Come preparare i fagiolini alla portoghese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare i fagiolini alla portoghese
15

Introduzione

I fagiolini alla portoghese sono una ricetta veloce da preparare e molto semplice. Si tratta di un contorno veramente gustoso e saporito che ben si adatta al ruolo di accompagnamento a qualsiasi pietanza desiderate servire per il vostro pranzo o per la cena. In questa guida vedremo come preparare questo delizioso piatto e stupire, quindi, con una ricetta originale, tutti i vostri ospiti.

25

Occorrente

  • Fagiolini 500 gr
  • Pomodori 250 gr
  • Prezzemolo
  • Dado per brodo
  • Pancetta 70 gr
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale q.b.
35

La prima cosa che dovete fare è prendere i fagiolini. Quelli più indicati sono quelli freschi che vanno preferiti ai prodotti surgelati che comunemente si trovano in ogni supermercato. Ora, prima di procedere a pulirli dovete lavarli per bene usando abbondante acqua. Dopo averli lavati asciugateli in modo delicato avendo cura di non romperli (potete usare un comune panno di cotone). Munitevi di forbici o di un coltello (scegliete lo strumento con cui siete più comodi) che userete per eliminare le estremità dove questi sono duri ed hanno una consistenza di tipo filamentoso che finirebbe per rovinare tutto il piatto. Ora mettete il tutto da parte.

45

Prendete ora una padella antiaderente (questa successivamente dovrà essere inserita anche in forno), versate un po' d'olio extravergine d'oliva e fatevi rosolare della pancetta tagliata a dadini. Contemporaneamente cominciate a lessare i fagiolini per circa 15 minuti in acqua bollente; terminata questa operazione dovrete scolarli. Lavate anche i pomodori con abbondante acqua corrente e poi asciugateli. Tagliateli ora in pezzi grossolani e schiacciateli aiutandovi con una forchetta. In caso voleste saltare questo passaggio potete acquistare una confezione già pronta di pomodori pelati ma il gusto non sarà lo stesso. Ora passate alla preparazione del brodo, per farlo aggiungete a 250 ml d'acqua calda un dado e lasciate a fiamma moderata per circa una ventina di minuti.

Continua la lettura
55

Ora, una volta che avrete finito la preparazione dei fagilini potete aggiungerli nella padella antiaderente nella quale andrete a mettere anche i pomodori e versare il brodo. In questo momento della preparazione potete anche aggiustare il piatto di sale in modo che risulti ben saporito. Fate bollire tutto per cinque minuti (coprendo con il coperchio); al termine di questo tempo levate la padella dalla fiamma e mettetela nel forno per una decina di minuti. Questo dovrà essere preriscaldato a 180°. Quando avrete finito di cuocere tutto scolate nuovamente u fagiolini e aggiungete un po' di prezzemolo per dare colore ed ulteriore gusto al piatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta portoghese: bacalhau à Braz

Il bacalhau à Braz è uno dei piatti tipici della cucina portoghese, particolarmente apprezzato per il suo gusto unico ed inconfondibile. La ricetta è stata inventata dal portoghese Braz (da cui deriva il nome) e prevede l’unione di diversi ingredienti,...
Cucina Etnica

Come preparare il gado-gado

Nonostante la cucina italiana risulti la migliore a livello mondiale, il suggerimento è quello di non limitarsi ad essa. Ciascuno di noi dovrebbe provare anche delle ricette culinarie straniere, tante delle quali hanno un gusto davvero ottimale. Un esempio...
Cucina Etnica

Come preparare un menù brasiliano

La cucina brasiliana è piuttosto particolare e si differenzia rispetto a quella europea. Al contrario di quanto, erroneamente, si possa pensare, essa non ha nulla in comune con la tradizione culinaria spagnola. Gli elementi che le fanno da sfondo sono...
Cucina Etnica

Come preparare l'insalata con feta e polpa di granchio

Se vuoi preparare un contorno leggero ma incredibilmente gustoso, che piacerà a tutti, prova a leggere la seguente guida, che ti spiegherà brevemente come preparare l'insalata con feta e polpa di granchio. Questo piatto contiene pochi ingredienti, la...
Cucina Etnica

Come preparare la tempura di frutta

La tempura è una preparazione usata nella cucina giapponese: si tratta di un piatto a base di verdure e pesce, che vengono immersi in una speciale pastella per essere fritti. Si pensa che le sue origini risalgano al secolo XVI, quando avvennero i primi...
Cucina Etnica

Temaki vegetariano

Il temaki rappresenta una tipologia di sushi molto facile da preparare. Si tratta di un cono di alga nori ripieno di riso e di altri ingredienti che, tagliati a piccoli bastoncini, sporgono dal conetto. Tanti sono gli ingredienti con cui è possibile...
Cucina Etnica

Come preparare e cucinare le verdure al latte di cocco

La cucina italiana è sempre più contaminata anche dalla modalità di preparazione del cibo che viene da altre parti del mondo: si parla infatti di cucina fusion, che sposa ingredienti e tradizioni di diverse aree geografiche per creare sapori nuovi...
Cucina Etnica

Come preparare i nummora

Per terminare il vostro menù in modo diverso provate a preparare i nummora. Questi sono dolci tipici della tradizione araba. Sono facili da preparare e per farli basta poco tempo. Inoltre, si possono fare semplici o se preferite potete farcirli con qualsiasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.