Come preparare gli strozzapreti con verza e lenticchie

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se siete alla ricerca di un primo piatto gustoso che possa però essere preparato in pochi minuti, ecco a voi gli strozzapreti con verza e lenticchie. Sono ottimi da gustare caldi assieme a un bicchiere di vino rosso ben strutturato a temperatura ambiente. Solitamente piacciono a tutti e possono essere seguiti da un secondo a basi di carni bianche e verdure stufate. Gli ingredienti dati sono per quattro persone ma se prevedete di avere ospiti a cena, non dovrete fare altro che raddoppiare le quantità. Leggendo tutti i punti della guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare questi strozzapreti con verza e lenticchie.

25

Occorrente

  • 400 g di strozzapreti
  • 160 g di lenticchie
  • 4 foglie di verza
  • una cipolla
  • una bustina di zafferano
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe
35

Versate le lenticchie in uno scolapasta e lavatele sotto il getto della fontana. Trasferitele in una pentola di medie dimensioni e ricopritele di acqua fredda. Mettete il tutto su fuoco e lasciate cuocere fino a ottenere una consistenza delle lenticchie al dente. A quel punto spegnete la fiamma e mettetele da parte lasciandole nell’acqua di cottura.
Intanto lavate la verza e tagliatela a striscioline abbastanza sottili. Sbollentatele in acqua salata per quattro minuti poi scolatele e lasciatele raffreddare bene. Sbucciate la cipolla che avete a disposizione e affettatela finemente adoperando un coltello ben affilato. Versate un filo d’olio in un tegame e fatelo scaldare bene a fiamma vivace. Aggiungete la verza così preparata e lasciatela appassire. Salatela secondo i vostri gusti e mescolate delicatamente. Aggiungete anche le lenticchie ben scolate e mescolate di nuovo.

45

Versate abbondante acqua in una pentola capiente e mettetela sul fuoco a fiamma vivace. Appena inizierà a bollire salatela e adoperatela per lessare gli strozzapreti. Prelevate un mestolo di acqua di cottura e diluiteci dentro la bustina di zafferano. Versate questo preparato giallo sopra il condimento a base di verza e mescolate.

Continua la lettura
55

Scolate la pasta ancora al dente e trasferitela nel tegame assieme alle lenticchie e alla verza. Mantecate il tutto a fiamma vivace per un minuto poi salate e pepate abbondantemente. Mescolate e servite subito in tavola prima che i vostri strozzapreti con verza e lenticchie si raffreddino troppo e perdano parte della loro bontà. Se avete un po’ più di tempo a disposizione potete preparare da soli gli strozzapreti impastando solo farina di grano duro e acqua fredda. Il risultato finale sarà decisamente migliore. In alternativa potete sostituire gli strozzapreti con altri formati di pasta simile come per esempio i fusilli a seconda delle vostre personali preferenze.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come cucinare gli strozzapreti

Gli strozzapreti sono un tipo di pasta povera tipica della cucina emiliana. Il loro caratteristico nome dovrebbe derivare dal fatto che sono talmente buoni che quando li si mangia se ne fa letteralmente una scorpacciata: la ricetta affonda le sue origini...
Primi Piatti

Come preparare il risotto alla verza

La verza è un ortaggio tipico dell'inverno e si presta a varie ricette, per antipasti, contorni e secondi. Un tipico primo piatto settentrionale italiano è il risotto alla verza. Apporta nutrienti preziosi alla nostra salute ed insieme al riso si associa...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di lenticchie

Le lenticchie sono dei legumi ricchi di fibre, sali minerali e vitamine, e in cucina è possibile prepararli in molti modi e con l'aggiunta di svariati alimenti, come ad esempio con la pasta, con il riso oppure usandoli per condire delle zuppe. In riferimento...
Primi Piatti

Come fare gli strozzapreti al sugo di polpo

Molte volte accade di dover organizzare un pranzo o una cena con i propri amici e parenti, ma di non sapere cosa cucinare. Utilizzando un computer e una connessione ad internet, potrete facilmente reperire moltissime ricette, in modo da preparare qualcosa...
Primi Piatti

Come preparare la pasta corta con lenticchie e bietole

Scopriremo oggi come preparare la pasta corta con lenticchie e bietole: una ricetta, se vogliamo, originale visto che solitamente lenticchie e bietole si consumano assieme sotto forma di zuppa. La nostra variante, invece, prevede l'utilizzo anche di cavolfiore,...
Primi Piatti

Strozzapreti con cavolfiore e guanciale

Se intendiamo preparare un tipo di pasta insolito e con un condimento altrettanto diverso da quello abituale, non c'è niente di meglio che realizzare in casa o acquistarli già confezionati gli strozzapreti, conditi poi con cavolfiore e guanciale. Si...
Primi Piatti

Ricetta: strozzapreti con guanciale e pomodorini

Gli strozzapreti sono un tipo di pasta, tipicamente emiliana, adatta a sughi particolari ed elaborati: trattasi di piccole striscette di pasta di grano duro che vengono preparate impastando la farina, l'acqua ed il sale. La ricetta che vi propongo oggi...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli alla verza

La cucina tradizionale con il passare del tempo stufa, il nostro palato ha bisogno di nuovi sapori e di nuove ricette da mettere in atto in qualunque occasione senza fare brutta figura in caso di ospiti. Con pochi e semplici ingredienti si possono realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.