Come preparare gli sformatini di ricotta ai cipollotti

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Volete organizzare un aperitivo fra amici? Desiderate preparare un brunch ma siete a corto di idee? Ecco a voi gli sformatini di ricotta ai cipollotti: dei golosi finger food che si prestano bene per ogni occasione. Ottimi come antipasto, possono essere serviti anche a orari insoliti come gustosi spezza fame. Questi sformatini contengono pochi ingredienti e per ottenere un buon risultato è necessario che siano di ottima qualità. Leggendo la guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare questi gustosi sformatini di ricotta ai cipollotti.

26

Occorrente

  • 400 g di fave
  • 4 uova
  • 2 cipollotti
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe
  • 4 uova
  • 100 g di ricotta
36

Preparare le fave e i cipollotti

Riempite una pentola di acqua e mettetela sul fuoco. Appena inizierà a bollire salatela e usatela per scottare le fave. Dopo due minuti scolatele e lasciatele raffreddare prima di togliere la pellicina esterna più dura. Eliminate le radichette dei cipollotti e, dopo averli lavati, togliete le parti esterne più dure. Appoggiate i cipollotti sopra un piano di lavoro e tagliateli a fette abbastanza spesse. Mettete quanto ottenuto in una casseruola, aggiungete un filo d’olio e fate soffriggere per due o tre minuti. Unite le fave poi salate e pepate secondo i vostri gusti. Aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura delle fave e poi proseguite la cottura per una decina di minuti avendo l’accortezza di coprire la pentola con un coperchio di adeguate dimensioni.

46

Preparare l’impasto per gli sformatini

Prelevate due terzi delle fave cotte e frullatele nel mixer fino a ottenere una crema omogenea. Versate la crema in una terrina poi incorporate le uova. Aggiungete la ricotta e una macinata di pepe poi mescolate accuratamente fino a ottenere un impasto ben amalgamato.
Procuratevi dodici stampi monoporzione per muffin e spennellate l’interno con poco olio. Versate dentro ogni contenitore un po’ di impasto riempiendoli per non più di tre quarti.

Continua la lettura
56

Cuocere e servire gli sformatini

Accendete il forno impostandolo sui 180°C e, quando sarà ben caldo, infornate i vostri muffin che nel frattempo avrete sistemato sopra una teglia. Dopo circa un quarto d’ora saranno pronti per essere gustati. Toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare bene prima di servirli in tavola. Potete accompagnare i muffin alle fave con qualche ciuffetto di panna montata leggermente salata e aromatizzata al curry oppure con della panna acida semi liquida. Chi desidera arricchire i propri muffin, può aggiungere all’impasto del prosciutto cotto tagliato a dadini, dello speck affumicato oppure del formaggio Asiago grattugiato grossolanamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: sformatini di polenta

Per preparare la polenta esistono anche dei metodi più rapidi rispetto a quelli tradizionali; infatti, invece di elaborarla con carne o cacciagione, per servirla e farla gustare ai commensali, si può usare creare un antipasto, realizzando dei gustosi...
Antipasti

Come preparare gli sformatini di zucca

Una ricetta alquanto veloce e semplice da preparare, sono gli sformatini di zucca. Trattasi di un piatto molto sfizioso, che sostituisce gli antipasti, oppure in base alla quantità e alla variante di ingredienti usati, può rimpiazzare un secondo piatto....
Antipasti

Come cucinare i cipollotti

Tra i piatti da contorno più gettonati, non possono mancare quelli a base di cipollotti. I cipollotti sono inoltre noti per essere una considerevole fonte di vitamina C. Lungo i passi di questa guida vedrete qualche consiglio su come cucinare i cipollotti...
Antipasti

Ricetta: sformatini di zucca con speck croccante

Con l'autunno e i primi freddi possiamo finalmente tornare a sbizzarrirci in cucina. Il forno non è più un tabù e anche i piatti un po' più pesanti non rappresentano un problema per colpa del caldo. Questa ricetta degli sformatini alla zucca è semplice...
Antipasti

Ricetta: cipollotti con besciamella alla senape

I cipollotti non possono intendersi come delle specie particolari di cipolle. Si tratta invece di vere e proprie cipolle non completamente mature. I cipollotti sono infatti privi di bulbi, con leggeri rigonfiamenti alla loro base. Posseggono molteplici...
Antipasti

Sformatini di zucca con salsa alla paprika

Ogni volta che giunge l'autunno, la nostra terra ci regala frutti e ortaggi molto buoni, ricchi di sapore e aromi. È la stagione dei funghi, dell'uva più dolce e dei fichi. La zucca rientra in questa categoria appena citata, la zucca infatti è un ottimo...
Antipasti

Sformatini di piselli e prosciutto

Lo sformato generalmente è una classica preparazione culinaria che prevede l'utilizzo di uova, formaggio grattugiato e verdure, a cui si possono aggiungere altri ingredienti come il prosciutto o la pancetta. La cottura viene eseguita sempre in forno....
Antipasti

Come preparare le polpettine di ricotta alle verdure

Un'alimentazione basata sulle verdure è sana e consigliabile per il consumo quotidiano. Spesso però con le verdure risulta complicato preparare delle pietanze gradite a tutti. Specialmente i bambini sono un po' restii ad approcciarsi a questo tipo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.