Come preparare i cordon bleu vegan

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La cucina vegana che esclude la carne, il latte, le uova e qualsiasi altro derivato animale si sta sempre più diffondendo. Una ricetta gustosa, leggera e genuina che non vi farà di certo rimpiangere le fettine panate di pollo con prosciutto e formaggio è data dai cordon bleu in versione vegan. Una croccante golosità che vi porterà via poco tempo davanti ai fornelli, poiché si tratta di un piatto estremamente facile e super veloce da preparare. Leggete, dunque, la guida seguente per scoprire come portare in tavola una deliziosa rivisitazione dei classici cordon bleu, che conquisterà i vostri amici vegani e lascerà piacevolmente sorpresi i commensali non vegan.

26

Occorrente

  • 2/3 patate oppure sedano rapa
  • Formaggio di soia
  • Pangrattato
  • Farina di ceci
  • Salsa di soia
  • Brodo vegetale
  • Rosmarino
  • Olio per friggere
  • Sale
36

L'alimento alla base delle preparazione dei cordon bleu è rappresentato dalle patate, meglio se di agricoltura biologica. Preferite patate piuttosto grandi che andrete a tagliare nel senso della lunghezza in modo da ottenere fette spesse di almeno un centimetro. Dopodiché, portate ad ebollizione una pentola colma d'acqua salata e gettatevi le patate per qualche minuto. Per aromatizzare, aggiungete anche qualche rametto di rosmarino. Se desiderate, potete sostituire le patate con il sedano rapa, più leggero e digeribile.

46

Una volta scottate le patate, prelevate due fette e disponete nel mezzo una fetta di formaggio di soia, come se si trattasse di un tramezzino. Il tofu è facilmente reperibile nel banco frigo dei supermercati più riforniti. A questo punto, preparate la pastella per la panatura. Versate quindi 100 grammi di farina in una terrina e aggiungete del brodo vegetale, quanto basta per creare un composto non troppo denso da spalmare sulle patate. Per insaporire il preparato, è consigliabile aggiungere un cucchiaino di salsa di soia.

Continua la lettura
56

Servendovi di un coltello, ricoprite il vostro tramezzino di patate e formaggio di soia con il composto preparato in precedenza e passatelo nel pangrattato, avendo cura di esercitare una leggera pressione. Ripetete l'operazione per il resto dei cordon bleu. A questo punto non rimane altro che passare alla frittura. In una padella antiaderente versate dell'olio di semi e ponetela sul fuoco affinché l'olio sia caldo al punto giusto per iniziare a friggere. Immergete i cordon bleu nell'olio caldo e cuocete per circa 5 minuti, avendo cura di rigirarli per 2-3 volte fino a che entrambi i lati risultino croccanti e dorati. Una volta cotti, adagiate per qualche minuto i cordon bleu su un piatto ricoperto di carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Infine, serviteli con un contorno di insalata verde.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per una panatura più compatta potete utilizzare la farina di ceci

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: cordon bleu con melanzane

Di questi tempi si corre sempre, si è sempre di fretta e non si ha mai tempo per cucinare. Quindi si preferisce preparare dei piatti veloci come della pasta al pomodoro, o addirittura con l'olio. A volte si preferiscono anche i panini imbottiti dell'ultimo...
Antipasti

Come preparare le piadine vegan farcite

Se amate la cucina vegan e volete assaggiare qualcosa di molto gustoso, ecco a voi la ricetta per preparare delle deliziose piadine vegan farcite. Non contengono nessun glutine quindi possono essere consumate anche da chi soffre di celiachia. Si preparano...
Antipasti

Come preparare gli sformatini di funghi vegan

Con l'autunno arrivano anche i primi funghi, buonissimi da preparare anche in vista del freddo. Se abbiamo voglia di qualcosa di diverso dal solito possiamo preparare questi semplicissimi sformatini ai funghi vegan. Possiamo servirli come antipasto oppure...
Antipasti

Come preparare i crostini vegan con hummus di peperoni

L'hummus è un piatto di origine mediorientale a base di ceci. Nei paesi di origine è molto utilizzato come accompagnamento per le verdure o per i falafel (polpettine di ceci) ed è servito in tutti i ristoranti tipici. È talmente buono che anche nel...
Antipasti

Come preparare gli hamburger vegan di piselli

Per stare al passo coi tempi e mangiare bene senza perdere di vista la linea l'alternativa più facile e anche più salutare è quella di cucinare piatti comuni ma rivisitarli in tema vegan. Senza rinunciare al gusto e al piacere della buona cucina è...
Antipasti

Come preparare le crocchette vegan di soia alla zucca mantovana

La cucina vegana, per chi non la conosce, può apparire una scelta alimentare estrema ed eccessivamente restrittiva. Ovviamente, la decisione di scegliere come e cosa mangiare è del tutto soggettiva. Anche se è importante sottolineare che un'alimentazione...
Antipasti

Come preparare tartine vegan

Le tartine sono un tipico piatto italiano, che viene servito prima del vero e proprio pranzo, per attenuare la fame. Ne esistono di moltissimi tipi: con le ciriole, con il pancarré, caldi, freddi, tostati. Il procedimento per la realizzazione di queste...
Antipasti

Come preparare gli affettati vegan

La cucina vegan ha preso piede negli ultimi tempi nelle cucine di tutto il mondo. Si tratta di una cucina dove non solo viene eliminata la carne, ma vergono eliminati anche i rispettivi derivati come uova, latte e formaggi. Si tratta quindi di un'ulteriore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.