Come preparare i calamari con cipolle

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Abbiamo voglia di un secondo di pesce buono e sfizioso ma non sappiamo cosa fare. Al mercato vediamo dei bei calamari e così decidiamo di comprarli. Non vogliamo cuocerli semplicemente in umido in padella come al solito. Vorremmo invece provare qualche nuova ricetta, magari qualcosa di tipico. Una ricetta che fa al caso nostro sono i calamari con le cipolle, un piatto tipico della Sardegna. Non è propriamente leggero, ma resteremo senza dubbio soddisfatti. Assaporeremo il vero gusto della Sardegna non solo per i calamari, ma anche per la semola tipica sarda e il Vermentino. Preparare questo piatto non è affatto difficile, a patto di sapere come pulire i calamari.

26

Occorrente

  • calamari freschi 1 kg
  • cipolle rosse 2
  • olio extra vergine d'oliva 3 cucchiai
  • alloro
  • vino bianco Vermentino di Sardegna
  • aceto 100 ml
  • semola rimacinata fine 5 cucchiai
  • sale qb
  • pepe qb
36

I calamari sono l'ingrediente principale di questo piatto, quindi dobbiamo sceglierli con cura. Per capire se i calamari che abbiamo davanti sono freschi osserviamoli con cura. Il colore deve essere molto intenso e la parte bianca deve apparire lucida brillante. Se invece tende al giallo sicuramente ha più di qualche giorno. Se possiamo, sentiamo anche l'odore, che deve essere di salsedine e di alghe. Al tatto dovrà risultare abbastanza compatto e non troppo molliccio. Così saremo certi che i nostri calamari sono davvero freschi e di buona qualità.

46

Adesso che abbiamo i nostri calamari freschi, vediamo come preparare il nostro piatto tipico sardo. Prendiamo le cipolle e tagliamole in fette molto sottili, fino ad ottenere tanti anelli. Possiamo anche passarle velocemente nel frullatore. Basta non esagerare ed evitare che si formi una poltiglia. Prendiamo quindi una padella abbastanza capiente e mettiamoci 2 cucchiai d'olio. Quando l'olio sarà caldo mettiamoci le cipolle e lasciamole rosolare così per qualche minuto. Uniamo l'alloro e un cucchiaino di pepe in grani e saliamolo. Lasciamo insaporire le cipolle così per altri due minuti. Infine aggiungiamo il Vermentino e l'aceto e portiamo ad ebollizione. Copriamo con in coperchio, lasciando uno spiraglio per il vapore. Abbassiamo la fiamma e lasciamo cuocere per circa 20 minuti.

Continua la lettura
56

Intanto avremo già pulito i nostri calamari e li avremo tagliati ad anelli. Prendiamo un'altra padella e riscaldiamo per bene 3 cucchiai d'olio. Passiamo i calamari nella semola e, poco per volta, mettiamoli nell'olio caldo. Dobbiamo friggerli così per circa 2/3 minuti, per poi scolarli sulla carta assorbente. A questo punto prendiamo una terrina e mettiamo nel primo strato gli anelli di calamari, nel secondo la cipolla preparata con il Vermentino e l'aceto. Infine lasciamo riposare i calamari con le cipolle per circa 4 ore, in un luogo fresco. In questo modo i calamari prenderanno bene il sapore delle cipolle.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se i calamari presentano la sacca d'inchiostro, possiamo utilizzarlo nella cottura delle cipolle
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare i calamari con funghi e pomodorini

I calamari sono sicuramente tra i molluschi più buoni e i più economici. Inoltre sono abbastanza facili da reperire, sia freschi che decongelati. Possiamo utilizzarli per preparare un gran numero di ricette, dalle più semplici alle più elaborate....
Pesce

Come preparare i calamari ripieni al cartoccio

I calamari sono molluschi molto comuni nei mari italiani. Risultano essere inoltre ipocalorici, gustosi, un alimento sano, ricco di sali minerali, proteine e Vitamina A. I calamari si prestano benissimo a numerose preparazioni: fritti, arrostiti, ad insalata....
Pesce

Come preparare i calamari ripieni in salsa piccante

I calamari ripieni sono un grande classico della cucina di mare: in bianco o al sugo sono un sempre un piatto che mette tutti d'accordo. Ognuno e ogni regione d'Italia ha una propria preparazione specifica. Nella seguente guida illustreremo una versione...
Pesce

Come preparare la zuppa di calamari

Se si hanno degli ospiti e si vuole preparare qualcosa di diverso del solito, la soluzione potrebbe essere quella di realizzare una zuppa di calamari, un piatto particolare e saporito che delizierà anche i palati più difficili. La preparazione è molto...
Pesce

Come preparare i calamari fritti

Il cibo è uno dei più appaganti piaceri della vita. Se poi si condivide la buona cucina con amici e parenti, allora ogni pasto si trasforma in una vera e propria festa. Se siete amanti dei cibi fritti, allora la prima ricetta a cui avrete pensato sarà...
Pesce

Come preparare i calamari con i capperi

In casa ogni giorno vengono preparate tante ricette. Infatti tra primi e secondi piatti, ci si può sbizzarrire. Per esempio possiamo preparare per il pranzo una bella lasagna. O magari un piatto di spaghetti al pesto, accompagnato da una bella fetta...
Pesce

Come preparare i calamari farciti ai piselli

Se amate i profumi del mare e non sapete proprio rinunciare alle specialità a base di pesce e molluschi, ecco a voi i calamari farciti ai piselli. È un piatto un po’ laborioso e che richiede un bel po’ di tempo a disposizione per essere cucinato...
Pesce

Come preparare l'insalata di calamari

Una delle cose che chiunque preferisce mangiare e preparare è rappresentata senza dubbio dal pesce: sicuramente si tratta di un alimento particolare, dispendioso e non facilissimo da cucinare alla perfezione, ma comunque presenta tantissime proprietà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.