Come posizionare le bottiglie di vino in cantina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il vino è una particolare bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione dell'uva o del mosto. Esistono moltissimi tipi di vino in funzione della tipologia di uva e dal tipo di fermentazione utilizzato. Ci sono alcuni vini che con il passare degli anni migliorano il loro sapore ed anche il loro valore, ma è fondamentale conservarli correttamente altrimenti potrebbero trasformarsi in aceto e quindi risulterebbero imbevibili. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a posizionare correttamente le bottiglie di vino all'interno della nostra cantina.

24

Prima di tutto, ricordiamoci di mantenere la nostra cantina sempre asciutta, fresca e con una temperatura costante, che oscilli tra i 12°C ed i 16°C. Inoltre, prediligiamo degli scaffali di legno, che consentono di preservare le bottiglie dalle vibrazioni ed evitano gli shock termici: il vino, infatti, teme i traumi ed il legno ne limita notevolmente l’intensità. Per questo motivo, è molto consigliato evitare di conservare le bottiglie a contatto diretto con il pavimento o con i muri, così da evitare vibrazioni e problemi di temperatura.

34

Per quanto riguarda la disposizione delle bottiglie, la regola generale prevede che i bianchi siano riposti in posizione verticale, mentre per i rossi è più adeguata la posizione orizzontale. In realtà, però, la posizione orizzontale è consigliata per tutti quei vini che necessitano di un riposo abbastanza lungo per maturarsi: quindi, tutti i tipi di rosso, ma anche alcuni vini bianchi, particolarmente alcolici e strutturati (come Champagne, spumanti, i vari tipi di moscato ed i vini da dessert), che necessitano di un periodo più lungo per invecchiare.

Continua la lettura
44

Teniamo bene in mente che proprio il contatto del liquido con il sughero riesce a mantenere quest’ultimo sempre adeguatamente compatto ed umido, impedendo così all’aria di penetrare. Quindi, se la bottiglia viene posizionata in verticale, il tappo ha maggiore possibilità di seccarsi, consentendo l’entrata dell’aria. E allora, quali sono i vini che si possono conservare verticalmente? Sicuramente, tutti quelli che sono destinati ad una maturazione breve e ad essere consumati nell’arco di pochi mesi dalla vendemmia, come il maggior numero di vini bianchi ed i novelli. Per capire se un vino è pronto per essere consumato, bisogna avere a portata di mano una candela, per esaminare le bottiglie in trasparenza, se il liquido non sarà ancora limpido, vorrà dire che necessiterà di maggior riposo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Guida alle tecniche di tappatura delle bottiglie di vino

Naturalmente, quando si parla di tappatura delle bottiglie di vino, si fa riferimento ad un passaggio fondamentale nel lungo processo produttivo. Si tratta di una problematica complessa, nel quale è necessario tenere in considerazione il ruolo svolto...
Vino e Alcolici

Come catalogare il vino

Se siete degli amanti del vino sicuramente vi piace avere sempre in casa una vasta scelta di vini buoni, pregiati e di alta qualità. Ovviamente si sa che il vino perché possa conservarsi bene ha bisogno di diverse circostanze atmosferiche, ad esempio...
Vino e Alcolici

Come conservare il vino

Il vino è un alimento già ampiamente noto nell'antichità. Numerose sono le tracce e le testimonianze storiche che riguardano la sua produzione ed il suo consumo già in periodi di tempo remoti basti pensare che già nell'antiche civiltà greche e romane...
Vino e Alcolici

Come invecchiare il vino in botte

I vini che traggono benefici dall'invecchiamento risultano essere esattamente i vini rossi che però devono essere conservati solamente per un certo periodo di tempo, il quale risulta essere precisamente diverso da vino a vino. Il modo per riconoscere...
Vino e Alcolici

5 regole per fare un buon vino

Il vino è una bevanda molto gradita in tutto il mondo. Si ottiene dalla fermentazione lunga o breve del mosto che si ricava dalla spremitura degli acini di uva. Molti vorrebbero conoscere il segreto per ottenere un buon vino fatto in casa. Qui di seguito...
Vino e Alcolici

Come decantare il vino

Quando si parla di decantazione del vino generalmente si intende un processo particolare che permette di dividere il vino da possibili sedimenti che si generano soprattutto nelle bottiglie di vino rosso. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
Vino e Alcolici

Come barricare il vino

Un aspetto affascinante del vino è il percorso che compie prima di arrivare sulla nostre tavole. In estate e all'inizio dell'autunno l'uva viene raccolta e sottoposta alla prima trasformazione, la pigiatura. Una macchina in continuo moto stacca gli acini...
Vino e Alcolici

Come fare il vino frizzante in casa

Una delle bevande alcoliche più longeve ed apprezzate al mondo è sicuramente il vino. Si tratta di una bevanda che si ricava dalla fermentazione dell'uva e che ha origini molto antiche. In modo particolare in Italia si sviluppano tantissimi vitigni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.