Come preparare i fichi canditi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il fico è un frutto versatile che ha innumerevoli qualità. Infatti i semi, le mucillagini e le svariate sostanze zuccherine che sono contenute in questo alimento hanno proprietà lassative utili a grandi e piccini. Nel frutto fresco è possibile trovare enzimi digestivi che facilitano l’assimilazione dei cibi che mangiamo. Questo alimento contiene inoltre ferro, potassio, magnesio, manganese, calcio, bromo e altre importantissime vitamine che necessitano al nostro organismo. Tuttavia, grazie a queste sostanze fondamentali, il fico apporta benefici alle ossa, ai denti, alla vista e aiuta a proteggere la pelle. Oltre a questi innumerevoli proprietà non dimentichiamo che i fichi si prestano a tante preparazioni ma, principalmente possiamo impiegarli per cucinare dei buonissimi dolci. Vediamo insieme attraverso gli utili suggerimenti della guida che segue come preparare i fichi canditi. Sicuramente saranno molto apprezzati da tutti quelli che li gusteranno.

27

Occorrente

  • 1 kg di fichi
  • 300 g di zucchero semolato
  • 1/2 bicchiere di aceto bianco
  • piccoli vasetti di vetro con tappo ermetico
37

Come preparare lo sciroppo

Cominciamo la nostra preparazione e, andiamo a scegliere 1 kg di fichi di buona qualità, magari facendoci consigliare dal fruttivendolo dove abitualmente ci serviamo. L’importante è che siano sani e non troppo maturi. Sbucciamo i fichi, facendo attenzione e procedendo con una certa delicatezza, per mantenerli interi e compatti. Nel frattempo, in una pentola antiaderente dai bordi alti, prepariamo uno sciroppo con lo zucchero e l’aceto bianco e, lasciamo cuocere fino alla bollitura. Appena appariranno le prime bolle in superficie, immergiamo i fichi, disponendoli in modo da occupare uniformemente tutta la superficie della pentola.

47

Come caramellare i fichi

Adesso comincerà la fase di cottura e caramellatura, per questo sarà molto importante non mescolare ne toccare i fichi, ma dobbiamo semplicemente lasciarli cuocere nello sciroppo così come li abbiamo posizionati inizialmente. Il momento in cui i fichi assumeranno un colore bruno, spegniamo il fuoco e, mettiamo da parte. A questo punto, lasciamo intiepidire il tutto e, quando lo sciroppo sarà ancora piuttosto morbido, potremmo togliere i fichi uno ad uno con molta attenzione, disponendoli su di un tagliere o su una lastra di marmo di modo che raffreddino lentamente.

Continua la lettura
57

Come invasettare i fichi

Adesso è arrivato il momento di situare i fichi nei vasetti. Per questa operazione sarebbe opportuno utilizzare delle pinze da cucina per evitare il danneggiamento e la rottura dei fichi. I fichi andranno così delicatamente disposti in piccoli vasi di vetro con tappo ermetico. Queste prelibatezze possono essere consumate subito o a distanza di mesi. Saranno deliziosi da presentare come dolce singolo, oppure come accompagnamento al gelato, alla panna montata, ad una torta oppure dopo un buon caffè. Buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • A piacimento possiamo lasciare anche la buccia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare i muffin di Natale con uvetta e canditi

Da qualche decennio i classici dolcetti inglesi, "i muffin", sono prepotentemente entrati a far parte della nostra cucina. Questi sofficissimi dolci si possono preparare in molto modi ma la prerogativa necessaria è che siano di forma rotonda. Esistono,...
Dolci

Come preparare i canditi

Per guarnire un dolce o semplicemente dargli più gusto non c'è nulla di meglio della frutta candita. Si può trovare in commercio in confezioni, ma è sempre meglio poterla preparare per conto proprio a casa con prodotti naturali.La frutta candita è...
Dolci

Come preparare la mousse ai fichi

Il periodo estivo ci offre una grande varietà di frutti. Il fico rappresenta forse, il frutto più dolce e più versatile che questa caldissima stagione ci offre. Usarlo in cucina è molto semplice; si possono preparare manicaretti salati o dolci con...
Dolci

Come preparare i fichi secchi

I fichi freschi comprati al mercato del contadino e dal fruttivendolo hanno sempre un aspetto invitante e succulento. I fichi non solo sono deliziosi da freschi, ma sono ottimi anche secchi. Tuttavia, spesso il risultato non è quello desiderato, ma essi...
Dolci

Come preparare il semifreddo di mascarpone e fichi

Per un pranzo o una cena speciale non deve mai mancare il dolce. Questo non va soltanto pensato in base al menù scelto. Ma occorre riuscire a renderlo unico, magari preparando un dessert fresco e originale. Uno dei più insoliti è senza alcun dubbio...
Dolci

Come preparare la crostata di fichi con crema al limoncello

La crostata è un dolce che si può farcire in molti modi. Uno dei più classici è quello dell'uso della confettura preferita. Ma anche con una crema al cioccolato o pasticcera, magari completa di frutta, la crostata è ottima. Oggi invece la proposta...
Dolci

Come preparare i fichi con il cioccolato

I fichi con il cioccolato sono dei dolcetti calabresi, tipici delle feste. Dalle svariate varianti, sono facilmente reperibili in tutta Italia al supermercato, in qualsiasi periodo dell'anno. Semplici e veloci da preparare, si caratterizzano per la deliziosa...
Dolci

Come preparare lo strudel di fichi e mandorle

Lo strudel è un dolce estremamente conosciuto. Originario delle zone soggette all'antica dominazione austro-ungarica, ormai questo delizioso e sfizioso dessert è celebre in tutta Italia e non solo, grazie al suo gusto intenso nella sua semplicità....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.