Come preapare le verdure in pastella

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le verdure, spesso snobbate, sono alimenti importanti, piene di minerali, e di tutte le tipologie di vitamine. In esse c'è anche un'alta concentrazione di acqua e fibre, appunto perché queste ultime danno un forte senso di sazietà. Le verdure fortunatamente posso essere preparate in mille modi oggi diversi. In questa guida, composta da pochissimi ma allo stesso tempo semplicissimi passaggi, vedremo come preapare le verdure in pastella. Non mi resta che augurarvi una buona lettura!

26

Occorrente

  • Verdure di stagione
  • Acqua naturale o gassata
  • Farina
  • Sale
  • Albume (facoltativo)
36

Quali verdure utilizzare?

Tutte le verdure sono adatte a questo tipo di cottura (zucchine, carote, melanzane, fiori di zucca, cavolo e peperoni), cerchiamo però di privilegiare sempre le verdure di stagione, rispettare la stagionalità dei prodotti è fondamentale e in più risultano più sane e ci consentono anche di risparmiare sulla spesa. Non male è?. Prediamo, ad esempio, zucchine e melanzane, una volta tagliate vanno cosparse con il sale fino e lasciate riposare per circa mezz'ora in modo tale che fuoriesca l'acqua contenuta al loro interno, questo passaggio è importante altrimenti, una volta cotti, risulteranno poco croccanti.

46

Preparazione pastella

Prendete 100gr di farina, 240ml di acqua e un pizzico di sale (c'è chi utilizza l'acqua gassata, altri preferiscono aggiungere lievito di birra, o mezzo bicchiere di birra) mescolate il tutto semplicemente con una frusta, fino a che non otterrete un "impasto" omogeneo, et volià. È di fondamentale importanza che la pastella non risulti troppo liquida, ma abbastanza corposa e che aderisca bene alla verdura da friggere. Per renderla più densa è possibile aggiungere dell'albume d'uovo. Come noterete sono tutti metodi semplici e possono essere adottati in base ai propri gusti. Una volta preparata la pastella, è necessario farla riposare per almeno un paio d'ore, in modo da farla amalgamare bene.

Continua la lettura
56

La Cottura...

Mettiamo a scaldare una padella sufficientemente alta e versiamo l'olio per friggere. Prepariamo le nostre verdure, come scritto sopra, e le immergiamo, un po' alla volta, nella pastella. Affinché la cottura avvenga in modo omogeneo, è opportuno immergere nell'olio bollente, alcuni pezzi alla volta. Una volta che avranno preso un bel colore dorato, saranno pronti! Adagiateli su un foglio di carta assorbente (anche dei comuni tovaglioli di carta andranno bene) e tamponate in modo l'olio in eccesso venga assorbito e la frittura risulti asciutta. A questo punto non resto che aggiungere un po' di sale e saranno pronti per essere mangiati. Buon Appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I fiori di zucca possono essere farciti con ricotta e mozzarella o come si preferisce, l'importante è eliminare il pistillo interno. Sono buonissimi!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare la frittura di verdure

Le verdure spesso non piacciono ai bambini e anche i grandi le mangiano a fatica. Esiste però un modo di cucinarle che senza dubbio metterà tutti d'accordo, la frittura. Certamente con la frittura la maggior parte delle proprietà benefiche di questi...
Antipasti

Come preparare la pastella al nero di seppia

La pastella è un alimento molto facile e veloce da realizzare. Questo ingrediente è un elemento indispensabile in cucina se si ha intenzione di preparare dei piatti a base di frittura. Esistono diverse tipologie di preparazione della pastella, è possibile...
Antipasti

Come preparare la pastella per i fritti

È ormai risaputo che l'alimentazione giornaliera deve essere sempre varia, ricca di frutta, verdura, pesce e carne. Anche il fritto ricopre un ruolo importante nel metabolismo umano. Non bisogna però abusarne, in quanto la frittura è ricca di colesterolo,...
Antipasti

Come preparare i funghi fritti in pastella

Per iniziare una cena o un pranzo al quale avete invitato parenti e amici, non c'è niente di meglio che un antipasto a base di funghi fritti in pastella. Esistono tanti tipi di pastella nel mondo e moltissime varietà di funghi: questa ricetta prevede...
Antipasti

Come fare la pastella con la birra

La pastella è un composto di base grazie al quale si possono cucinare fritture dolci e salate, secondo i gusti e le occasioni. È una preparazione a base di uova nella quale si friggono fiori di zucca, carne, funghi e altro, attraverso la cottura con...
Antipasti

Carciofi in pastella

I carciofi in pastella sono una ricetta semplice e veloce da preparare. Gustosi e croccanti vanno bene per proporre un antipasto sfizioso o per accompagnare un secondo sia di pesce che di carne. I carciofi sono degli ortaggi molto salutari poiché ricchi...
Antipasti

Come preparare i filetti di baccalà in pastella

I filetti di baccalà in pastella sono una tipica pietanza della cucina laziale. È un piatto gustoso che richiede pochi ingredienti e una semplice preparazione.È uso comune mangiare il baccalà come antipasto per la cena della vigilia di natale oppure...
Antipasti

Come preparare i gamberi in pastella al sesamo

I gamberi per le loro caratteristiche nutritive e gustative sono molto spesso alla base di svariate preparazioni culinarie. In particolare i gamberi in pastella al sesamo, ideali da essere inseriti in un buffet e da servire come finger food in una cena...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.