Come preparare i cappelletti romagnoli

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare i cappelletti romagnoli
17

Introduzione

I cappelletti della tradizione romagnola sono conosciutissimi in tutto il territorio italiano e si usava servirli in occasione del pranzo di Natale, cotti rigorosamente in brodo di gallina o, meglio ancora, di cappone. Naturalmente, anche il brodo di carni miste rappresenta un'ottima base per questo squisito piatto. In alcuni casi, vengono anche preparati senza brodo, semplicemente lessati in acqua salata e serviti con panna e formaggio grattugiato. Tuttavia, in questi semplici passi, troverete alcune utili indicazioni su come preparare i tradizionali cappelletti romagnoli.

27

Occorrente

  • 500 gr di farina
  • 3 uova
  • 350 gr di carne macinata
  • 1 cipolla
  • 150 gr di mortadella
  • 150 gr di prosciutto
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale e pepe q.b.
  • Brodo di pollo o di cappone
37

Preparare il ripieno

Prima di tutto, rosolate per qualche minuto nell'olio ben caldo la cipolla tritata molto finemente. Quando la cipolla prenderà colore, aggiungete le carni macinate e continuate la cottura a fuoco vivace per qualche minuto, in modo tale che la carne assuma una leggera doratura uniforme. Dopo aver fatto ciò, abbassate al minimo la fiamma del vostro fornello, coprite e lasciate sul fuoco per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Adesso, unite anche il prosciutto e la mortadella tritati, mescolate bene e cuocete per altri 5 minuti. Il composto dovrà risultare piuttosto asciutto, visto che costituirà il ripieno dei vostri cappelletti.

47

Realizzare l'impasto

Successivamente, iniziate a preparare la pasta formando una sorta di fontana con la farina su una spianatoia ed inserendo al centro le uova. Impastate bene il tutto fino ad ottenere una massa compatta e perfettamente omogenea. Se l'impasto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete un po' d'acqua. Se, al contrario, l'impasto risultasse troppo molle ed appiccicoso, vi basterà aggiungere semplicemente un pizzico di farina. Continuate la preparazione avvolgendo la pasta con della pellicola trasparente e lasciandola riposare in luogo fresco ed asciutto per almeno un'ora.

Continua la lettura
57

Cuocere i tortellini

Amalgamate bene alla carne il formaggio grattugiato e l'uovo, dopodiché regolate di sale e pepe. Stendete la vostra pasta con l'apposita macchinetta, fino ad ottenere delle sfoglie sottili che dovrete allineare sulla spianatoia. Ritagliate, con la rotella dentellata, tanti quadratini di pasta uguali, quindi ponete piccoli mucchietti di ripieno al centro dei quadrati di pasta e piegatela su se stessa formando un triangolo. Premete con le dita attorno al ripieno, cercando di far uscire tutta l'aria presente, ed infine schiacciate i lati del triangolo pressandoli per bene. Fate combaciare le punte alla base del triangolo di pasta e rivoltate il vertice, creando il tipico "svolazzo" dei tortellini. A questo punto, cuoceteli per circa 10 minuti in brodo di pollo o di cappone, oppure di carni miste, a seconda dei vostri gusti, Buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: cappelletti al sugo

La ricetta di oggi riguarda un piatto tipico, specialmente in Emilia Romagna e nelle Marche: i cappelletti. Caratteristica pasta all'uovo, i cappelletti somigliano ai tortellini, ma dalle dimensioni molto più ridotte. Si servono solitamente in brodo,...
Primi Piatti

Come cucinare gli strozzapreti

Gli strozzapreti sono un tipo di pasta povera tipica della cucina emiliana. Il loro caratteristico nome dovrebbe derivare dal fatto che sono talmente buoni che quando li si mangia se ne fa letteralmente una scorpacciata: la ricetta affonda le sue origini...
Primi Piatti

Come preparare i tortelli alle erbette

I tortelli alle erbette sono un piatto tipico dell'Emilia Romagna. Involucri di pasta fresca racchiudono un ripieno di ricotta, uova, Parmigiano Reggiano grattugiato, foglie d'erbetta tritate (radicchio dal gusto dolce) e qualche aroma. Questo primo piatto,...
Primi Piatti

Come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto

Volete preparare un piatto goloso che possa piacere anche ai palati più raffinati? Ecco a voi la ricetta che vi illustrerà come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto. Per realizzare questa specialità bisogna avere un po' di tempo da...
Primi Piatti

Come preparare il brodo di pollo

Fare il brodo in cucina è indispensabile se si desidera insaporire pietanze come risotti, zuppe d’orzo, arrosti e zuppe di pesce. Inoltre, il brodo dà la possibilità di consumare la pasta fresca fatta in casa e quella che si compra, come cappelletti,...
Primi Piatti

Come preparare le lasagnette ai pomodori disidratati

Cosa c'è di meglio di un buon primo piatto per avviare un pranzo in famiglia o tra amici? Questa pietanza ci permette di dare libero sfogo alla nostra fantasia, perché si presta a qualunque tipo di ricetta. L'ingrediente base, naturalmente, è la pasta....
Primi Piatti

Come preparare la vellutata di piselli allo yogurt

Se vuoi portare il colore e il gusto della primavera sulla tua tavola, ecco per te la ricetta di un piatto raffinato e gustoso: la vellutata di piselli allo yogurt. Si tratta di una soffice crema di piselli arricchita dal profumo della menta, dalla croccantezza...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle con nasello e vongole

Quando arriva il periodo estivo l'ideale è preparare un buon piatto di pesce, qualcosa di nuovo e fresco ideale da presentare anche ai propri commensali. Nella guida vedremo come accostare il nasello e le vongole insieme ad un piatto di pasta fresca...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.