Come preparare i cavolfiori al gratin

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare i cavolfiori al gratin
16

Introduzione

Nell'orto invernale sboccia uno degli ortaggi più sorprendenti per bontà e proprietà nutritive. Stiamo parlando del cavolfiore, un vero e proprio elisir di benessere, perfetto per fare il pieno di vitamine e sali minerali. Le innumerevoli virtù nascoste in questo semplice ortaggio lo rendono decisamente un alleato prezioso per la nostra salute. Per portare in tavola il cavolfiore in una veste golosa è possibile gratinarlo. Vediamo a tal proposito, nella guida che segue, come preparare i cavolfiori al gratin.

26

Occorrente

  • 1 cavolfiore di circa 800 grammi
  • 50 grammi di parmigiano grattugiato
  • 20 gr di burro
  • pangrattato q.b.
  • formaggio grattugiato q.b.
  • Ingredienti per la besciamella: 20 gr di farina 00 - 25 gr di burro - 300 ml di latte - un pizzico di sale
36

Pulite il cavolfiore

Come prima cosa occupatevi delle verdure. Iniziate rimuovendo le foglie e il gambo. Con delicatezza dividete le cimette. Sciacquate sotto il getto dell'acqua fredda le cime del cavolfiore. Mettete successivamente una pentola sul fuoco. Quando l'acqua avrà raggiunto il bollore, salatela e tuffate le cimette. Lasciate quindi cuocere i cavolfiori per circa 15 minuti. Per ovviare al fastidio del cattivo odore durante la cottura vi basterà aggiungere all'acqua il succo di mezzo limone, oppure una tazzina d'aceto. Quando le cime avranno raggiunto una consistenza morbida ma soda, potrete scolarle e lasciarle perdere l'acqua in eccesso in uno scolapasta.

46

Realizzate la besciamella

Nel frattempo preparate la besciamella. Quest'ultima sarà la crema che avvolgerà i cavolfiori. All'interno di un pentolino mettete a scaldare il latte. Sciogliete nel contempo il burro in una casseruola. Per evitare di bruciarlo mantenete il fuoco dolce. Quando il burro sarà perfettamente fuso, spegnete il fuoco e aggiungete poco alla volta la farina. Mescolate con una frusta, lavorando il composto per evitare la formazione di grumi. Accendete nuovamente la fiamma e iniziate a versare a filo in latte. Mescolate di continuo e salate appena. Continuate a mescolare fino a quando la salsa non si sarà addensata creando una besciamella liscia e fluida.

Continua la lettura
56

Servite i cavolfiori al gratin

A questo punto imburrate una teglia. Disponete in quest'ultima le cime di cavolfiore, distribuendole in modo uniforme. Adesso irroratele generosamente con la besciamella. Guarnite con una leggera spolverata di pangrattato, del formaggio grattugiato e qualche ricciolo di burro. Infornate il tutto in forno preriscaldato. Lasciate cuocere i cavolfiori al gratin ad una temperatura di 180°C per circa 10 minuti. Per ottenere una golosa crosticina dorata, poco prima del termine della cottura, passate la teglia con i cavolfiori al gratin sotto il grill. Non mi resta quindi che augurarvi buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando le cime avranno raggiunto una consistenza morbida ma soda, potrete scolarle e lasciarle perdere l'acqua in eccesso in uno scolapasta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare il gratin di aringhe con patate

Anche una cena estiva last minute può riservare delle inaspettate sorprese! Per portare in tavola tutto il profumo del mare, lasciamoci ispirare da una ricetta semplicissima ma ricca di sapore. Le aringhe al gratin sono una preparazione veloce e molto...
Antipasti

Come preparare il gratin di finocchietti con pane all'acciuga

Se desiderate preparare un insolito antipasto o un gustoso contorno da servire assieme a secondi a base di pesce, ecco qua il piatto che fa proprio al caso vostro: il gratin di finocchietti con pane all'acciuga. Si tratta di una ricetta molto semplice...
Antipasti

Come preparare il gratin di scarola con acciughe

Il gratin di scarola con acciughe è un goloso secondo piatto a base di pesce e verdure. Può essere gustato caldo oppure freddo a seconda dei gusti personali. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e iniziate subito a realizzare...
Antipasti

Come preparare il gratin di patate e pomodori

Siccome cuciniamo tutti i giorni, capita spesso di non avere idea di cosa cucinare per mangiare qualcosa di diverso dal solito, per cui ci capita sicuramente di ricercare su internet dei piatti innovativi. In questa guida, in particolare, vedremo come...
Antipasti

Come preparare il gratin di capesante ai pistacchi

Se volete presentare in tavola un antipasto originale, sfizioso ma semplice da realizzare, provate a preparare il gratin di capesante ai pistacchi. Si tratta di un piatto estremamente facile da preparare e non è certo indispensabile essere dei cuochi...
Antipasti

Come preparare il gratin di patate con mele e camembert

Volete presentare in tavola un piatto insolito a base di mele e patate? Ecco a voi lo squisito gratin di patate con mele e camembert da gustare appena sfornato. Questa specialità contiene solo sei ingredienti genuini e facili da reperire ma il risultato...
Antipasti

Ricetta: alici al gratin

Il gratin è un metodo di cottura dei cibi tramite il quale si realizza, sulle vivande, una croccante patina esterna più o meno spessa. E contestualmente, gli alimenti rimangono piuttosto morbidi al loro interno. La tecnica del gratin si applica solitamente...
Antipasti

Ricetta: cavoli al gratin con besciamella

Molte volte con semplici ingredienti, possiamo preparare delle ricette deliziose ed originali. In questo caso potremmo realizzare un piatto davvero speciale con il cavolo. Solitamente il cavolo viene cotto nei modi più semplici, in questo caso seguiremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.