Come preparare e conservare l'impasto per la pizza

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare e conservare l'impasto per la pizza
112

Introduzione

In questo articolo cercheremo di preparare insieme una nuova ricetta e cioè quella della classica e famosa pizza. Nello specifico cercheremo d’imparare come poter preparare e conservare l’impasto per la pizza.
Avere sempre a portata di mano, un impasto di pizza, è molto conveniente ed anche utile, in particolar modo per quando torniamo stanchi e sfiniti dal lavoro e non abbiamo proprio l' idea di cosa preparare per cena.
Grazie a questo articolo, potremo creare con le nostre mani, un impasto per pizza, che sia unico e speciale, e che potrà essere conservato ed utilizzato quando ne avremo veramente necessità e desiderio. Ricordiamo che preparare la pizza è veramente un’arte e per questo si devono rispettare tutte le fasi ed i consigli che vengono tramandati dai vecchi pizzaioli napoletani, da veri intenditori.

212

Occorrente

  • farina di semola rimacinata 500 gr
  • farina 00 500 gr
  • acqua 300 ml
  • lievito di birra secco una bustina
  • olio di oliva 50 ml
  • sale 10 gr
  • 2 cucchiaini di zucchero
312

Ma mettiamoci subito all’opera ed iniziamo a preparare come prima cosa l’impasto della nostra pizza fatta in casa, che sarà simile a quella dei forni tradizionali delle pizzerie. La prima cosa da fare è quella di unire le due farine e poi dividere la massa ottenuta, in due ciotole diverse. In una andremo ad inserire la farina ed il sale sciolto in un po' d’acqua e nell’altra uniremo la farina con il lievito, che avremo precedentemente sciolto in un po' d' acqua e zucchero, entrambi tiepidi.

412

Dobbiamo eseguire alla perfezione quest’operazione di divisione, perché è importante per non far incontrare direttamente sale e lievito, in quanto questa unione potrebbe bloccare la lievitazione della nostra pizza. In questo impasto, abbiamo scelto d’utilizzare due farine differenti, in quanto la semola rimacinata, donerà più croccantezza e bontà alla stessa pizza.

Continua la lettura
512

A questo punto possiamo unire i due impasti ed aggiungere l’olio di oliva. Amalgamiamo per bene. Se abbiamo a disposizione l’impastatore, possiamo usarlo per lavorare meglio la pasta. Più s’impasta e più l’impasto verrà morbido. Nel caso non dovessimo averlo, possiamo farlo anche direttamente con le nostre mani, sarà un po’ più difficile, ma si avrà molta soddisfazione alla fine del risultato.

612

Vedremo subito che si otterrà un impasto morbido e compatto, che si lavora molto bene con le mani. Dopo la preparazione, dobbiamo far lievitare il nostro impasto della pizza e per farlo inseriamolo in una ciotola e prendiamo un canovaccio umido, poniamolo sulla ciotola che contiene la pasta. Faremo lievitare l’impasto per almeno 6 ore, e anche di più. Più lievita e più la pizza sarà digeribile.

712

Dopo la lievitazione, possiamo o utilizzare direttamente l’impasto o conservarlo ed utilizzarlo quando ne avremo necessità. Per ciò che concerne la conservazione dell’impasto della pizza, dobbiamo tenere in considerazione molti aspetti, come per esempio i tempi di utilizzo.

812

Iniziamo con il dire che se l’impasto verrà utilizzato nell’arco di alcuni giorni, allora si potrà riporre direttamente in frigorifero, all’interno di un contenitore di plastica. Ma nel caso l’impasto dovesse essere utilizzato dopo qualche settimana, è consigliabile congelarlo nel congelatore.

912

Per farlo dobbiamo prendere l’impasto della pizza e dividerlo già in tanti panetti, che andranno a formare le varie pizze. Questi singoli panetti andranno chiusi in un foglio di carta da forno e solo successivamente nella carta d’alluminio. Riponiamoli in congelatore e consumiamoli nell’arco di qualche settimana. Per scongelare l’impasto, estraiamolo dal congelatore, liberiamolo dalle pellicole ed inseriamolo in frigorifero, in cui scongelerà pian piano.

1012

Tenendo conto di questi semplici consigli, potremo preparare un impasto di pizza unico e speciale, ma allo stesso tempo potremo congelarlo ed utilizzarlo magari durante una delle serata invernali, davanti alla tv, quando non avremo proprio voglia di uscire! Buon divertimento e buona preparazione!

1112

Guarda il video

1212

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservere nel modo corretto l'impasto della classica e gustosa pizza, è molto utile, affinchè possa durare molto più a lungo e gustarlo quando ne avremo voglia e desiderio!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Impasti di base: pane e pizza

Amate dilettarvi ai fornelli? Vi piace organizzare cene per i vostri amici e offrirgli gustosi manicaretti fatti apposta con le vostre mani? Allora non potete non conoscere come realizzare gli impasti di base come quelli del pane o della pizza. Infatti...
Pizze e Focacce

Come preparare la pasta per la pizza

La pizza è uno degli alimenti preferiti sia dagli adulti che dai più piccoli. Spesso è capitato di mangiare la pizza in alcuni ristoranti e di non riuscire a digerirla per bene a causa di una cattiva o assente lievitazione. Per evitare un problema...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza con la zucca

La pizza è un alimento che non sembra soffrire alcun tipo di crisi! Gustosa e ricca di sapore, la pizza è una delle preparazioni più amate. Nella sua semplicità sembra infatti racchiuso il segreto per conquistare anche i palati più esigenti! La pizza...
Pizze e Focacce

Come far lievitare l'impasto per la pizza

Pizza, pane, brioches, ma anche plumcake, muffin e torte, cosa hanno in comune? Sono tutte paste lievitate. Acqua, farina e lievito sono alla base di queste preparazioni che, in relazione all'aggiunta di sale, zucchero, grassi e altri ingredienti, si...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alle acciughe e capperi

Capita spesso di avere amici o parenti a cena senza sapere cosa preparare di speciale. In realtà basta cucinare qualcosa di semplice e gustoso che possa accontentare anche i palati più esigenti. Cosa c'è di meglio di una buona pizza alle acciughe e...
Pizze e Focacce

Come surgelare la pasta per la pizza

Avete deciso di organizzare una serata con gli amici, e per stupirli tutti vi siete messi di buona lena e avete fatto in casa la pasta per la pizza. Ma proprio all'ultimo momento, quando una quantità enorme di pasta è pronta per essere stesa, qualcuno...
Pizze e Focacce

10 errori che si commettono preparando la pizza

La pizza è sicuramente il fiore all'occhiello della gastronomia italiana. Una ricetta semplice, ma amata moltissimo anche all'estero e spesso "rubata"! La pizza però, nella sua semplicità, ha bisogno di essere preparata seguendo qualche regola d'ora...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza con la farina di riso

L'uso della farina di riso si è diffuso ampiamente in tutta Europa, mentre in Oriente è da sempre considerata come un alimento base della dieta. Con la farina di riso, si possono preparare quasi tutti i piatti, per i quali si utilizzano le altre farine,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.