ed aggiungete, ai bordi del piatto, una fogliolina di basilico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mantecate ed impiattate subito prima di servire la pasta

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come mantecare il sorbetto senza gelatiera

A volte è importante imparare a preparare in casa gelati e sorbetti, per realizzarli con i prodotti migliori e sicuramente genuini e non dovere ricorrere alle gelaterie. I risultati non sono sempre dei migliori ed occorrerebbe avere tutti gli attrezzi...
Consigli di Cucina

Verdure miste in padella

Le verdure miste in padella, sono uno fra i piatti più salutari e facili da preparare, a patto di rispettare alcuni importanti accorgimenti. Dai profumi intensi e avvolgenti, ottime da mangiare come secondo leggero, o come ben più popolare contorno,...
Consigli di Cucina

Come risottare la pasta

La pasta risottata ha un gusto molto particolare ed intenso. Si può utilizzare qualsiasi tipologia di pasta, da quella di grano duro a quella integrale, purché di buona qualità. Il procedimento è simile alla tostatura del risotto. Andremo cioè a...
Consigli di Cucina

Come farcire la pasta fillo

La pasta fillo è una pasta dalla sfoglia sottilissima e dalle origini greche. Infatti il nome "fillo" nella lingua greca significa "foglia", ad indicare l'aspetto di questo tipo di pasta. La pasta fillo è a base semplicemente di farina, acqua ed olio....
Consigli di Cucina

3 modi per condire la pasta integrale

Oltre ad essere ricca di fibre, la pasta integrale contiene vitamine e sali minerali. Nel dettaglio all'interno di questo tutorial vi illustreremo tre modi diversi per condire la pasta integrale. Si tratta di tre alternative salutari, gustose e soprattutto...
Consigli di Cucina

5 idee per farcire la pasta brisè avanzata

La pasta brisè, è originaria della Francia e rappresenta una base molto usata nella preparazione di torte salate. La quiche lorraine ne è un classico esempio. È possibile farla in casa, ma si può trovare nel banco frigo di ogni supermercato. Capita...
Consigli di Cucina

5 ricette di pasta ripiena

È domenica mattina e non avete idea di cosa mangiare a pranzo? Ogni cosa che vi propone il vostro frigo vi sembra troppo scontata e non adatta ad una giornata così? Non preoccupatavi: c'è sempre l'idea dell'ultimo momento che può salvarvi il pranzo!...
Consigli di Cucina

5 ripieni per la pasta fresca

Tutti noi siamo amanti della pasta fresca. Preparare la pasta fresca in casa, in famiglia, è sempre stata una tradizione tramandata da madre in figlia. Possiamo inoltre realizzare tante meravigliose ricette con la pasta fresca, preparando dei condimenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.